Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano e recensione termostato

Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano e recensione termostato

Comandare la caldaia a gas da remoto con smartphone ed Alexa con una soluzione economica ma efficace ? La risposta e’ il termostato Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano e recensione completa, anche sull’app Beok Home.

Caratteristiche di un termostato WiFi

Ricordiamo innanzitutto le caratteristiche che contraddistinguono il miglior termostato WiFi che possiamo trovare sul mercato:

  • algoritmi intelligenti basata sulle previsioni meteo e sull’apprendimento delle caratteristiche termiche dell’abitazione
  • risparmio energetico ed economico grazie all’intelligenza
  • gestione da remoto mediante smartphone con app dedicata
  • collegamento mediante WiFi
  • controllo di temperatura con termostato multi-zona
  • disponibilità di dati storici (in particolare della temperatura)
  • integrazione con sensori
  • valvole termostatiche comandate da remoto per impianto a termosifoni centralizzato
  • comando vocale (mediante Google Home oppure Amazon Echo)
  • documentazione e supporto online in italiano
  • aggiornamento software automatico
  • tipologia di alimentazione

Se vuoi scoprire quali sono le soluzioni migliori con tutte queste caratteristiche, leggi Termostato intelligente Netatmo vs tado vs Nest: miglior termostato WiFi !

In questo articolo troverai la mia recensione con manuale ed istruzioni italiano del Beok BOT-313 termostato WiFi per caldaia a gas, una soluzione più semplice ed economica dell’azienda cinese Beok Controls che consente comunque la gestione da remoto del riscaldamento, pur in assenza di funzioni particolarmente sofisticate per ottimizzare i consumi.

Termostato Beok BOT-313 WiFi manuale italiano: funzionalità

Vediamo ora quali sono le funzionalità principali del termostato WiFi Beok BOT-313 prodotto dall’azienda cinese Beok Controls:

  • cronotermostato caldaia a gas
  • display LCD di grandi dimensioni
  • in grado di controllare sia caldaie che valvole di flusso
  • alimentazione 220 V corrente alternata (no batterie)
  • consumo inferiore a 0,15 W
  • temperatura regolabile tra 5 °C e 60 °C
  • precisione misura temperatura ±1 °C
  • collegamento ad internet mediante la rete WiFi della vostra abitazione
  • controllo remoto mediante smartphone con app dedicata Beok Home, disponibile sia per Android che iOS

Sul grande display LCD e’ possibile gestire tutte le funzionalità come in un cronotermostato tradizionale, in particolare:

  • programmazione settimanale con differenziazione tra giorni feriali e festivi:
    • 5 giorni feriali e 2 festivi
    • 6 giorni feriali ed 1 festivo
    • 7 giorni feriali
  • 6 fasce orarie con relativa impostazione della temperatura per ciascun giorno
  • antigelo: se attivata, fa partire la caldaia a gas anche a termostato spento se la temperatura ambiente e’ compresa tra 5 °C ed 8 °C
  • sicurezza bambini: per bloccare l’accesso alle funzioni a bordo termostato

Unboxing termostato Beok BOT-313 WiFi

Mostrando ben in vista il logo della Beok Controls, la confezione del termostato Beok BOT-313 WiFi include anche il manuale in lingua inglese:

Unboxing termostato Beok BOT-313 WiFi
Unboxing termostato Beok BOT-313 WiFi

Vediamo come si presenta il termostato vero e proprio:

Termostato Beok BOT-313 WiFi: installazione e schema collegamento caldaia

Verifichiamo innanzitutto le misure:

Beok BOT-313 termostato WiFi

Come vede le dimensioni non sono quelle di una classica E503 ma e’ necessaria una scatola incasso muro parete quadrata 86×86 oppure una scatola tonda da 60 mm:

Scatola Incasso Muro Parete Quadrata 86X86

Osserviamo ora con attenzione il retro del Beok BOT-313 termostato WiFi per verificare i morsetti di collegamento disponibili:

Termostato Beok BOT-313 WiFi retro

I morsetti di collegamento sono i seguenti:

  • 1 (Close) + 2 (Open): contatto per eventuale elettrovalvola (NON collegare alla caldaia)
  • 3 (N) + 4 (L): cavo neutro e di linea alimentazione elettrica 220 V~ per termostato
  • 5 (K1) + 6 (K2): contatto pulito normalmente aperto (NA) per caldaia a gas

Lo schema elettrico di collegamento tra il Beok BOT-313 WiFi e la caldaia risulta dunque il seguente:

Beok BOT-313 WiFi collegamento caldaia
Beok BOT-313 WiFi collegamento caldaia

Nel caso abbiate ancora dei dubbi vi raccomando la lettura del mio articolo Come collegare un termostato ambiente alla caldaia.

