Sonoff Mini WiFi Switch DIY | Guida completa in italiano

Sonoff Mini DIY: guida + schema collegamento deviatore, interruttore, relè

Scopri il nuovo Sonoff Mini DIY che consente di controllare un qualsiasi carico elettrico, anche congiuntamente ad un interruttore, deviatore o relè esistente, mediante smartphone, Alexa e Google Home grazie all’app eWeLink. La mia guida in italiano completa di schema di collegamento e confronto Sonoff Mini vs Shelly 1.

Leggi anche le mie guide a eWeLink e Sonoff con Alexa, Google Home e Sonoff IFTTT. Scopri l’alternativa Shelly 1.

Sonoff Mini DIY interruttore WiFi

Il Sonoff Mini DIY e’ un interruttore WiFi che consente di controllare da remoto mediante l’app eWeLink un qualsiasi carico elettrico potendosi integrare anche con un interruttore, deviatore o relè esistente.

Le caratteristiche principali del Sonoff Mini DIY sono le seguenti:

Controllo remoto da qualsiasi
luogo mediante smartphone di qualsiasi
carico elettrico
Controllo con interruttore esterno collegabile direttamente al dispositivo (anche deviatore esterno)
Controllo vocale mediante
Google Home e Alexa. Compatibile con IFTTT e Google Nest
Controllo via LAN in caso
di assenza di connessione internet
Collegamento dispositivo in rete
mediante WiFi a 2,4 GHz
Sincronizzazione stato del carico
elettrico in tempo reale su smartphone
Una scena esegue automaticamente
un'azione su più dispositivi in base ad un evento
Programmazione orari di accensione e spegnimento
Condivisione controllo e stato con altre personeRest API locali per integrazione diretta di sistemi di domotica senza utilizzo del cloud eWeLink.

Il carico elettrico massimo gestibile dal Sonoff Mini DIY e’ di 10 A / 2,2 kW.

Famiglia dei prodotti Sonoff

Nella famiglia Sonoff ci sono diversi modelli di interruttori WiFi tra cui scegliere in base a:

  • numero di carichi elettrici controllabili indipendentemente
  • potenza elettrica massima degli apparecchi elettrici comandati
  • possibilità di aggiungere un sensore esterno di temperatura ed umidità
  • misura dell’energia elettrica consumata dal carico elettrico controllato
  • utilizzo di un telecomando radio tradizionale per comandare i carichi elettrici, oltre allo smartphone
ModelloConnettivitàUsciteExtra
Sonoff BasicBasic R2110 A9,29 EUR
Basic R3110 ADIY10,99 EUR
BASICZBR3110 ADIY12,99 EUR
Sonoff MiniMini110 ADIY8,99 EUR
Sonoff RFRF110 A17,89 EUR
RF R3110 ADIY11,99 EUR
Sonoff DualPow R2116 A22,99 EUR
Sonoff THTH10 / TH16110 / 16 A16,99 EUR
Sonoff DualDual210 A16,99 EUR
Sonoff 4CH Pro4CH Pro R2410 AContatto pulito34,99 EUR
TX T01-32 A20,99 EUR
TX T1/T2/T31-32 A23,99 EUR

Tutti i dispositivi smart Itead permettono di controllare i nostri elettrodomestici di casa mediante WiFi. I dati sono scambiati dal device con l’app sul vostro smartphone attraverso l’uso di un server in cloud (su Amazon AWS):

Interruttore WiFi Sonoff TH10A e presa S20 Smart Socket

Nel caso abbiate configurato il vostro device in modalità DIY il collegamento avverrà invece per mezzo delle REST API locali come nel caso del Basic R3:

Sonoff Basic R3 REST API

Grazie alla modalità DIY l’aggiornamento a Tasmota risulta facilitato: approfondisci con la mia guida a Sonoff Tasmota.

Unboxing Sonoff Mini DIY interruttore WiFi

Partiamo dal contenuto della confezione:

  • Dispositivo vero e proprio
  • Jumper per impostare sulla scheda del Sonoff Mini la modalità DIY
  • Una guida di installazione sintetica che include anche la lingua italiana

Possiamo osservare meglio il fronte ed il retro del dispositivo dove e’ molto evidente l’antenna esterna:

Sintetizzando sul fronte del dispositivo abbiamo:

  • Indicatore LED WiFi (blu)
  • Indicatore LED acceso/spento (rosso)
  • Pulsante per configurazione / interruttore manuale
  • Morsetti a vite per il collegamento dei conduttori esterni
  • Antenna esterna
Sonoff Mini WiFi Switch DIY

Mediante un cacciavite piatto si può anche aprire il guscio in plastica esterno per osservare il circuito stampato:

Si vedono bene:

  • i PIN, vicino al cavo d’antenna, dove montare il jumper per attivare la modalità DIY del Sonoff Mini
  • come l’uscita del dispositivo sia direttamente in corrente alternata e non un contatto pulito

Se ti servisse un contatto pulito in uscita al Sonoff Mini DIY, segui la mia guida a Sonoff contatto pulito.

