Come collegare un termostato ambiente alla caldaia

Come sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia

Vuoi sostituire il tuo vecchio termostato caldaia 2 fili con un nuovo ? Stai valutando un termostato WiFi ? Scopri come collegare un termostato 2 fili alla caldaia grazie alla mia guida all’installazione completa di schema elettrico di collegamento.

Come collegare un termostato 2 fili: caratteristiche

Il primo passo e’ quello di decidere la tipologia del nuovo termostato 2 fili che soddisfa al meglio le nostre esigenze:

  • semplice termostato ambientale oppure cronotermostato
  • installazione termostato a parete oppure ad incasso
  • alimentazione a batteria o con tensione di rete
  • termostato tradizionale o termostato WiFi controllabile da remoto con smartphone / altoparlante intelligente

Se vuoi scoprire come funziona un termostato WiFi leggi il mio articolo Termostato intelligente Netatmo vs tado vs Nest.

Nella maggior parte dei casi scopriremo come sostituire e collegare un termostato caldaia 2 fili non cambi molto, se non per l’alimentazione, in funzione della tipologia di termostato.

Installazione termostato caldaia: schema elettrico collegamento e contatto pulito

Un termostato ambiente ha la ovvia funzione di comandare l’accensione (on) e lo spegnimento (off) di una caldaia per riscaldamento in base alla temperatura corrente ed a quella desiderata.

Per fare questo e’ dotato internamente di un relè con un contatto elettrico che viene chiuso (o aperto) quando necessario.

I morsetti di collegamento del contatto disponibili sul termostato sono due o tre, identificati nel modo seguente:

  • C (o COM): comune
  • NA (o NO): contatto normalmente aperto
  • NC: contatto normalmente chiuso

Nel caso che il termostato sia alimentato mediante tensione di rete saranno anche presenti i corrispondenti morsetti di collegamento:

  • L: cavo di alimentazione di fase
  • N: cavo di alimentazione neutro

Con un termostato alimentato a batteria il contatto e’ sicuramente pulito ovvero libero da qualsiasi tensione esterna e dunque adatto a qualsiasi esigenza di collegamento elettrico.

La tipologia di collegamento dipende dal caso specifico di impianto di riscaldamento:

  • Contatto pulito (es. consenso caldaia)
  • Carico da comandare con tensione di rete (es. pompe di circolazione, bruciatori, elettrovalvole)

Nel caso di un termostato alimentato con la tensione di rete avete normalmente un contatto pulito ma, in rari casi, potreste avere un contatto già predisposto per comandare direttamente una elettrovalvola o pompa di circolazione con la tensione di rete elettrica. Fate molta attenzione: se la vostra caldaia prevede un contatto pulito all’ingresso potreste danneggiare la sua scheda elettronica facendogli arrivare la tensione di rete !

In questo articolo tratteremo in dettaglio esclusivamente lo schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia.

Ecco ora una carrellata di esempio con il lato B di modelli di termostato 2 fili molto diffusi sul mercato, sia a batteria che con alimentazione di rete:

Come potete notare dispongono tutti di contatto pulito in uscita.

E’ importante conoscere le caratteristiche elettriche del contatto, ovvero la potenza elettrica massima in grado di supportare, solitamente espresse nella modalità seguente:

  • tensione massima (tipicamente 250 V)
  • corrente massima carico resistivo (tipicamente 5 A)
  • corrente massima carico induttivo (tipicamente 2 A)

Se stai cercando un termostato WiFi a basso costo leggi i miei articoli su Beok BOT-313 WiFi, Decdeal BHT-6000-GC e Sonoff TH16.

