Lampadine WiFi e Zigbee smart: controllo luci con Google Home ed Alexa

Lampadine smart compatibili con Alexa: luci WiFi, Bluetooth o Zigbee

Nella tua casa domotica vuoi lampadine compatibili con Alexa, Google Home e smartphone? Guida alle migliori lampadine smart e luci WiFi, Bluetooth o Zigbee e come funziona con Alexa.

Sommario nascondi

Domotica con lampadine compatibili con Alexa: come funziona una lampadina intelligente smart

Partiamo dalle esigenze che possiamo soddisfare con un sistema di lampadine per la domotica senza fili:

Controllo luci da remoto con smartphone
Controllo luci da remoto con smartphone

Possibilità di controllare in qualsiasi luogo e momento il vostro sistema di luci WiFi mediante smartphone con app dedicata per la domotica.

Integrazione impianto elettrico esistente
Integrazione impianto elettrico esistente

Gestione contemporanea e consistente delle luci WiFi mediante smartphone e punti di comando (interruttori, deviatori, pulsanti) dell’impianto elettrico esistente.

Regolazione luminosità
Regolazione luminosità

Possibilità di modificare l’intensità del flusso luminoso (misurato in Lumen).

Regolazione temperatura di colore
Regolazione temperatura di colore

Variazione della tonalità di luce da luce calda a luce fredda (misurata in Kelvin).

Regolazione colore
Regolazione colore

Regolazione del colore della lampadina smart (solitamente 16 milioni di combinazioni possibili).

Gestione lampadine con Alexa e Google Home
Gestione lampadine con Alexa e Google Home

Esecuzione comandi vocali su lampadine compatibili con Alexa o Google Home.

Musica & video
Musica & video

Possibilità di sincronizzare in tempo reale intensità, temperatura e colore della luce con musica, video o console di gioco (come possibile su Philips Hue e Xiaomi Yeelight).

Integrazione
Integrazione lampadine con sistemi domotica

Supporto dell’integrazione delle luci WiFi con altri sistemi di domotica mediante app o API come IFTTT.

Lampadine compatibili con Alexa: come funziona la domotica con luci smart WiFi, Bluetooth o Zigbee

Vediamo quali sono le tipologie principali di lampadine smart che consentono il controllo luci da remoto con smartphone, Alexa o Google Home:

Interruttore WiFi + Lampadina LED
Interruttore WiFi + Lampadina LED

Interruttori intelligenti (ad esempio Sonoff, Shelly) permettono la gestione remota di accensione e spegnimento, insieme ai punti di comando a muro, di elementi dell’impianto elettrico esistente.

Luci WiFi
Luci WiFi

Possono essere montate al posto di quelle tradizionali.
Sono gestibili direttamente da remoto grazie al collegamento delle luci al WiFi casalingo.

Lampadine Bluetooth
Lampadine Bluetooth

Possono essere montate al posto di quelle tradizionali.
Per il controllo remoto richiedono un hub aggiuntivo come un qualsiasi modello di Amazon Echo.

Lampadine Zigbee
Lampadine Zigbee

Possono essere montate al posto di quelle tradizionali. Sono interoperabili tra produttori diversi grazie allo standard Zigbee.
Per il controllo remoto richiedono un hub aggiuntivo come Amazon Echo 4 generazione.

Per riferimento ho sintetizzato i sistemi di domotica per luci senza fili in questa tabella la corrispondenza tra caratteristiche e tipologie di lampade Zigbee e luci WiFi:

  
Interruttore WiFi
+ Lampadina LED
Lampadine WiFiLampadine BluetoothLampadine ZigBee
Controllo remotoControllo remoto
Integrazione impianto elettrico esistenteIntegrazione impianto
elettrico esistente
Regolazione luminositàRegolazione
luminosità
Regolazione temperatura di coloreRegolazione
temperatura di colore
Regolazione
colore
Comandi vocali
Musica & video
Integrazione

Se volete abilitare la domotica col controllo lampadine da remoto con smartphone in un impianto elettrico esistente vi consiglio anche di approfondire con i miei articoli sugli interruttori WiFi Sonoff Mini, Shelly 1 e MOES Smart Life.

