Come collegare un termostato ambiente alla caldaia

Come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia

Vuoi installare un nuovo termostato o sostituire il tuo vecchio termostato caldaia 2 fili con un nuovo ? Stai valutando un termostato WiFi ? Scopri come collegare un termostato 2 fili alla caldaia grazie alla mia guida all’installazione completa di schema elettrico di collegamento.

Come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili: caratteristiche

Il primo passo e’ quello di decidere la tipologia del nuovo termostato 2 fili che soddisfa al meglio le nostre esigenze:

  • semplice termostato ambientale oppure cronotermostato
  • installazione termostato a parete oppure ad incasso
  • alimentazione a batteria o con tensione di rete
  • termostato tradizionale o termostato WiFi controllabile da remoto con smartphone / altoparlante intelligente

Se vuoi scoprire come funziona un termostato WiFi leggi il mio articolo Termostato intelligente Netatmo vs tado vs Nest.

Nella maggior parte dei casi scopriremo come installare o sostituire e collegare un termostato caldaia 2 fili non cambi molto, se non per l’alimentazione, in funzione della tipologia di termostato.

Installare un termostato caldaia: schema elettrico collegamento e contatto pulito per installazione

Un termostato ambiente ha la ovvia funzione di comandare l’accensione (on) e lo spegnimento (off) di una caldaia per riscaldamento in base alla temperatura corrente ed a quella desiderata.

Per fare questo e’ dotato internamente di un relè con un contatto elettrico che viene chiuso (o aperto) quando necessario.

I morsetti di collegamento del contatto disponibili sul termostato sono due o tre, identificati nel modo seguente:

  • C (o COM): comune
  • NA (o NO): contatto normalmente aperto
  • NC: contatto normalmente chiuso

Nel caso che il termostato sia alimentato mediante tensione di rete saranno anche presenti i corrispondenti morsetti di collegamento:

  • L: cavo di alimentazione di fase
  • N: cavo di alimentazione neutro

Con un termostato alimentato a batteria il contatto e’ sicuramente pulito ovvero libero da qualsiasi tensione esterna e dunque adatto a qualsiasi esigenza di collegamento elettrico.

La tipologia di collegamento dipende dal caso specifico di impianto di riscaldamento:

  • Contatto pulito (es. consenso caldaia)
  • Carico da comandare con tensione di rete (es. pompe di circolazione, bruciatori, elettrovalvole)

Nel caso di un termostato alimentato con la tensione di rete avete normalmente un contatto pulito ma, in rari casi, potreste avere un contatto già predisposto per comandare direttamente una elettrovalvola o pompa di circolazione con la tensione di rete elettrica. Fate molta attenzione: se la vostra caldaia prevede un contatto pulito all’ingresso potreste danneggiare la sua scheda elettronica facendogli arrivare la tensione di rete !

In questo articolo tratteremo in dettaglio esclusivamente lo schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia.

Ecco ora una carrellata di esempio con il lato B di modelli di termostato 2 fili molto diffusi sul mercato, sia a batteria che con alimentazione di rete:

Come potete notare dispongono tutti di contatto pulito in uscita.

E’ importante conoscere le caratteristiche elettriche del contatto, ovvero la potenza elettrica massima in grado di supportare, solitamente espresse nella modalità seguente:

  • tensione massima (tipicamente 250 V)
  • corrente massima carico resistivo (tipicamente 5 A)
  • corrente massima carico induttivo (tipicamente 2 A)

Se stai cercando un termostato WiFi a basso costo leggi i miei articoli su Beok BOT-313 WiFi, Decdeal BHT-6000-GC e Sonoff TH16.

Installare un termostato caldaia 2 fili: schema elettrico collegamento installazione

Passiamo ora ad un po’ di esempi di come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia, estrapolando dalla documentazione tecnica dei modelli di caldaia a condensazione più diffusi sul mercato lo schema elettrico di collegamento:

Come potete vedere in tutti i casi esaminati nello schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia e’ previsto che:

  • il termostato ambientale esterno abbia un contatto pulito normalmente aperto
  • il collegamento termostato caldaia avvenga con 2 fili
  • il cavallotto / ponticello presente sulla morsettiera della caldaia venga rimosso per installare il termostato esterno

Ora disponiamo di tutte le indicazioni su come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia:

  • utilizzare 2 cavi elettrici di sezione 1,5 mm² e colore nero o grigio
  • rimuovere il ponticello tra i 2 ingressi della caldaia
  • collegare l’uscita termostato C (o COM) al primo ingresso caldaia
  • collegare l’uscita termostato NA (o NO) al secondo ingresso caldaia

Lo schema elettrico collegamento termostato 2 fili alla caldaia nell’esempio del Perry TE543, che necessita anche di alimentazione elettrica, risulta il seguente:

Vi raccomando sempre e comunque di verificare la documentazione del vostro termostato e della vostra caldaia prima di procedere con il collegamento per evitare danni alla scheda elettronica della caldaia stessa.

