Sonoff termostato caldaia | Sonoff TH16 manuale e istruzioni

Sonoff TH10 / TH16 manuale e istruzioni | Guida termostato caldaia

Sonoff TH10 / TH16 con sensore esterno di temperatura ed umidità manuale ed istruzioni in italiano. Guida per realizzare un Sonoff termostato caldaia.

Itead Sonoff

Sonoff e’ una famiglia di interruttori WiFi prodotti dall’azienda cinese Itead che consente di comandare in modo remoto, mediante smartphone o con la propria voce tramite Google Home, dispositivi elettrici.

Ci sono diversi modelli tra cui scegliere in base a:

  • numero di carichi elettrici controllabili indipendentemente
  • potenza elettrica massima degli apparecchi elettrici comandati
  • possibilità di aggiungere un sensore esterno di temperatura ed umidità
  • misura dell’energia elettrica consumata dal carico elettrico controllato
  • utilizzo di un telecomando radio tradizionale per comandare i carichi elettrici, oltre allo smartphone
ModelloConnettivitàUsciteExtra
Sonoff BasicBasic R2110 AEUR 6,49
Basic R3110 ADIYEUR 9,29
BASICZBR3110 ADIYEUR 17,99
Sonoff MiniMini110 ADIYEUR 6,39
Sonoff RFRF110 AEUR 17,89
RF R3110 ADIYEUR 13,99
Sonoff DualPow R2116 AEUR 17,89
Sonoff THTH10 / TH16110 / 16 AEUR 17,99
Sonoff DualDual216 AEUR 15,97
Sonoff 4CH Pro4CH Pro R2410 AContatto pulitoEUR 32,99
TX T01-32 AEUR 24,99
TX T1/T2/T31-32 AEUR 28,99

Tutti I dispositivi Sonoff permettono di controllare i nostri elettrodomestici di casa mediante WiFi. I dati sono scambiati dal device con l’app dedicata eWeLink sul vostro smartphone, sia per Android che iOS, attraverso l’uso di un server in cloud (su Amazon AWS):

Interruttore WiFi Sonoff TH10A e presa S20 Smart Socket

Pensi che la copertura del segnale WiFi nella tua abitazione non sia sufficiente ? Leggi Quale ripetitore WiFi scegliere per la tua casa intelligente.

Sonoff TH10 / TH16 con sensore temperatura ed umidità | Guida per termostato caldaia

I Sonoff TH10 / TH16 sono degli interruttori WiFi che, grazie al supporto di un sensore di temperatura ed umidità esterno, possono accendere e spegnere il carico elettrico collegato in due modalità tra di loro alternative:

  • manuale: da remoto su smartphone mediante l’app eWeLink oppure con la voce mediante Google Home e Amazon Echo
  • automatica: in base ai valori di temperatura ed umidità misurati da un sensore dedicato ad esso collegato

Mediante l’app eWeLink e’ possibile visualizzare in tempo reale i valori di temperatura ed umidità misurati dal sensore e gestire le soglie quali accendere e spegnere l’apparecchiatura elettrica collegata: possiamo ottenere un bel Sonoff termostato caldaia.

I Sonoff TH10 / 16 con sensore esterno di temperatura ed umidità sono quindi perfetti per controllare ventilatori, climatizzatori, umidificatori, caldaia, acquari o sistemi di irrigazione.

Le due versioni Sonoff TH10 e TH16 differiscono solamente per la corrente elettrica massima gestibile, rispettivamente 10 A e 16 A:

Data la limitatissima differenza di prezzo, raccomando sempre l’acquisto della versione TH16.

Ricordiamo le innumerevoli funzionalità disponibili comuni a tutta la famiglia di prodotti Sonoff:

Collegamento dispositivo in rete mediante WiFi a 2,4 GHzControllo remoto da qualsiasi luogo mediante smartphone di qualsiasi carico elettrico
Controllo via LAN in caso di assenza di connessione internetControllo vocale mediante Google Home e Amazon Alexa. Compatibile con IFTTT
Sincronizzazione stato del carico elettrico in tempo reale su smartphoneProgrammazione orari di accensione e spegnimento
Condivisione controllo e stato con altre personeUna scena esegue automaticamente un'azione su più dispositivi in base ad un evento (tap su app, una soglia su un dato misurato, lo stato di un altro dispositivo)