In questo articolo ci focalizzeremo esclusivamente su luci WiFi e lampadine Bluetooth e Zigbee quali soluzione per gestire le lampadine compatibili con Alexa ed Google Home in un sistema di domotica.

Domotica con lampadine compatibili con Alexa: come funziona una lampadina WiFi

Per capire meglio la modalità di funzionamento, prendiamo in considerazione lo schema di massima con cui avviene il controllo luci da remoto con smartphone o Alexa nelle lampadine WiFi:

Domotica con lampadine smart intelligenti Alexa: come funziona una lampadina WiFi
Domotica con lampadine smart intelligenti Alexa: come funziona una lampadina WiFi
  • la lampadina WiFi comunica direttamente con i servizi in cloud attraverso il collegamento WiFi col router di casa che a sua volta e’ connesso ad internet
  • lo smartphone con app si collega ai servizi in cloud via internet
  • le luci WiFi non necessitano di un hub addizionale di collegamento

Questo schema, utilizzato ad esempio dalle luci WiFi compatibili Tuya Smart Life, evidenzia almeno un paio di aspetti:

  • in assenza di collegamento internet non e’ possibile il controllo remoto (per quanto in alcuni casi particolari sia possibile una comunicazione diretta tra smartphone e lampadina WiFi se entrambi sono collegati al medesimo router WiFi)
  • il passaggio di dati e l’esecuzione dei comandi transita sempre tramite i servizi in cloud introducendo quindi una latenza (che mal si sposa con requisiti spinti di sincronizzazione in tempo reale)
  • il protocollo di comunicazione tra smartphone e lampadina WiFi e’ sostanzialmente proprietario (per quanto possano essere rese pubbliche le API dei servizi cloud)
  • i servizi cloud permettono di gestire le lampadine compatibili con Alexa o Google Home

Domotica con lampadine compatibili con Alexa: come funziona una lampadina Bluetooth

Passiamo ora al caso del controllo luci da remoto con smartphone o Alexa di lampadine Bluetooth, che stanno cominciando a diffondersi grazie alla loro introduzione con Philips Hue.

Domotica con lampadine smart intelligenti Alexa: come funziona una lampadina Bluetooth
Domotica con lampadine smart intelligenti compatibili con Alexa: come funziona una lampadina Bluetooth
  • le lampadine Bluetooth comunicano attraverso un hub su cui sono attestati tutti i dispositivi
  • l’hub, tramite il collegamento al router di casa, comunica via internet con i servizi in cloud
  • lo smartphone con app si collega al cloud via internet, per quanto possa collegarsi anche direttamente alle lampadine Bluetooth

Un esempio principe di hub Bluetooth e’ tutta la famiglia di altoparlanti intelligenti Amazon Echo.

Questa soluzione sembra avere gli stessi limiti sulla connettività internet la necessita’ di un hub dedicato: ci sono pero’ tutti i vantaggi dati dall’adozione del davvero diffuso protocollo wireless Bluetooth.

Potete anche comandare direttamente le lampadine Bluetooth dal vostro smartphone senza necessita’ di alcun componente aggiuntivo:

Philips Hue senza bridge tramite Bluetooth

Domotica con lampadine compatibili con Alexa: come funziona una lampadina Zigbee

Chiudiamo col controllo luci da remoto con smartphone o Alexa di lampadine Zigbee:

Domotica con lampadine smart intelligenti Alexa: come funziona una lampadina Zigbee
Domotica con lampadine smart intelligenti compatibili con Alexa: come funziona una lampadina Zigbee
  • le lampadine Zigbee comunicano attraverso un hub su cui sono attestati tutti i dispositivi Zigbee per la domotica
  • l’hub, tramite il collegamento al router di casa, comunica via internet con i servizi in cloud
  • lo smartphone con app si collega al cloud via internet, per quanto possa collegarsi anche direttamente all’hub se connesso alla medesima rete locale

Un esempio principe di hub Zigbee per la domotica e’ l’Amazon Echo 4 generazione che può sostituire quello proprietario delle vostre lampadine.