Metto i riferimenti ad alcuni dei prodotti più popolari:

Come collegare un termostato 2 fili alla caldaia per sostituire un termostato esistente ?

Prima di sostituire il vecchio termostato caldaia 2 fili e’ bene individuare i conduttori che sono collegati.

Nella maggior parte dei casi troverete un collegamento esistente con 2 fili, di colore nero o grigio, come già descritto in precedenza.

Se trovate più fili e’ probabile che gli altri siano i cavi di alimentazione del vecchio termostato, come già descritto in precedenza:

  • cavo di fase di colore marrone (identificato come L)
  • filo neutro di colore blu (identificato come N)
  • cavo di terra, se presente, di colore giallo-verde (identificato come GND)

Attenzione a non confondere il pannello comandi a distanza della vostra caldaia con un termostato esterno. Nella maggior parte dei casi anche in questo caso vengono utilizzati due cavi di collegamento dove far passare sia alimentazione che comandi. La differenza sta nelle funzionalità che sono sicuramente più ricche (configurazione complessiva della caldaia, acqua calda sanitaria) rispetto ad un semplice crono-termostato. Se avete dei dubbi recuperate il manuale della vostra caldaia.

Nel caso il nuovo termostato sia a batteria, come gli esempi Fantini Cosmi CH110, BPT TH400 e Plikc Neve, non vi serviranno a nulla altrimenti potrete riutilizzarli, come per BTicino Smarther e Perry TE543.

Leggi anche il mio articolo sul Cronotermostato digitale WiFi Plikc Neve X W e X RFW.

Grazie allo schema elettrico di collegamento sono certo che ora non hai più dubbio alcuno su come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia !

Come installare o sostituire e collegare un termostato: video tutorial

Per facilitarvi ho anche raccolto alcuni video tutorial che spiegano passo passo come installare o sostituire e collegare un termostato:

Come sostituire o installare un termostato Netatmo

Come sostituire o installare un termostato BTicino Smarther2

Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2021-03-07 at 15:42

100 pensieri su “Come installare o sostituire e collegare un termostato 2 fili alla caldaia

  1. blankClaudio

    Buongiorno, avrei bisogno di supporto: devo sostituire un termostato VIMAR Radioclima con un termostato wifi Decdeal BHT 3000.
    Il VIMAR è alimentato a batteria e ho già portato i cavi di rete, devo quindi capire come collegare i cavi che vanno alla caldaia, nel nuovo termostato ho un morsetto indicato come “Dry” e uno come “Contact”, mentre su Vimar sono indicati come NO e C, qual’è il giusto abbinamento dei 2? Cioè Dry corrisponde a C o viceversa?
    Grazie mille

    1. blankClaudio

      Provo a spiegarmi meglio, sopra i contatti della caldaia c’è scritto Dry Contact, interpreto che siano 2 diciture, ma forse è per dire che questi 2 contatti sono “Dry”… insomma, se collego i contatti caldaia invertiti, nel peggiore dei casi la caldaia funziona all’inverso di quanto comanda il termostato oppure posso fare danni?

      1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

        Ciao Claudio,

        dry contact vuol dire contatto pulito. Quindi la tua caldaia si aspetta un comando in ingresso senza tensione (come nella maggior parte dei termostati).

        Se uno non sa che sta facendo può sempre fare danni. Meglio chiamare un elettricista.

  2. blankEnzo Tozza

    Buongiorno
    Sono Enzo e colgo l’occasione per complimentarmi e ringraziare per la pluralità di argomentazioni contemplate e per la chiarezza tecnico dialettica dei vari articoli e dei relativi riscontri/approfondimenti.

    Gradirei gentilmente supporto sulla seguente problematica: ho acquistato un Decdeal BHT-6000-GC, da sostituire al vecchio Junkers Trp 31, che si collega con la caldaia Bosch con tre fili. Avrei già portato in cassetta l’alimentazione 220v, ma ho “timore” ella scelta dei cavi e temo per la scheda.
    Certamente non sarò stato opportunamente esaustivo, ma chiedo Help me!
    Grazie

    1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Enzo,

      temo non sia possibile sostituirlo in quanto sul manuale dello Junkers Trp 31 si vede che ha un’uscita di controllo modulante. Non e’ dunque un semplice termostato on-off.

  3. blankLorenzo Trevisiol

    Il mio attuale termostato è a Contatto normalmente chiuso, il termostato wifi che voglio prendere è a Contatto normalmente aperto…è solo una questione di configurare i fili o non è compatibile?
    Grazie

    1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Lorenzo,

      molti modelli di termostato hanno entrambi i contatti in uscita (NC e NA) per essere più flessibili.

