Shelly 1

Shelly 1 WiFi interruttore relè Italia | Schema ed istruzioni

Scopriamo insieme Shelly 1, l’interruttore WiFi con contatto pulito, sempre più diffuso nella domotica WiFi in Italia. Recensione e guida completa con schema elettrico di collegamento anche come pulsante e deviatore. Istruzioni app Shelly Cloud compatibile con Google Home ed Alexa. Confronto Sonoff Mini vs Shelly 1.

Scopri anche Shelly 2.5 tapparelle ed approfondisci anche gli interruttori WiFi rivali diretti Sonoff Mini e Ankuoo REC.

Interruttore Shelly 1 WiFi per domotica

Shelly 1

Lo Shelly 1, di produzione bulgara ma sempre più diffuso nella domotica WiFi in Italia, e’ un interruttore WiFi controllabile da remoto mediante smartphone con l’App Shelly Cloud, disponibile sia per Android che iOS, dotato di molte funzionalità:

WiFi
WiFi

Collegamento in rete mediante WiFi a 2,4 GHz

 Controllo remoto
Controllo remoto

Accensione e spegnimento da qualsiasi luogo mediante smartphone di un carico elettrico

  Condivisione
Condivisione

Controllo e stato con altre persone

Programmazione oraria
Programmazione oraria

Programmazione orari di accensione e spegnimento

Controllo vocale
Controllo vocale

Mediante Google Home e Alexa.

Sistema aperto
Sistema aperto

API per integrazione con qualsiasi sistema di automazione

Nella famiglia di dispositivi della Allterco ci sono diversi modelli di interruttori WiFi tra cui scegliere in base a:

  • numero di carichi elettrici controllabili indipendentemente
  • potenza elettrica massima degli apparecchi elettrici comandati
  • misura dell’energia elettrica consumata dal carico elettrico controllato
Modello#
Uscite
Corrente
Max (A)
Extra
Shelly 1Shelly 1116EUR 20,50
Shelly 1PMShelly 1PM116EUR 24,99
Shelly 2.5Shelly 2.5210EUR 29,99
Shelly 4PROShelly 4 PRO410EUR 97,80

Puoi approfondire il fratello maggiore Shelly 2.5 nel mio articolo su Shelly 2.5 tapparelle.

I dispositivi smart Allterco permettono di controllare i nostri elettrodomestici di casa mediante il vostro smartphone con tre differenti modalità di collegamento:

  • Access Point: lo smartphone od il PC si collega direttamente all’access point WiFi del singolo dispositivo utilizzando poi, mediante browser, la web app incorporata nel dispositivo stesso
  • Locale: smartphone e dispositivi sono collegati al router WiFi di casa senza accedere ad internet
  • Cloud: i dati sono scambiati dal device con l’app sul vostro smartphone attraverso l’uso di un server in cloud attraverso il collegamento ad internet
Shelly 1 Cloud

Le modalità Access Point e Locale permettono di gestire i dispositivi anche in assenza di collegamento ad internet; con l’opzione Cloud potete gestire remotamente i device ovunque vi troviate.

Quando scegliete un interruttore WiFi oppure una presa intelligente, raccomando di porre sempre grande attenzione alla corrente elettrica massima gestibile direttamente da ciascun canale:

  • 10 A / 2,2 kW: modelli Shelly 2.5 e Shelly 4PRO
  • 16 A / 3,5 kW: modelli Shelly 1 e Shelly 1PM

Sul sito del produttore e’ disponibile il manuale in lingua italiana.

Unboxing Shelly 1 WiFi

Vediamo qualche foto del dispositivo insieme alla confezione:

La prima cosa che si nota sono le dimensioni estremamente ridotte del dispositivo:

Shelly 1

E’ molto evidente il notevole livello di miniaturizzazione con cui può gareggiare solamente il Sonoff Mini:

LarghezzaAltezzaProfondità
Shelly 141 mm36 mm17 mm
Sonoff Mini43 mm43 mm20 mm
Sonoff Basic88 mm38 mm22 mm
Ankuoo REC53 mm49 mm17 mm
Shelly 2.539 mm36 mm17 mm
Sonoff Basic R3 vs Shelly 1 vs Sonoff Mini
Sonoff Basic R3 vs Shelly 1 vs Sonoff Mini

L’interruttore WiFi risulta quindi molto flessibile nell’installazione ad incasso anche in una scatola 503 esistente:

Scatola da incasso 3 moduli 503 dati dimensionali

Shelly 1 WiFi schema elettrico di collegamento

Osservando il dispositivo dall’alto verso il basso si possono osservare rispettivamente:

  • i morsetti per effettuare i collegamenti elettrici
  • i PIN per la configurazione del tipo di alimentazione
  • i PIN della porta seriale (per caricare un firmware alternativo)
Shelly 1 schema elettrico

I PIN sono coperti da un tappino di gomma removibile.

I morsetti per i collegamenti elettrici sono i seguenti:

  • O e I uscite per comandare un carico elettrico (contatto pulito)
  • SW ingresso per integrare un comando esterno
  • L ingresso per l’alimentazione di rete (fase)
  • N ingresso per l’alimentazione di rete (neutro)

E’ importante osservare che le uscite, a differenza del Sonoff Mini, costituiscono un contatto pulito, ovvero elettricamente isolato dall’alimentazione del dispositivo. Grande punto a favore nella sfida per il trono di re della domotica WiFi in Italia tra Sonoff vs Shelly.