Questa soluzione sembra avere gli stessi limiti sulla connettività internet ed un componente addizionale: ci sono pero’ tutti i vantaggi dati dall’adozione del protocollo wireless Zigbee.

In particolare:

  • si tratta di una rete mesh in cui ciascun nodo, come le lampadine Zigbee stesse, ritrasmettono i messaggi in transito ai nodi adiacenti assicurando una copertura sicura ed affidabile in tutta la casa (a differenze di una rete WiFi)
  • e’ possibile che stream di dati prodotti da dispositivi in rete locale (musica, TV, console giochi) possono essere sincronizzati in tempo reale con le lampadine Zigbee tramite l’hub con effetti incredibili (che non sarebbero ottenibili facendo il giro tramite il cloud)
  • esistono dispositivi di comando fisici Zigbee che possono sostituire quelli dell’impianto elettrico e che funzionano anche in assenza di connessione ad internet
  • essendo Zigbee un protocollo standard, c’e’ un notevole livello di interoperabilità tra dispositivi di produttori diversi (come Ledvance Smart+, Innr, Trust Smart Home), anche se le soluzioni di riferimento di fatto per le lampadine Zigbee sono Amazon Echo 4 generazionePhilips Hue
  • i servizi cloud permettono di gestire le lampadine compatibili con Alexa o Google Home

Secondo me le lampadine Zigbee hanno un potenziale più elevato delle luci WiFi e Bluetooth per l’affidabilità ed applicazione di sincronizzazione delle luci in tempo reale, per quanto con una complessità ed un costo superiore. Dobbiamo valutare per i nostri obiettivi specifici quale sia la soluzione di controllo luci da remoto con smartphone migliore: sicuramente Amazon Echo e’ un dispositivo per la domotica che semplifica tutti gli scenari di lampadine controllate mediante Alexa.

Leggi anche il mio articolo su hub gateway Zigbee universale.

Migliori lampadine intelligenti smart compatibili con Alexa

Oltre alle funzionalità avanzate per la domotica che distinguono le lampadine smart, non scordiamo di prendere in considerazione le caratteristiche di base che determinano la qualità della luce di cui disporremo:

  • luminosità: quantità di luce visibile nell’unita’ di tempo (Lumen)
  • temperatura di colore: tonalità di luce (Kelvin)
  • potenza elettrica consumata (Watt) sia nel funzionamento normale che in stand-by (normalmente di circa 0,5 W)
  • attacco: E27, E14, GU10, ecc.
  • durata: vita media presunta in ore di funzionamento

L’efficienza luminosa di una lampadina WiFi e’ il rapporto tra luminosità (Lumen) e potenza elettrica assorbita: a parità di luminosità l’efficienza e’ maggiore se la potenza elettrica e’ inferiore.

Siamo ora pronti a prendere in considerazione e confrontare le migliori lampadine intelligenti smart compatibili con Alexa disponibili sul mercato italiano raggruppati per tipologie di regolazione della luce possibili:

Marca / ModelloLuminosità
(lm)
Temperatura
di colore (K)
Potenza
(W)
InnrInnr White0-8062.2009Prezzo non disponibile
InnrInnr RB 285 C0-8061.800-7.0009,527,99 EUR
OsramLedvance Smart0-8102.7008,5Osram Lightify11,59 EUR
OsramLedvance Smart0-8002.700-6.50010Osram Lightify33,23 EUR
Philips Hue White
0-8002.7009Philips Hue14,99 EUR
Philips Hue White Ambiance
0-8062.200-6.5009,5Philips Hue25,30 EUR
Philips Hue White and Color Ambiance
0-8002.000-6.50010Philips Hue46,64 EUR
Trust ZLED-EC22060-8062.700921,85 EUR
Teckin Lampadina Smart0-8007,5Smart Life
LOFTer Lampadina Smart0-4502.700-6.4007Smart LifePrezzo non disponibile
SonoffSonoff B16-6002.800-6.5006eWeLink25,00 EUR
Meross MSL1200-8102.700-6.500926,99 EUR
YEELIGHT LED Smart Bulb 1S0-8001.700-6.50010Yeelight27,99 EUR