Sensore di temperatura ed umidità per Sonoff TH10 / TH16

Per quanto i Sonoff TH10 / TH16 supportino quattro tipologie di sensore di temperatura ed umidità, nella pratica sono disponibili tre versioni:

  • Si7021: sensore di temperatura ed umidità per Sonoff
  • AM2301: sensore di temperatura ed umidità per Sonoff
  • DS18B20: sensore di temperatura, impermeabile / ad immersione, per Sonoff

Al fine di facilitare la scelta del sensore di temperatura per realizzare un termostato caldaia con Sonoff, secondo le vostre esigenze, ho predisposto una semplice tabella comparativa delle loro caratteristiche:

 Si7021AM2301DS18B20
Precisione Misura
Temperatura
±0,4 °C (-10 °C / +85 °C)± 0,5 °C±0,5 °C (-10 °C / +85 °C)
Gamma Misura
Temperatura
-40 °C / +85 °C-40 °C / +80 °C-55 °C / +125 °C
Precisione Misura
Umidità Relativa
± 3 % (0 / 80 %)± 3 % (10 % / 90 %)N/A
Gamma Misura
Umidità Relativa
0 / 100 %0 / 99,9 %N/A

Il sensore va collegato prima dell”accensione del dispositivo: e’ caldamente sconsigliato collegare e scollegare il sensore con l’interruttore WiFi alimentato.

  il sensore non e’ incluso nella confezione e va acquistato a parte. Sono disponibili kit già pronti.

Nel caso abbiate problemi di distanza, Sonoff produce anche la prolunga AL560 da 5 metri per sensore di temperatura ed umidità:

Prolunga AL560 per sensore di temperatura ed umidità Sonoff
Prolunga AL560 per sensore di temperatura ed umidità Sonoff

Unboxing Sonoff TH10 / TH16 con sensore di temperatura ed umidità esterno | Guida termostato caldaia

Ecco qualche foto dopo aver fatto l’unboxing:

Sonoff TH16
Sonoff TH16

Possiamo aprirlo togliendo il coperchio superiore:

Sonoff TH16

Guardando la scheda possiamo notare:

  • i morsetti a pressione per il collegamento dei conduttori esterni
  • due LED che indicano lo stato del dispositivo e della connessione di rete
  • un pulsante per comandare accensione e spegnimento dell’uscita, utilizzato anche in fase di configurazione
  • il connettore jack per il sensore di temperatura ed umidità

Vi prego anche di notare come il jack del sensore debba essere premuto fino in fondo sentendo un clic:

Jack sensore temperatura Sonoff
Jack sensore temperatura Sonoff TH10 / TH16

Manuale e schemi Sonoff TH10 / TH16 | Guida termostato caldaia

Passiamo ora alle istruzioni con lo schema elettrico di collegamento. Cominciamo sollevando i copri morsetti:

Sonoff TH16

Possiamo ora effettuare il collegamento tramite i morsetti a pressione facendo bene attenzione a distinguere tra input (ingresso) ed output (uscita) seguendo l’indicazione presente sopra al dispositivo:

  • tre conduttori di ingresso: fase (L), neutro (N) e terra (E)
  • tre conduttori di uscita: fase (L), neutro (N) e terra (E)
  • connettore jack: sensore di temperatura/umidità esterno
Sonoff TH16

Vi prego di notare che nello schema elettrico che i cavi di neutro sono comuni tra ingresso ed uscita: questo vuol dire che il contatto di uscita non fa altro che interrompere la fase dell’ingresso. Questo vuol dire che potete collegare direttamente un apparecchio elettrico e non, ad esempio, il contatto di ingresso di una caldaia. Vedremo successivamente come ovviare e trasformare il Sonoff TH10 / TH16 in un termostato caldaia.

Per il collegamento dei cavi all’interno dei morsetti a pressione basta premere la parte in plastica bianca con un cacciavite piatto piccolo, infilare il cavo ed infine rilasciare il cacciavite:

Potete ora passare alla configurazione dell’app eWeLink seguendo la procedura comune a tutta la famiglia Itead che potete trovare nel mio articolo eWeLink App | Manuale italiano completo.

Ovviamente c’e’ il pieno supporto a Google Home per potere comandare l’accensione e spegnimento anche mediante la voce: potete leggere il mio articolo Sonoff Google Home: controlla la tua casa con la voce !