      E’ ovviamente fondamentale comandare con la logica corretta, altrimenti avresti il comportamento della caldaia invertito.

  4. blankVincenzo

    Ciao, in questo caso (controllo remoto della caldaia) non c’è nessuna soluzione? non è possibile aggiungere in cascata un termostato smart o qualche che componente che possa rendere intelligente il controllo remoto? Ho una caldaia Baxi e avevo acquistato anche un termostato smart Bticino ma che non posso usare in nessun modo 🙁

    1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Vincenzo,

      per usare un termostato intelligente esterno ci sono solo due possibilità:
      1) la caldaia offre un ingresso a contatto pulito
      2) e’ previsto un ingresso Opentherm

  5. blankGIANNI RAGIONIERI

    Salve,ho una Immergas Extra Eco con il suo comando amico remoto,da schema elettrico sembra che i contatti 40 e 41 siano per poterci mettere un altro termostato,io volevo metterci uno wi fi,è possibile?

    1. blankPaolo

      Si esatto va messo su 40 e 41 ma devi tenere anche il CAR su cui devi impostare la modalità on-off e se non ti serve che termostati allora devi anche escludere la sonda termica sul CAR (vedi le istruzioni del CAR per settare il tutto) e comandi le accensioni con il nuovo termostato.
      Io volevo addirittura mettere quello intelligente collegato alle testine termostatiche Wifi, ma non ho ancora trovato il materiale che mi soddisfi.

  6. blanknicola

    Buongiorno, ho una caldaia Beretta con cronotermostato rc05 che mi gestisce in maniera separatasia l’acqua calda che il riscaldamento . Dovendolo sostituire , ed avendo solo 2 fili per il contatto non riesco a trovare nulla in commercio che mi risolva il problema se non l’originale ( che costa caro). Riuscite a darmi un consiglio? Grazie
    Nicola

  7. blankRiccardo

    Buongiorno, ho una vecchia caldaia Sant’andrea millenium con pannellino di controllo esterno alla caldaia, e come termostato ho un vecchio Honeywell cm67i smontandolo ho notato che al suo interno ci sono 2 batterie stilo e poi c’è una morsettiera in cui arrivano 2 fili (nella morsettiera c’è scritto L e N quindi linea e neutro) come dovrei procedere per sostituire questo vecchio termostato con un Bticino Smarther? e come fa a comunicare con la caldaia sotto o nelle vicinanze della caldaia non ho trovato alcun apparecchio radio per la comunicazione.
    Grazie

    1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Riccardo,

      il tuo vecchio termostato ha un contatto pulito in uscita con cui comanda la caldaia attraverso il collegamento dei due fili che NON sono di alimentazione come ipotizzavi.

      Puoi sostituirlo col BTicino Smarther 2 senza problemi a patto che porti l’alimentazione mancante.

  8. blankFrancesco

    Salve ho una caldaia baxy luna 3 con termostato a batteria ma è collegato solo con due fili, posso collegare un termostato wifi (Decdeal Termostato WiFi per Caldaia a Gas – Controllo App Vocale/LCD Retroilluminato Visualizzazione dell’umidità e UV,Termostato Programmabile Compatibile con Alexa Google Home), solo con i 2 fili che o, o devo aggiungere altri 2 fili? Graziw

      1. blankEster

        Buongiorno, chiedo consigli dopo due giorni che litigo con la
        Mia caldaia. Ho una Bosch Condens 2000w ed ho acquistato il cromo termostato Plikc neve wireless. Ho alimentato il ricevitore alla corrente e creato il collegamento ai due morsetti della caldaia al posto del “ponticello” di fabbrica. Eppure non vi è verso di far comunicare caldaia con termostato. La caldaia funziona solo manualmente… possibile che debba intervenire disattivando qualcosa dalla caldaia stessa? Grazie per qualsiasi suggerimento

        1. blankLa mia Casa Elettrica Autore articolo

          Ciao Ester,

          ho cercato in rete il manuale. Un termostato esterno va collegato ai morsetti TA rimuovendo il ponticello. Sui manuali installatore ed utente non ho trovato altro.

  9. blankEmanuele

    Buongiorno io ho un termostato a batteria fantini Cosmi CH110 posso sostituirlo con uno a corrente wi-fi?
    Grazie

  10. blankGianluca

    Ho una caldaia della Riello, comandata dal termostato RC04 RIELLO con una sola uscita a 2 fili , vorrei sostituirlo con un termostato wifi quale mi consigliate e come si collega il nuovo? premetto che il termostato della Riello non ha ne batterie ne alimentazione 220v quindi presumo che lo stesso è alimentato dai due fili in entrata. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.