Analizzeremo nel dettaglio cosa caratterizza ciascuna soluzione, focalizzandoci soprattutto sugli aspetti specifici.

Per gli approfondimenti sulle lampadine Bluetooth e Zigbee compatibili con Alexa di Philips Hue potete leggere direttamente il mio articolo Philips Hue come funziona | Recensione completa.

In questa recensione non ho volutamente coperto soluzioni di marchi famosi in altri campi come la lampadina WiFi TP-Link KL110 ed anche le soluzioni di illuminazione smart Ikea.

Luci WiFi Xiaomi Yeelight compatibili con Alexa e Google Home

Si tratta di un’azienda cinese, parte del gruppo Xiaomi, specializzata in luci WiFi.

Il sistema e’ basato su luci WiFi che quindi non richiedono l’installazione di un hub aggiuntivo nella vostra abitazione.

Efficienza luminosa (80 lm/W) e luminosità (800 lm) sono ottime.

L’app Yeelight, disponibile sia per Android che iOS, ha le principali funzionalità seguenti:

  • regolazione, a seconda del modello di lampadina, di luminosità, temperatura e colore della luce; il colore può anche essere scelto da una foto
  • stato della lampadina alla sua riaccensione
  • scene configurabili con la luce che preferiamo in quel momento
  • programmazione temporale di spegnimento ed accensione con variazione graduale della luminosità per rendere la sveglia meno traumatica
  • sincronizzazione delle luci con la musica (in realtà con i rumori dell’ambiente dove si trova il vostro smartphone)
  • gestione degli aggiornamenti firmware

C’e’ il pieno supporto di IFTTT ed e’ possibile nativamente gestire le lampadine con Alexa o Google Home.

Yeelight, come Philips Hue, dispone di API aperte e documentate che consentono lo sviluppo di applicazioni di terze parti.

Yeelight e’ sicuramente il top delle luci WiFi.

Lampadina smart intelligente WiFi compatibile Alexa e Google Home Sonoff B1

La famiglia di dispositivi intelligenti Sonoff include anche questa lampadina WiFi compatibile Alexa che non richiede l’acquisto di nessun hub aggiuntivo per realizzare un sistema di illuminazione smart senza fili:

Lampadina WiFi Sonoff B1 gestire le luci con Alexa

L’efficienza luminosa (100 lm/W) e’ davvero alta mentre la luminosità (600 lm) e’ limitata per cui attenzione al vostro reale fabbisogno prima di acquistarla.

L’app eWeLink, comune a tutto l’ecosistema Sonoff e disponibile sia per Android che iOS, ha le principali funzionalità seguenti:

  • regolazione di luminosità, temperatura e colore della luce
  • scene configurabili con la luce che preferiamo in quel momento
  • programmazione temporale dell’accensione delle luci WiFi
  • condivisione con altri utenti

Grazie ai servizi in cloud di eWeLink e’ assicurato il pieno supporto di IFTTT ed e’ possibile nativamente gestire le lampadine compatibili con Alexa o Google Home.

Nonostante ami la famiglia di dispositivi per la domotica Sonoff, la principale mancanza di queste lampadine smart rispetto alle Yeelight, sono la luminosità limitata e l’impossibilita’ di sincronizzare le luci con la musica. Posso essere comunque un’ottima soluzione a basso costo per un sistema di illuminazione senza fili con un numero limitato di luci WiFi.