Sonoff TH10 / TH16 modalità manuale, automatica, scene eWeLink

Per quanto riguarda la configurazione iniziale vi rimando alla lettura di eWeLink App Sonoff istruzioni in italiano complete.

Come anticipato prima, il Sonoff TH10 / TH16 prevede due modalità di funzionamento:

  • automatica: si comporta da termostato WiFi con valori di soglia di temperatura configurabili (e’ possibile in alternativa operatore sull’umidità misurata)
  • manuale: si comporta come un interruttore WiFi e sensore di temperatura / misuratore di umidità tra di loro separati (dati utili come input per la creazione di scene su eWeLink)
Sonoff TH16 manuale

E’ importante notare che modalità automatica e manuale siano tra di loro alternative.

Combinando le due modalità di funzionamento del Sonoff TH10 / TH16 e le scene di eWeLink abbiamo di fatto tre scenari alternativi di utilizzo a disposizione:

  • interruttore WiFi: controllo remoto manuale (eWeLink) e vocale (Google Home o Amazon Echo) del carico elettrico collegato direttamente al dispositivo stesso
  • termostato WiFi / umidostato WiFi: controllo automatico del carico elettrico collegato direttamente in base a soglie di temperatura ed umidità configurabili
  • sensore di temperatura ed umidità: utilizzo della misura di temperatura ed umidità per il controllo automatico, mediante scene eWeLink, di carichi elettrici collegati ad altri dispositivi Sonoff

Il Sonoff TH10 / TH16 funziona da termostato WiFi (modalità automatica) anche in assenza di collegamento ad internet: quindi potete dormire sonni sereni.

Ricordate ancora che il Sonoff TH10 / TH16 può essere utilizzato solo come termostato WiFi e non come crono-termostato wireless non gestendo soglie di temperatura differenti configurabili nel tempo.

La gestione vocale mediante Google Home ed Amazon Alexa e’ supportata, per quanto limitatamente al funzionamento come interruttore WiFi.

Sonoff termostato caldaia con Sonoff TH10 / TH16 e sensore di temperatura esterno

Come abbiamo visto, possiamo utilizzare il Sonoff TH10 / TH16 con sensore esterno di temperatura come termostato WiFi in cui impostare due valori di soglia con una tradizionale logica ad isteresi. E’ possibile comandare direttamente l’accensione e lo spegnimento di qualsiasi apparecchio elettrico domestico, ma qualche punto di attenzione:

  • il carico collegato deve essere in corrente alternata
  • l’uscita si comporta, come visto, da interruttore unipolare: non e’ un contatto pulito (come un deviatore)
  • la corrente massima gestibile direttamente e’ di 16 Ampere

Per poter comandare dispositivi di natura diversa quali:

  • alimentati in corrente continua
  • con un contatto di ingresso come una caldaia
  • potenza elettrica superiore ai 3,5 KW

Abbiamo due opzioni raccomandate per trasformare il Sonoff TH10 / TH16 con sensore di temperatura esterno in termostato caldaia:

  • aggiungere, in modo non invasivo, un relè esterno
  • acquistare in aggiunta la versione 4CH Pro R2 dotata di quattro uscite di tipo contatto pulito da comandare mediante scene basate sulla temperatura ed umidità misurate dal Sonoff TH10 / TH16

Per la soluzione che prevede un altro dispositivo della famiglia Itead, puoi anche leggere direttamente Sonoff 4CH Pro | Manuale italiano | Comando tapparelle WiFi.

Sonoff termostato caldaia WiFi con Sonoff TH10 / TH16 con sensore di temperatura esterno

Poiché qualsiasi caldaia prevede un ingresso dedicato ad un termostato, il primo passo e’ di trasformare l’uscita del dispositivo in contatto pulito.

La soluzione prevede l’aggiunta di un relè esterno che sfrutta l’uscita in corrente alternata seguendo lo schema elettrico di collegamento seguente:

Sonoff TH16 Termostato Caldaia

Come potete vedere il contatto ottenuto e’ elettricamente isolato e quindi pulito.

A titolo illustrativo, poiché scaturito da un commento, lo schema di collegamento completo con una caldaia (la Fer EASYtech F 24) sfruttandone l’ingresso termostato:

Sonoff termostato Sonoff

Nel caso abbiate ancora dei dubbi sul collegamento, vi raccomando la lettura del mio articolo Come collegare un termostato ambiente alla caldaia.