Infine e’ possibile apprezzare le misure estremamente ridotte del dispositivo:

  • consentono di montarlo ad incasso direttamente dentro una scatola 503 che contiene interruttori / deviatori esistenti
  • possono essere messe a confronto con il Basic R3 e quelle del diretto concorrente Shelly 1

Scopri chi vince la sfida leggendo Sonoff Mini vs Shelly 1.

Sonoff Mini DIY istruzioni italiano e schema collegamento elettrico con interruttore, deviatore e relè

Innanzi tutto osserviamo i morsetti a vite presenti sul dispositivo:

  • due conduttori di ingresso (Input) per l’alimentazione del neutro (N In)
  • un conduttore di ingresso (Input) per l’alimentazione della fase (L In)
  • un conduttore di uscita (Output) per la fase (L In)
  • due conduttori di ingresso (Input) per il comando del dispositivo Sonoff Mini DIY da un interruttore o deviatore esterno (S1 ed S2)

ATTENZIONE:

  • i cavi di neutro sono comuni tra ingresso ed uscita, questo vuol dire che il contatto di uscita non fa altro che interrompere la fase dell’ingresso come in un interruttore unipolare: non e’ un contatto pulito ma un interruttore WiFi comandato mediante l’app eWeLink oppure tramite gli ingressi S1 ed S2 del Sonoff Mini DIY
  • il comando mediante gli ingressi S1 ed S2 deve essere totalmente privo di tensione: dovrete modificare il vostro impianto elettrico esistente per assicurarlo

Grazie ad eWeLink e’ possibile utilizzare il dispositivo, oltreché come interruttore WiFi, anche come pulsante WiFi temporizzato grazie all’opzione variazione graduale o inching in cui il ritardo tra il comando di accensione e lo spegnimento automatico e’ configurabile tra 0,5 e 3.600 secondi (1 ora):

Passiamo finalmente a vedere lo schema elettrico di collegamento del dispositivo nei casi seguenti:

  • Stand-alone (nessun comando elettrico esterno in ingresso)
  • Collegato ad un punto luce interrotto esistente
  • Collegamento ad un punto luce deviato esistente
  • Collegato ad un punto luce a relè esistente

E’ importante osservare che:

  • il device necessita sempre di alimentazione con fase e neutro che potrebbero non essere sempre disponibili
  • queste soluzioni sono le uniche, in tutta la famiglia di dispositivi ITead, in cui lo stato del carico controllato dal Sonoff Mini DIY congiuntamente ad elementi di comando tradizionali (interruttore, deviatore, invertitore e relè) e’ effettivamente disponibile sull’app eWeLink
  • logicamente e’ come se aggiungeste un ulteriore punto di comando a quelli presenti nell’impianto elettrico esistente

Nel caso di collegamento ad un comando esterno di un impianto elettrico esistente, la lunghezza dei cavi di collegamento potrebbe essere particolarmente importante.

In questa situazione correnti parassite, diafonia ed interferenza potrebbero introdurre dei disturbi agli ingressi S1 ed S2 che operano ad una tensione continua di 3,3 V. Il risultato può essere la compromissione, in modo non sistematico, del il riconoscimento dei comandi esterni.

Per risolvere questo problema basta inserire un condensatore in parallelo agli ingressi S1 ed S2 che funga da filtro. La capacita’ del condensatore può essere indicativamente tra 1 uF e 22 uF.

Schema di collegamento Sonoff Mini DIY stand-alone

Sonoff Mini Stand-alone
Stand-alone

Schema di collegamento Sonoff Mini DIY con interruttore

Nel video seguente potete vedere il risultato davvero notevole poiché c’e’ il pieno controllo dello stato del carico elettrico indipendentemente dalla sorgente del comando (che sia da smartphone, interruttore esterno, device esterno o altoparlante intelligente):

Sonoff Mini con deviatore: schema di collegamento

Nel caso di punto luce invertito, lo schema e’ assolutamente analogo.

Sonoff Mini con relè schema di collegamento

Ho realizzato due varianti di schema a seconda di come siano collegati i pulsanti del vostro impianto esistente.

Per approfondire leggete anche l’articolo su Sonoff relè.

Accoppiamento e gestione mediante app eWeLink

Dopo aver completato il collegamento elettrico, potete passare alla configurazione dell’app eWeLink seguendo la consueta procedura comune a tutta la famiglia ITEAD che potete trovare nella mia guida a eWeLink.

Come riferimento un brevissimo video che mostra come lampeggia il LED in fase di associazione del dispositivo:

Vediamo anche le schermate principali dell’app eWeLink per la gestione del dispositivo:

Google Home, Alexa ed IFTTT

Poiché non c’e’ differenza alcuna rispetto alla famiglia di dispositivi ITEAD, vi rimando alla lettura dell mie guide di riferimento: Google Home, Alexa e IFTTT.

Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2020-04-10 at 07:30

Potrebbe interessarti anche:

115 pensieri su “Sonoff Mini DIY: guida + schema collegamento deviatore, interruttore, relè

  1. Alberto

    Salve, ho installato due sonoff mini su due interruttori diversi prendendo il neutro da dove riuscivo e riutilizzando fase dall’interruttore precedentemente installato. Fatto questo la luce (non quella del sonoff ma quella del lampadario) lampeggia, se accendo per un attimo si accende ma poi il sonoff si riavvia e resta su off. Se provo a rimetterlo su ON si ripete la stessa problematica all’infinito. Ho un video ma non so come postarlo metto un link a google drive. Come posso risolvere? Grazie

    https://drive.google.com/open?id=1NzGPHxD1_qoyo8KS3XGR7k1dc0LJ46fF

  2. Maurizio

    Ciao, complimenti per il sito: è molto curato e preciso!
    Ho una domanda sulla configurazione dei Sonoff: devo cambiare la password della WIFI perché mi sono reso conto essere troppo “debole” e temo che qualcuno sia riuscito ad entrare.

    Come devo procedere con in Sonoff?

    Devo smontare tutte le scatolette di casa e rifare la configurazione? Sarebbe un incubo.
    C’è il modo di resettare tramite la app il dispositivo e quindi riportarlo in modalità pairing senza smontare nulla?

      1. Maurizio

        Quindi smontare tutte le scatolette di casa…

        ROBA DA MATTI !!!!

        Spero si inventino qualcosa di meglio!

  3. Matteo

    Buongiorno, grazie mille per questo portale! Davvero molto utile!

    Avrei però una domanda, perché mi trovo in una situazione un po’ diversa da quella rappresentata, dove dovrei pilotare un altro relè attraverso il sonoff.
    In pratica mi servirebbe poter pilotare il comando di questo relè già esistente attraverso l’uscita del sonoff, mantenendo però lo stato aggiornato basandomi sullo stato aperto/chiuso (ho disponibile un contatto pulito per “leggere” lo stato) del relè pilotato.
    Il mio problema risiede nel fatto che questo relè può essere azionato anche attraverso altri comandi e vorrei che il sonoff venisse “avvisato” in modo che modificasse il suo stato ON/OFF senza azionare nuovamente il relè esistente…

    Non so se è possibile e se sono riuscito a spiegare bene la situazione…

    Grazie in anticipo per la disponibilità!

  4. Mauro

    Ciao, intanto grazie per questo sito fantastico, ti seguo da anni, e anche grazie a te mi sono spinto verso la casa solo elettrica con pompa di calore rotex, fv ecc.
    Voglio montare un sonoff mini per un punto luce con 3 interruttori e un relé 26.1.
    Mi trovo nella situazione del primo schema con il neutro che entra in A2 del relé.
    E’obbligatorio nel primo schema, sganciare il neutro che arriva dalla linea dalla luce e agganciarlo a Nin del mini o posso lasciarlo sul neutro della linea? Perché il punto luce é molto lontano dal finder e non so che giro fanno i corrugati….
    Grazie mille
    Mauro

  5. Michele

    Buongiorno, da qualche mese utilizzo i Sonoff mini per gestire luci di casa sia all’interno che all’esterno, in particolare due Sonoff gestiscono una serie di luci poste in giardino per i quali ho preimpostato orario di accensione e spegnimento. La mia curiosità nasce dal fatto che ho avuto un problema alla connessione internet (fibra interrotta) e quindi pensavo di dover accendere e spegnere manualmente le luci del giardino.. ed invece con mio stupore mi sono reso conto che il tutto ha continuato a funzionare regolarmente anche in assenza di connessione internet. Sapresti spiegarmi come mai? Hanno una memoria interna?
    Grazie

  6. Mariano

    Ciao ottima guida, è stato semplicissimo installarlo a due deviatori seguendola.
    Nelle caratteristiche iniziali è riportata la possibilità di controllare l’interruttore tramite LAN anche senza il collegamento ad internet, potresti spiegare come si fa?
    Grazie
    P.S. senza il condensatore gli interruttori esterni funzionavano una volta su 5, io ne ho inserito una da %0V e 45μF

  7. michele

    Buongiorno chiedo un aiuto, questo mini va bene per il mio impianto ? ho le luci del giardino che si accendo da tre stanze diverse di casa con dei pulsanti. dovro’ mettere un mini ogni stanza oppure basta uno in una scatola? e che tipo di collegamento devo fare stand alone , interrotto o deviato? credo quest’ultimo?
    grazie mille Michele

  8. Francesco

    Si può usare il relè commutato con il sonoff mini DIY ? Quello interrotto lo trovato , ma il commutato non riesco a trovarlo. Per piacere posso avere lo schema o uno schizzo al limite. Grazie.

  9. doda

    Ciao! Avrei piacere di gestire con app un vecchio citofono interno.
    Vorrei poter avere notifiche sull’azionamento del campanello
    e anche poter aprire il cancello.
    Posso utilizzare due mini? Cosa consigli?

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Doda,

      per la seconda parte leggi Sonoff citofono.

      Per la notifica sul campanello devi disporre di un pulsante che sia pulito per il Sonoff Mini (l’input dovrebbe essere un interruttore, ma per questo scenario riusciresti comunque a gestire un pulsante).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.