Una volta alimentato il termostato si presenta nel modo seguente:

Termostato Beok BOT-313 WiFi

Termostato Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano

Una volta effettuato il collegamento del vostro termostato Beok BOT-313 WiFi alla caldaia a gas, possiamo procedere alla sua configurazione mediante i pulsanti presenti sul display:

Beok BOT-313 termostato WiFi
  • Accensione / spegnimento: pulsante Acceso/spento
  • Regolazione temperatura: pulsanti Su e Giù
  • Regolazione orologio:
    • Premere Impostazioni orarie per regolare rispettivamente minuti, ore, giorno della settimana
    • Premere Su e Giù per impostare il valore
  • Modalità manuale
    • Premere Menu, l’icona Modalità manuale si accenderà per conferma
    • Premere Su e Giù per impostare la temperatura
    • Premere Impostazioni orarie per regolare rispettivamente minuti, ore, giorno della settimana
  • Sicurezza bambini
    • Premere a lungo Impostazioni orarie, l’icona Sicurezza bambini si accenderà per conferma
    • Premere a lungo Impostazioni orarie, l’icona scomparirà per conferma
  • Impostazione cronoprogrammazione
    • Tenere premuto Menu, si accenderanno LOOP e 12345
    • Premere Su e Giù per scegliere la modalità di programmazione settimanale (5+2, 6+1, 7 corrispondenti sul display a 12345, 123456, 1234567)
    • Premere Menu per scegliere la fascia oraria
    • Premere Su e Giù per impostare la temperatura
    • Premere Impostazioni orarie per regolare rispettivamente minuti, ore, giorno della settimana
    • Premere Su e Giù per cambiare l’orario
    • Premere ancora Menu per scegliere la temperatura del weekend
    • Per modificare temporaneamente in qualsiasi periodo premere Menu, l’icona Modalità manuale lampeggia. Al termine della modifica la conferma e’ automatica

I valori di default della cronoprogrammazione sono i seguenti:

Beok BOT-313 termostato WiFi

Beok BOT-313 WiFi: app Beok Home

Passiamo ora alla caratteristica più interessante di questo termostato WiFi: il controllo da remoto mediante l’app Beok Home su smartphone.

Prima di cominciare con la procedura di configurazione iniziale, occorre eseguire le seguenti operazioni preliminari:

  • Scaricare l’app dedicata Beok Home, disponibile sia per Android che iOS
  • Identificare l’access point WiFi a cui il termostato dovrà essere connesso
  • Verificare che sia attiva la banda 2,4 GHz (i 5 GHz non sono supportati)
  • Assicurare che lo smartphone da cui effettuate la procedura di associazione sia collegato al medesimo router WiFi
  • Verificare che il nome e la password WiFi contengano solamente lettere maiuscole (a-z), lettere minuscole (A-Z) o numeri (0-9)
  • Verificare che la password WiFi non superi i 32 caratteri di lunghezza

Posso testimoniare la mia difficoltà iniziale perché il mio access point WiFi conteneva un punto esclamativo nella password. Più rigido di altri prodotti di domotica a basso costo come Sonoff o Broadlink.

Pensi che la copertura del segnale WiFi nella tua abitazione non sia sufficiente ? Leggi Quale ripetitore WiFi scegliere per la tua casa intelligente.

Accoppiamento termostato a Beok Home

Siamo pronti per cominciare la procedura di configurazione WiFi ed accoppiamento con l’app Beok Home.

Partiamo dalle istruzioni da eseguire sul termostato:

  • Se acceso, spegnere il termostato premendo Acceso/spento
  • Riaccendere il Beok BOT-313 WiFi, premendo contemporaneamente Acceso/spento e poi Giù, in modalità impostazioni avanzate
  • Premere più volte il tasto Menu fino a che con compare la scritta FAC
Termostato Beok BOT-313 WiFi
  • Scegliere come valore 10 oppure 32 usando il pulsante Su; personalmente ho scelto 32
  • Confermare l’operazione premendo Acceso/spento; il termostato si spegne nuovamente
  • Riaccendere nuovamente il Beok BOT-313 WiFi, premendo contemporaneamente Acceso/spento e poi Giù, in modalità impostazioni avanzate
  • L’icona WiFi sul display del Beok BOT-313 WiFi comincia a lampeggiare velocemente confermando che e’ possibile passare all’accoppiamento con lo smartphone

Possiamo ora completare le operazioni di configurazione sull’app Beok Home seguendo queste istruzioni:

  • Tappare in basso a destra su Configura
  • Inserire nome e password dell’access point WiFi
  • Tappare su Avvia Connessione per conferma
  • Attendere con pazienza il completamento dell’operazione di accoppiamento
  • A conferma del successo dell’operazione di accoppiamento, l’icona WiFi sul display del Beok BOT-313 WiFi smetterà di lampeggiare rimanendo accesa
Termostato Beok BOT-313 WiFi
  • Tappare su Cerca in basso a sinistra
  • Tappare sul termostato (HVAC e’ il nome assegnato di default ad un nuovo dispositivo) identificato per confermare l’associazione
  • Personalizzare il nome del termostato tenendo tappato, ad esempio modificare da HVAC a Termostato Sala

Beok Home funzionalità principali

L’app Beok Home e’ davvero di facile utilizzo e vi consente di controllare il termostato ovunque voi siate come se foste davanti al suo display.