Per approfondire puoi leggere la mia guida a Sonoff contatto pulito.

Alternative a Sonoff termostato caldaia WiFi con sensore di temperatura esterno

Per quanto la soluzione descritta in questo articolo sia valida e molto economica, presenta alcune limitazioni:

  • la sua realizzazione potrebbe non essere alla portata di tutti
  • il software dell’App eWeLink non e’ stato progettato per svolgere le funzioni di cronotermostato

Sul mercato esistono soluzioni decisamente più avanzate, dal costo superiore, di cronotermostato remoto che consente anche risparmi con funzioni intelligenti di ottimizzazione dell’impianto di riscaldamento: prima di decidere vi raccomando la lettura di Termostato intelligente Netatmo vs tado vs Nest: miglior termostato WiFi.

Altri dispositivi a basso costo che potreste prendere in considerazione sono il Beok BOT-313 WiFi oppure il Decdeal BHT-6000-GC.

Esistono anche soluzioni specializzate sul fronte estivo, come ho analizzato in Sensibo Sky | tado climatizzatore intelligente | Climatizzatore WiFi.

Utilizzare le scene eWeLink per ottenere un crono-termostato WiFi

Viste le diverse richieste ricevute, propongo una possibile soluzione che NON raccomando per realizzare un crono-termostato WiFi col Sonoff TH10 / TH16 + un Sonoff Basic con le seguenti impostazioni configurabili grazie alle scene eWeLink:

  • soglia di temperatura di spegnimento (25 °C) sulle 24 ore (tutti i giorni)
  • soglia di temperatura di accensione diurna (23 °C) tra le 06:00 e le 23:00 (tutti i giorni)
  • soglia di temperatura di accensione notturna (21 °C) tra le 23:00 e le 06:00 (tutti i giorni)

Per quanto assolutamente funzionante, non raccomando questa soluzione perché necessita’ di due dispositivi Sonoff più un relè esterno.

Potrebbe interessarti anche:

96 pensieri su “Sonoff TH10 / TH16 manuale e istruzioni | Guida termostato caldaia

  1. Lello

    Ciao a tutti
    Possiedo un TH16 che soddisfa le mie esigenze anzi soddisfava, cambiando operatore (ora ho Vodafone) in casa e quindi router non riesco assolutamente ad associarlo. Gli altri Sonoff basic funzionano perfettamente qualcuno ha suggerimenti?

  2. Stefano

    Buongiorno, sono già intervenuto sulla questione tapparelle con il Sonoff Curtain Switch e vorrei dare il mio contributo anche su questo argomento. Premetto che sono un tecnico elettronico e quindi le eventuali modifiche da me fatte non sono alla portata di tutti ma con un pò di pazienza si può fare.
    Se si dispone di caldaia attivabile solo con la chiusura di un contatto (se si dispone di un cronotermostato a batterie la maggior parte delle volte funziona) modificando il TH10 (presumo anche il TH16) , ovvero tagliando una pista (che collega la fase all’alimentazione) e portando il contatto di fase direttamente all’alimentazione del sonoff (inserendo la fase nel morsetto di terra e collegandolo direttamente al ponte a diodi smd si può utilizzare il relè come contatto pulito (L In e L Out saranno gli estremi del contatto pulito). Più facile a fare che a descrivere ma non posso allegare la foto della modifica.
    A prescindere da questa modifica, come descritto da voi è impossibile creare un Cronotermostato con piena funzionalità (le scene permettono On/off ma non le soglie di temperatura) ma già come On/Off manuale o accensione automatica a soglia h24, funziona discretamente.

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Stefano,

      io sconsiglio e non supporto nel modo più assoluto la modifica dalla scheda perché non e’ alla portata di tutti, soprattutto perché nella maggior parte dei casi parliamo di modifiche all’impianto elettrico.

      Ti ringrazio del contributo ma ricordo che questo non e’ un forum pubblico ma un blog.

      Per il tema cronotermostato confermi quanto già scritto nell’articolo e mi fa piacere.