Domotica con lampadina intelligente smart WiFi con app Tuya Smart Life compatibile Alexa e Google Home LOFTer

Per quanto abbia riportato nella tabella precedente un numero limitato di modelli di lampadine smart, sul mercato ne sono disponibili molte con un ottimo rapporto tra qualità e prezzo che utilizzano la notissima app Smart Life, disponibile sia per Android che iOS, che permette di gestire le lampadine compatibili con Alexa o Google Home.

Come lampadina WiFi con controllo remoto, colore bianco e regolazione luminosità / temperatura segnalo la lampadina Intelligente Anoopsyche.

I modelli di lampadina WiFi con controllo remoto e regolazione colore, luminosità e temperatura compatibili Tuya Smart Life sono innumerevoli:

  • LOFTer Lampadina Smart
  • Lampadina Smart LED TECKIN A19 E27
  • Lampadina Wifi Intelligente Maxcio
  • Lampadina WiFi Bawoo
  • Lampadina WiFi Nologie
LOFTer Lampadina Smart gestire le luci con Alexa
LOFTer Lampadina Smart

Lampadina intelligente smart WiFi con app Tuya Smart Life compatibile Alexa e Google Home Teckin A19 E27

Approfondiamo le caratteristiche della lampadina smart intelligente WiFi Teckin A19 E27, modello di produzione cinese che ho acquistato su Amazon.it

Le caratteristiche tecniche sono le seguenti:

  • Potenza elettrica: 7,5 W
  • Temperatura di colore: 6.000 K
  • Luminosità: 800 lm
  • Attacco: E27
  • Connettività: WiFi 2,4 GHz

Alimentando la lampadina smart WiFi Teckin A19 E27 se ne apprezza subito la grande luminosità:

WiFi intelligente lampadina LED dimmerabile & multicolore Luce, funziona con ALEXA, Echo, Google Home e Ifttt (no Hub required), A19 60 W equivalente lampadina RGB (7.5 W), 2 confezione

La lampada Teckin A19 E27 supporta l’app Tuya Smart Life: vediamo come effettuare la configurazione.

Il primo passo e’ quello di mettere la lampadina in modalità accoppiamento in corrispondenza del quale lampeggia: la prima volta accade automaticamente altrimenti occorre accendere e spegnere mediante interruttore esterno.

A questo punto seguiamo la consueta procedura di associazione di un nuovo dispositivo smart con l’app Tuya Smart Life:

Mediante il menu’ dell’app Tuya Smart Life, oltre ai consueti accensione e spegnimento, possiamo:

Lampadina WiFi Smart Life App
  • gestire la modalità luce bianca
  • passare alla modalità colore
  • scegliere la modalità scene
  • impostare una classica programmazione temporale

Il supporto completo di Tuya Smart Life a Google Home ed Alexa rende immediatamente disponibile i comandi vocali per la lampadina smart intelligente WiFi Teckin A9 E27:

Se vuoi approfondire ulteriormente leggi la mia guida a Smart Life.

Domotica con lampadine Zigbee compatibili con Alexa e Google Home Innr Smart Color

Si tratta di un’azienda olandese, con evidente adiacenza geografica alla Philips, specializzata in soluzioni di illuminazione senza fili:

Innr Lampadine Zigbee gestire le luci con Alexa

Si tratta di lampadine Zigbee che quindi richiedono l’installazione di un bridge aggiuntivo:

Innr Bridge

e dispongono anche di telecomandi. Un’alternative al bridge e’ l’utilizzo di Amazon Echo 4 generazione.

L’efficienza luminosa (90 lm/W) e’ eccellente come anche la notevole luminosità (806 lm).

Un aspetto estremamente interessante e’ la piena compatibilità delle lampadine Zigbee Innr con l’ecosistema di domotica Philips Hue: e’ infatti possibile controllarle tramite bridge ed interruttori Philips Hue. L’unica limitazione di questo scenario e’ l’impossibilita’ di controllo mediante Apple HomeKit o Siri.