Avrete a disposizione tutti i termostati associati all’app Beok Home sul vostro smartphone in I miei termostati; per ciascuno sono presenti le informazioni di base:

Beok Home

Tappando sul singolo termostato Beok BOT-313 WiFi accederete alla schermata di controllo che sara’ differente a seconda che sia spento, in manuale o in automatico:

Facendo swipe sulla ghiera oppure tappando sulle frecce in alto ed in basso potrete modificare il set-point di temperatura manuale col risultato di accendere e spegnere il riscaldamento:

Tappando sulle tre icone in basso potrete rispettivamente:

  • Accendere / spegnere il termostato (Alimentazione)
  • Commutare da Manuale ad Automatico
  • Accedere alle impostazioni Avanzate del termostato
Beok Home
Impostazioni Avanzate

Tappando sulla striscia delle 24 ore potrete accedere all’impostazione della crono-programmazione:

Termostato Beok BOT-313 WiFi ed Alexa

Il termostato Beok BOT-313 WiFi può anche essere controllato con la voce grazie al supporto di Alexa. Vediamo come fare.

La prima operazione e’ quella di installare sullo smartphone anche l’app Beok SpeakersAssitant, disponibile per Android.

Tramite questa applicazione e’ possibile creare un profilo che potrà essere associato ad Alexa.

La prima operazione e’ di registrarsi a Beok SpeakersAssistant, utilizzando un indirizzo e-mail oppure un numero di telefono cellulare:

Ora associamo il termostato Beok BOT-313 WiFi al profilo SpeakersAssistant appena creato:

Il passo successivo e’ quello di installare la skill di Beok per Alexa denominata HVAC-H (che e’ realizzata dalla nota azienda cinese Broadlink anziché dalla Beok Controls) ed il gioco e’ fatto:

A questo punto potrete accendere, spegnere ed impostare la temperatura sul termostato Beok BOT-313 WiFi con la vostra voce grazie ad Alexa come faccio nel video seguente:

Al momento Beok non supporta ancora Google Home.

Conclusioni sul termostato Beok BOT-313 WiFi

Se cerchi un termostato WiFi semplice, affidabile ed a basso costo che supporta anche Alexa il Beok BOT-313 WiFi e’ senz’altro la scelta giusta, pur mancando il supporto a Google Home, ma puoi anche valutare il Welquic Termostato WiFi Smart LCD.

Se vuoi invece un’alternativa molto interessante che supporta sia Google Home che Alexa scopri subito il termostato WiFi Decdeal BHT-6000-GC.

Sperando che l’articolo Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano e recensione vi sia piaciuto, rimanendo nel campo delle soluzioni a basso costo potresti anche prendere in considerazione questa soluzione Sonoff termostato caldaia | Sonoff TH16 manuale e istruzioni.

E non scordare di ambire ad una soluzione completa di termostato intelligente al top !

Potrebbe interessarti anche:

97 pensieri su “Beok BOT-313 WiFi manuale istruzioni italiano e recensione termostato

  1. Giacomo

    Ho acquistato questo cronotermostato da poco e non ho capito molto bene la programmazione. In pratica si possono modificare gli orari di accensione ma non esiste un orario di spegnimento, esiste una temperatura di set point e quindi una volta raggiunta questa temperatura cosa succede? Si spegne e continua a mantenere il set point fino a quando?

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Giacomo,

      si comporta come qualsiasi crono-termostato: imposti una serie di orari da cui parte un certo set-point.

      Quando viene raggiunta la temperatura impostata, viene fatta spegnere la caldaia. Quando la temperatura scende sotto il set-point meno l’isteresi viene nuovamente fatta accendere.

      Rispondi
  2. Angelo

    Buonasera
    Volevo cortesemente la conferma che il termostato si può collegare direttamente alla caldaia a gas (cosmogas) avendo i cosiddetti contatti puliti senza la necessità di collegare nessun relè ed inoltre se può funzionare con google home. Grazie

    Rispondi
  3. Carlo

    Lo utilizzo già da qualche mese e devo dire che mi trovo molto bene. Unico lato negativo che ho riscontrato è che, dopo una mancanza di alimentazione (tipo se viene a meno la luce o se scatta l’interruttore generale dell’impianto), al suo ritorno il termostato non si riaccende ma resta in standby.
    Ciò può provocare, se non ce ne accorgiamo, un abbassamento della temperatura dell’appartamento.

    Rispondi
  4. STEFANO

    Ho riscontrato che l’apparecchio quando si accende e apre l’elettrovalvola dopo pochi minuti fa saltare il salvavita. E’ successo anche ad altri?

    Rispondi
  5. Pier Nicola

    Buongiorno,
    è possibile controllare l’apparecchio da remoto, ovvero con la connessione dati dello smartphone che non si trovi sotto la stessa rete WIFI?
    Grazie

    Rispondi
      1. Mirco P.

        Salve, vorrei sapere come accedere da remoto, collegando il cronotermostato al wifi di casa del proprio router (vodafone station revolution nel mio caso). Tramite una VPN?

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.