  3. Fabio

    Buongiorno,

    ho letto sul forum ITEAD che è possibile creare un pulsante manuale per comandare le scene come se fossero dispositivi sonoff e farli quindi riconoscere anche al Google Home… Ecco qui la discussione, vedere ultimo commento:

    https://support.itead.cc/support/discussions/topics/11000017431

    Non riesco però a capire come si possa creare questo pulsante manuale sull’app ewelink, come descritto nel commento, sapreste dirmi come si fa?

  4. Enzo

    Ciao, leggendo l’articolo ho capito che il th16 non é un cronotermostato e quindi ha delle limitazioni di utilizzo con l’app ewelink. Io lo vorrei utilizzare per controllare la temperatura in un terrario magari creando una scena con ifttt ma non sono riuscito a capire come utikizzarlo. In sostanza a me servirebbe che il sonoff si comporti in questo modo:
    Quando la temperatura è inferiore ai 23° il sonoff si deve accendere, quando la temperatura raggiunge i 27° il sonoffo si deve spegnere. Fin qui tutto molto facile usando la funzione automatica del sonoff. Il mio problema è che questa logica di funzionamento deve essere eseguita solo dalle ore 08:00 alle ore 19:00, nelle altre ore a prescindere dalla temperatura il sonoff deve restare spento.
    Mi potresti aiutare a configurare la scena necessaria?
    Grazie Enzo

    1. Fabio

      Ciao, anche io sono interessato a risolvere questo problema, ma mi pare di aver capito che vista l’assenza di risposte anche da parte dell’autore dell’articolo, con rimando a leggere altre soluzioni che però non ho trovato risolvere il problema non sia mai possibile, con TH10 e TH16 ottenere un’accensione basata sui valori letti dai sensori in certi orari prestabiliti. Dico bene? grazie

      1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

        Ciao Fabio,

        premesso che questo e’ un blog e non un servizio di consulenza gratuita, esiste una soluzione che NON raccomando.
        L’ho inserita nell’articolo che ti invito a rileggere.

  5. Luca Chemello

    Ti ringrazio per il suggerimento, per il tado il costo sarebbe alto, ne dovremmo montare 12, più centralina e installazione, il residence lo abbiamo in gestione, non è di nostra proprietà. Non so se l’eventuale risparmio ci farà sostenere la spesa di tutto.
    Pensavo di provare a prendere un paio di sonoff e vedere come ci troviamo, ed eventualmente poi pensare ad altro.
    Oppure vedere se ci sono alternative alle nostra portata (leggi meno costose 😎 )

  6. Luca

    Buongiorno trovo questo sito interessantissimo, tanto che tra le varie soluzioni proposte non saprei quale scegliere.
    Noi abbiamo un piccolo residence con 12 appartamenti, tutti con clima e riscaldamento autonomo. Purtroppo la maggior parte dei nostri clienti sembra ignorare lo spreco energetico e d’inverno tiene il riscaldamento al massimo (e poi spalanca le finestre) anche quando non c’è nessuno in casa, lascia luci e climatizzatori al massimo lasciando porte e finestre aperte. Io sto cercando una soluzione domotica, e sarei orientato ai sonoff, per controllare climatizzatori, e riscaldamento. Dotando di sensore di temperatura e sensore di apertura finestre e porte (esiste anche un rilevatore di fumo di sigaretta?). Sono un appassionato e vorrei sapere se la cosa è fattibile o se mi devo rivolgere ad una ditta specializzata ?
    O c’è una soluzione migliore ?
    Mi chiedevo se poi è possibile controllare tutto da PC, invece che da telefono.
    Grazie per eventuali suggerimenti-

  7. fabrizio

    Buon giorno concordo con il fatto che ovviamente non è un crono termostato, ma anche come termostato con temperatura impostata non è possibile accenderlo o spegnerlo , mi spiego se inserisco un orario attivo il relè ma senza nessuna soglia cioè la caldaia gira per tutto il tempo di attivazione come se la sonda non ci fosse e questa è una grande limitazione perché non è ne carne ne pesce, peccato.

  8. Danilo

    Buongiorno,
    Vorrei acquistare il Sonoff TH16 + Sonda Si7021 e applicarla su una semplice caldaia. La domanda è questa è possibile creare degli scenari ad orario per accendimento spegnimento automatico della caldaia? Esempio pratico accensione dalle 08:00 alle 11:00 e accensione dalle 17:00 alle 23:00. Se si, come si impostano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.