Data la qualità ed il risparmio possono essere prese in considerazione come lampadine Zigbee alternative per completare o integrare un sistema di domotica basato su Philips Hue.

Domotica con lampadine Zigbee compatibili con Alexa e Google Home Trust Smart Home

Passiamo ora ad un’altra azienda olandese che ha una linea completa di prodotti per la domotica domestica chiamata Trust SMART Home in cui ci sono anche delle lampadine Zigbee:

Trust Smart Home

Nello specifico parliamo della serie di dispositivi intelligenti wireless Trust compatibili col protocollo Zigbee che includono:

  • lampadine LED
  • telecomandi remoti
  • telecamera di sicurezza con visione notturna
  • sensore di movimento ad infrarossi
  • contatto di sicurezza per porte e finestre
  • rilevatore di fumo
  • rilevatore di allagamento

Si tratta di una famiglia di prodotti ancora più ampia di quella di Philips Hue. Ricordo che anche in questo caso e’ necessario aggiungere un hub di controllo per la gestione da remoto del sistema di illuminazione senza fili.

Anche nel caso di Trust, grazie all’utilizzo di Zigbee, c’e’ la piena interoperabilità con altri sistemi come Amazon Echo 4 generazione, Philips Hue o Ledvance Smart+:

  • hub e telecomando Trust possono essere associati / controllare lampadine Zigbee di Philips Hue o Ledvance Smart+
  • le lampadine Zigbee Trust posso essere inserite in un sistema Philips Hue o Ledvance Smart+

Le lampadine Zigbee Trust hanno un’efficienza luminosa eccezionale (95 lm / W) ed elevata luminosità (800 lm) superando addirittura le Philips Hue:

Trust ZLED-RGB9 gestire le luci con Alexa

L’app Trust Smarthome, comune a tutto l’ecosistema e disponibile sia per Android che iOS, ha le principali funzionalità seguenti:

  • controllo da remoto mediante smartphone
  • regolazione di luminosità e colore
  • ricezione di notifiche in caso di rilevazione di movimento

Se cercate un sistema di illuminazione senza fili integrato col controllo della sicurezza domestica, Trust Smart Home può fare al caso vostro. Le lampadine Zigbee Trust sono un’alternativa a quelle Philips Hue per quanto il risparmio sia limitato.

Domotica con lampadine Zigbee compatibili con Alexa e Google Home Ledvance Smart+

Ultimo ma non ultimo, il marchio storico nel campo dell’illuminazione Osram, per quanto la linea di prodotti intelligenti Ledvance Smart+ sia confluita in un’azienda separata (Ledvance) ora di proprietà cinese.

La gamma Ledvance Smart+ e’ suddivisa tra:

  • lampadine smart compatibili con Apple HomeKit
  • sistema wireless completo (lampadine LED, presa, sensore di movimento, interruttori)

Dato l’utilizzo del protocollo Zigbee e’ necessario un hub di collegamento Ledvance Smart+ ed e’ assicurata la piena interoperabilità con i dispositivi Amazon Echo 4 generazionePhilips Hue e Trust Smart Home.

L’efficienza luminosa (80 lm/W) e la luminosità (800 lm) delle Ledvance Smart+ sono ottimali.

Osram Smart+ gestire le luci con Alexa

Visto il risparmio che e’ possibile ottenere, le lampadine Zigbee Ledvance Smart+ sono un’ottima opportunità per completare un sistema di riferimento come Amazon Echo 4 generazione oppure Philips Hue.

Vuoi controllare anche le luci albero di Natale con lo smartphone ? Leggi il mio articolo su Twinkly e Brizled.

Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2021-07-25 at 10:11

15 pensieri su “Lampadine smart compatibili con Alexa: luci WiFi, Bluetooth o Zigbee

  1. Giuseppe

    Articolo molto interessante.
    Mi chiedevo: ho una Philips living colors di seconda generazione (con telecomando ovale)…rientra in una delle categorie elencate? Il telecomando non è IR e si potevano sincronizzare più lampade per agire contemporaneamente quindi in qualche modo comunicano fra loro…
    Chiedo perché mi piacerebbe trovare un modo per comandarla da Google Nest, passando attraverso una app o un telecomando universale wifi (tipo broadlink rm) ma non capisco se è fattibile…

      1. Giuseppe

        Grazie.
        Quella guida parla però del pairing con il bridge hue e delle 2gen con telecomando tondo…non so perché il mio sia ovale, ma dietro c’è scritto 2gen!
        Dovrei acquistare un broadlink o simile per la tv ma non capisco se in qualche modo si possa evitare l’acquisto del bridge ed usarlo anche per la living color…se ho capito bene zigbee è un “protocollo aperto”, quindi dovrebbero esistere telecomandi universali non philips che lo utilizzano…o sbaglio?

  2. Franco Cirillo

    Buongiorno ho una lampadina philips hube zigbee ma non riesco a configurarla con app smart life. Possibile che non sia compatibile? Grazie

  3. cristian

    Buongiorno ,sono possessore di un amazon echo dot 3 e ho preso una lampadina Teckin,ha funzionato per 3 giorni ma è da ieri che ogni tanto si disconnette e mi tocca rifare tutta l’installazione da zero. Ho assegnato anche un ip statico alla lampadina ma niente,stamattina alle 7:30 funzionava ma adesso è offline e non c’è verso di farla funzionare se non rifacendo l’installazione da zero

      1. cristian

        la copertura è perfetta,nella stessa camera ci sono il decoder sky platinum e uso il mio portatile tranquillamente . Ho fatto il reso della lampadina ,ne ho ordinata una identica con anche due prese intelligenti,tutto della Teckin. Risultato,le prese funzionano da 3 giorni senza problemi ,la lampadina stamattina è già offline. Tutto nella stessa stanza,stessa connessione wifi.

        1. cristian

          Aggiornamento : stamattina l’app mi ha segnalato che la lampadina era offline. Sono tornato a casa e accendendola e spegnendola tramite l’interruttore tradizionale è tornata online. A sto punto che non sia un problema dell’interruttore? Voglio provare a mettere la lampadina in un’altra stanza se fa la stessa cosa è la lampadina,se rimane sempre online allora è l’interruttore tradizionale che non funziona bene. Può essere questo il problema o l’interruttore tradizionale non va ad influire la connessione della lampadina ?

      2. cristian

        Il venditore mi ha fatto fare la prova di staccare la rete 5 Ghz per un paio di giorni . Tanto ho tutti i device sulla 2,4 Ghz,a me non cambia nulla

        1. cristian

          a distanza di più di 24 ore non ho più riscontrato disconnessioni con la rete 5 ghz attiva. il venditore mi ha poi spiegato. c’è una rara possibilità che la rete 5 Ghz in fase di prima installazione vada a creare un bug nella lampadina,mi ha detto che la cosa migliore sarebbe questa procedura: in fase di prima installazione disattivare momentaneamente la rete 5 Ghz e riattivarla subito dopo. Nel mio caso se dovessi riattivare la rete 5 Ghz mi ritroverei ancora la lampadina offline visto che la prima installazione l’ho fatta con il 5 Ghz acceso. Al momento non ho bisogno di usare la 5 Ghz e la lascio disattivata,non sono ancora riusciti a risolvere questo bug ma in caso di aggiornamento del firmware della lampadina con risoluzione del bug mi contatterà il venditore. Non è detto che questo bug si presenti in tutte le lampadine quindi non hanno scritto nelle istruzioni di eseguire la procedura di installazione descritta sopra,certo che prima di farmi restituire la prima lampadina potevano farmi fare la prova di staccare il 5 Ghz…….non so se il venditore mi ha detto una cavolata….

          1. Cristian

            Scusate ,c’è un errore nel mio messaggio precedente . La rete 5 Ghz è disattivata e le disconnessioni sono sparite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.