Installazione termostato caldaia 2 fili: schema elettrico collegamento

Passiamo ora ad un po’ di esempi di come sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia, estrapolando dalla documentazione tecnica dei modelli di caldaia a condensazione più diffusi sul mercato lo schema elettrico di collegamento:

Come potete vedere in tutti i casi esaminati nello schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia e’ previsto che:

  • il termostato ambientale esterno abbia un contatto pulito normalmente aperto
  • il collegamento termostato caldaia avvenga con 2 fili
  • il cavallotto / ponticello presente sulla morsettiera della caldaia venga rimosso all’installazione del termostato esterno

Ora disponiamo di tutte le indicazioni su come sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia:

  • utilizzare 2 cavi elettrici di sezione 1,5 mm² e colore nero o grigio
  • rimuovere il ponticello tra i 2 ingressi della caldaia
  • collegare l’uscita termostato C (o COM) al primo ingresso caldaia
  • collegare l’uscita termostato NA (o NO) al secondo ingresso caldaia

Lo schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia nell’esempio del Perry TE543, che necessita anche di alimentazione elettrica, risulta il seguente:

Vi raccomando sempre e comunque di verificare la documentazione del vostro termostato e della vostra caldaia prima di procedere con il collegamento per evitare danni alla scheda elettronica della caldaia stessa.

Come collegare un termostato 2 fili alla caldaia per sostituire un termostato esistente ?

Prima di sostituire il vecchio termostato caldaia 2 fili e’ bene individuare i conduttori che sono collegati.

Nella maggior parte dei casi troverete un collegamento esistente con 2 fili, di colore nero o grigio, come già descritto in precedenza.

Se trovate più fili e’ probabile che gli altri siano i cavi di alimentazione del vecchio termostato, come già descritto in precedenza:

  • cavo di fase di colore marrone (identificato come L)
  • filo neutro di colore blu (identificato come N)
  • cavo di terra, se presente, di colore giallo-verde (identificato come GND)

Attenzione a non confondere il pannello comandi a distanza della vostra caldaia con un termostato esterno. Nella maggior parte dei casi anche in questo caso vengono utilizzati due cavi di collegamento dove far passare sia alimentazione che comandi. La differenza sta nelle funzionalità che sono sicuramente più ricche (configurazione complessiva della caldaia, acqua calda sanitaria) rispetto ad un semplice crono-termostato. Se avete dei dubbi recuperate il manuale della vostra caldaia.

Nel caso il nuovo termostato sia a batteria, come gli esempi Fantini Cosmi CH110, BPT TH400 e Plikc Neve, non vi serviranno a nulla altrimenti potrete riutilizzarli, come per BTicino Smarther e Perry TE543.

Grazie allo schema elettrico di collegamento sono certo che ora non hai più dubbio alcuno su come sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia !

Potrebbe interessarti anche:

28 pensieri su “Come sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia

  1. Marco

    Salve,
    ho un vecchio termostato a 3 fili: L, N e singolo filo caldaia. È possibile sostituirlo in qualche modo con i nuovi termostati smart tipo il Beok BOT-313 WiFi che però prevedono il doppio cavo alla caldaia?

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Marco,

      devi essere sicuro della funziona del singolo filo caldaia.

      Utilizzando un termostato dotato di contatto pulito in uscita puoi adattarti alla maggior parte delle situazioni, a patto di verificare la corrente massima richiesta rispetto a quella supportata.

  2. Andrea

    Buongiorno, ho acquistato il termometro BPT TA/450 e vorrei collegarlo ad una caldaia immergas Zeus Mini.
    Ho collegato i due cavi provenienti dalla caldaia ai morsetti C ed NA, ma la caldaia mi rimane sempre accesa; se collego C ed NC invece mi rimane sempre spenta. Cosa posso fare??
    Grazie mille

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Andrea,

      hai seguito le indicazioni del manuale della tua caldaia (facilmente reperibili in rete) ?

      “La caldaia è predisposta per l’applicazione del Termostato Ambiente (TA) e dell’orologio programmatore (OP). Se presente solo uno dei due collegare sui morsetti 6 – 9 eliminando il ponte P1. Mentre se presenti entrambi collegare TA sui morsetti 8 e 9 e OP sui morsetti 6 e 7 previa eliminazione di P1.”

  3. Mario

    Buongiorno, vorrei acquistare il cronotermostato BTicino Smarther sx8000 e sostituirlo con quello esistente BPT TA450. L’abitazione è disposta su tre livelli con tre termostati che comandano ogni singolo piano e l’impianto di riscaldamento è a pavimento. Il collegamento ai vari termostati è a 2 cavi NA e C pertanto vorrei sapere gentilmente se montando lo Smarther della BTicino dovrò necessariamente portare altri 2 cavi per la fase e per in neutro oltre a quelli già esistenti collegandoli appunto su NO e C.
    Grazie

  4. ugo

    Buongiorno, vorrei fare una domanda , io vorrei cambiare il mio termostato di casa, ho un impianto condominiale con termostato per aprire e chiudere le valvole dell’ appartamento. Facendo dei lavori di elettronica mi sono accorto che l’ attuale termostato ha in entrata due cavi. uno dell’alimentazione e uno che va direttamente a dei fili che comandano l’ apertura e la chiusura delle valvole.
    Chiedo gentilmente se acquisto il modello con controllo remoto deve avere qualche specifica o posso scegliere qualsiasi modello . e mi dite anche come attaccare i cavi
    Grazie

  5. Matteo

    Buongiorno,

    Rinnovo anch’io i ringraziamenti per il lavoro utile che svolgete. Vorrei chiedervi come comportami, ho una caldaia IMMERGAS extra intra 24kW e ho acquiatato il temostato DecDeal BHT 6000 GC. I cavi provenineti dalla caldaia sono solo due. Ho provato a montare il termostato collegando i fili ai morsetti N e L. Credendo di aver correttamente collegato il temostato, ho poi proseguito con l’installazione dell’app e anche questa ha funzionato, smartphone e termostato erano quindi collegati. Peccato che poco dopo la caldaia andava in blocco e non funzionava più. Cosa mi cossigliate di fare? Ho sbagliato qualcosa nel collegamento o il termostato non è quello giusto d autilizzare?
    Grazie ancora per un vostro aiuto
    Matteo

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Matteo,

      ma prima avevi un termostato esterno (2 fili) oppure il Comando Amico Remoto nativo della caldaia (4 fili) ?

      Nel caso fosse stato un termostato ambiente esterno, si tratterebbe sicuramente del contatto pulito che dovrebbe essere collegato ai morsetti 40 e 41 della caldaia come indicato nel manuale.

      Secondo me stai facendo pasticci, bisogna documentarsi prima sulla caldaia. Ed magari chiamare un elettricista.

      1. Andrea

        Buongiorno,

        mi ricollego anche io a Matteo, ho la stessa caldaia, il vecchio cronotermostato è “comando amico remoto” ed è collegato al contatto 42 – 43 della caldaia senza ponte sul 40 e 41.

        Anche io ho tolto il vecchio cronotermostato e montato il DecDeal BHT 6000 GC provando anche ad invertire i fili ma non funziona.

        Devo quindi spostare il collegamento del termostato dal 42 – 43 al 40 – 41?

        Grazie mille per la cortese risposta

        1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

          Ciao Andrea,

          ho cercato di approfondire meglio il tema caldaia Immergas.

          Il “CAR V2 (Comando Amico Remoto modulante) è stato progettato per garantire condizioni di temperatura ideali
          in ogni momento del giorno e della notte per ogni singolo giorno della settimana. La sua installazione richiede pochi minuti: viene infatti collegato alla caldaia con soli 2 cavi, attraverso i quali, riceve e invia i comandi di regolazione e controllo, e riceve
          l’alimentazione.”

          Quindi:
          1) il CAR non può essere rimosso
          2) i 2 fili di collegamento del CAR non vanno toccati perché includono siano alimentazioni che bus dati.

          La soluzione prevede dunque:
          a) escludere la sonda ambiente dal CAR
          b) collegare i due fili del contatto pulito del termostato WiFi esterno ai morsetti 40 e 41 della caldaia

          1. Andrea

            Grazie per la risposta,
            Mi rimane il dubbio, é possibile eliminare il CAR, collegare il cronotermostato WiFi al 40 41 e tutto quello che gestiva il CAR, si regola direttamente sui comandi della caldaia.
            È un tentativo che posso fare o il rischio é troppo alto?

  6. Gianfranco

    Buonasera.

    Avrei un bel quesito da porvi,:

    Ho installato un termostato smart ma non ho la possibilità di passare i due fili fino alla caldaia, che tipo di interruttore wirless potrei usare?

    grazie

  7. grazia

    Buon giorno, mi permetto di scrivere per chiedere un informazione: sono in procinto di acquistare ilCrono-Term DecDeal-BHT-6000-GC per sostituire un Termostato manuale Revo200 (se ricordo bene) che controlla una caldaia Savio 624a (un po’ datata).
    Secondo la sua/vostra esperienza è fattibile anche in autonomia, da me medesima, l’installazione?
    Il termostato già riceve 2 fili dalla caldaia, però se ricordo bene funziona con due batterie quindi dovrei sicuramente aggiungere un contatto a 220V ….
    grazie mille per le GRANDI e PRECISE informazioni che suggerite
    Saluti

  8. Daniele

    Salve, complimenti per il sito innanzitutto.
    La mia domanda: ho una caldaia Chaffoteaux Alixia 24 FF che aveva collegato un vecchio termostato con 2 soli fili.
    Ho voluto acquistare un termostato wifi Netatmo (so che lo ha recensito); l’ho collegato alla caldaia tenendo il relè collegato ad una presa in casa; vorrei ora collegare direttamente il relè alla caldaia in modo da spostare il termostato dove voglio. Mi può indicare i collegamenti da effettuare? Il relè Netatmo ha due cavi: uno con i fili nero e grigio e l’altro per l’alimentazione (linea-neutro-terra).
    Saluti

    Daniele

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Daniele,

      devi seguire questa guida sul sito Netamo nel caso Stai per sostituire un termostato wireless.

      In particolare devi:
      – collegare i cavi nero e grigio dell’adattatore del relè Netatmo ai morsetti nella caldaia per il termostato esterno
      – collegare i cavi blu e marrone dell’adattatore del relè Netatmo ai morsetti nella caldaia con l’alimentazione

      Questa video guida e’ chiarissima:

  9. Michele

    Salve, ho acquistato un termostato da collegare ad una caldaia a gas, ho capito che i cavi per l’alimentazione sono i relativi morsetti con dicitura N e L, ma non ho capito dove vanno collegati i cavi della mia caldaia a gas, volevo sapere se potevate aiutarmi. Lascio il link del dispositivo che ho acquistato su amazon. Trattasi della versione Touch. Grazie mille in anticipo.

    https://www.amazon.it/Decdeal-Termostato-Programmabile-Riscaldamento-Retroilluminazione/dp/B07G25L832/ref=sr_1_2_sspa?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=9CORHFZQIQ4V&keywords=decdeal%2Btermostato%2Bwi-fi&qid=1572295790&sprefix=decdeal%2Bter%2Caps%2C372&sr=8-2-spons&smid=A1TD822WG0HZTV&spLa=ZW5jcnlwdGVkUXVhbGlmaWVyPUExR1kyQUNGNUoxQ0JHJmVuY3J5cHRlZElkPUEwMDM0NTAyNlJJTlBRTVQ2QkxEJmVuY3J5cHRlZEFkSWQ9QTEwMTQyMDUxQVVWNzhTNzBYODc2JndpZGdldE5hbWU9c3BfYXRmJmFjdGlvbj1jbGlja1JlZGlyZWN0JmRvTm90TG9nQ2xpY2s9dHJ1ZQ&th=1

  10. Emanuele Tiberi

    Io ho acquistato un termostato decdeal BHT-6000-GC.
    Prima avevo un termostato Vemer mithos alimentato a barriera, per il quale ci sono solo due fili uscenti dal muro: marrone e blu.
    Sto provando a installare il nuovo decdeal ma quando collego i fili al termostato quest’ultimo lampeggia secondo per secondo.
    Quale può essere il problema?

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Emanuele,

      due domande:
      1) come hai alimentato il nuovo Decdeal (visto che il termostato precedente era a batteria) ?
      2) i due fili uscenti a quali morsetti del vecchio termostato erano collegati ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.