Questo significa che avete una elevata flessibilità nei collegamenti e non dovrete ricorrere ad un relè esterno addizionale se non nel caso di carichi di potenza superiore a quella supportata dal dispositivo. In questo senso il device e’ molto simile all’Ankuoo REC.

La prima operazione da effettuare, col dispositivo rigorosamente non alimentato per evitare rischi di danneggiamento, e’ selezionare la tipologia di alimentazione elettrica agendo sul ponticello del PIN relativo:

Lo Shelly 1 prevede le seguenti tipologie di alimentazione possibili:

  • 110 – 230 V AC o 24 – 60 V DC
  • 12 V DC

Nel mio esemplare la configurazione di fabbrica prevede l’alimentazione a 230 V AC: purtroppo i PIN non sono facilmente visibili ed accessibili per cui fate particolare attenzione per evitare danni:

Shelly 1 tipo alimentazione

Shelly 1 WiFi schema elettrico di collegamento

Lo schema di collegamento base di un carico elettrico in corrente alternata e’ il seguente:

Shelly 1 schema elettrico

Siamo ora pronti a vedere lo schema di collegamento elettrico in tutti i possibili scenari di utilizzo all’interno di un impianto elettrico esistente come interruttore, deviatore, invertitore o relè grazie all’ingresso di cui l’interruttore WiFi e’ dotato.

In tutti i casi l’interruttore WiFi da incasso Shelly 1, uno dei pochi tra quelli più usati nella domotica WiFi in Italia, diventa un elemento di comando aggiuntivo in grado di mostrare sempre lo stato della lampadina collegata.

Shelly 1 Schema elettrico collegamento con interruttore

Il caso più semplice di impianto elettrico esistente e’ quello di una lampadina comandata da un solo punto mediante interruttore unipolare esistente (punto luce interrotto) a cui aggiungere il dispositivo per il controllo remoto:

Schema Shelly 1: schema elettrico collegamento con interruttore

Schema elettrico collegamento con deviatore

Vediamo ora come controllare un punto luce deviato esistente comandato mediante due deviatori:

Schema Shelly 1: schema elettrico collegamento con deviatore

Ometto il caso del punto luce invertito ovvero comandato da tre punti in cui lo schema e’ del tutto analogo.

Schema elettrico collegamento come relè passo passo

E’ possibile controllare remotamente una lampadina controllata mediante più pulsanti ed un relè passo passo (punto luce a relè):

Schema di collegamento punto luce a relè
Schema di collegamento punto luce a relè

Ci sono più opzioni possibili ma quella che raccomando prevede la sostituzione del relè al fine di poter disporre dello stato aggiornato del carico sull’app Shelly Cloud:

Shelly 1 schema elettrico collegamento relè passo passo

Shelly 1, App Shelly Cloud, Alexa e Google Home

Per effettuare le configurazioni successive puoi fare riferimento alle mie guide a Shelly Cloud App e Shelly con Alexa e Google Home.

Scopri anche la mia guida su come aprire il cancello con Alexa e Shelly 1.

Sonoff vs Shelly: il re della domotica WiFi in Italia ?

Dopo questa lunga recensione e guida mi permetto un confronto sintetico col rivale più utilizzato nella domotica WiFi in Italia: Sonoff vs Shelly:

  • gli interruttori WiFi Shelly sono più versatili dei Sonoff in quanto sono integrabili direttamente in un circuito elettrico esistente (grazie ad un ingresso dedicato ed al contatto pulito in uscita); fa eccezione il nuovo Sonoff Mini che ha caratteristiche analoghe di integrazione con impianti elettrici esistenti
  • il livello di miniaturizzazione degli Shelly e del Sonoff Mini ne consente l’installazione quasi ovunque
  • i prezzi Sonoff sono a tutt’oggi molto più bassi ed in molti scenari possono essere utilizzati senza problemi
  • Shelly non supporta IFTTT e questa e’ una limitazione per integrazione di dispositivi smart eterogenei
  • l’Ankuoo REC e’ un concorrente diretto per quanto la sua evoluzione di prodotto pare ormai ferma
  • ci sono caratteristiche avanzate interessanti (upgrade firmware facilitato, API) che pero’ non interessano l’utilizzatore medio

Secondo voi chi vince la sfida Sonoff vs Shelly tra gli interruttori WiFi più utilizzati in Italia ?

Scoprilo leggendo Sonoff Mini vs Shelly 1.

Potrebbe interessarti anche:

33 pensieri su “Shelly 1 WiFi interruttore relè Italia | Schema ed istruzioni

  1. MICHELE ARRAS

    Ciao è possibile usare shelly per controllare delle testine di un collettore di un impianto a pavimento?…
    sarebbe implementabile una sorta di utilizzo dei relè shelly che controllano dei rele per attuare le ap/ch delle testine?
    grazie

    Rispondi
  2. Luigi

    Buon giorno mi hanno programmato due Shelly 1 che funzionavano regolarmente, apprezzandone le prestazioni, ora mi da sempre offline e non riesco a metterlo on line.
    Come fare? Grazie.

    Rispondi
  3. sergio 16

    lo schelly puo essere alimentato con 12 volt corrente alternata o deve esse continua?
    il mio citofono ha un alimentatore 12 volt corrente alternata

    Rispondi
  4. Marco

    Si potrebbe usare lo Shelly per dare un impulso ad un relè temporizzato, tipo il Finder 14.71? Ho bisogno di attivare una pompa di ricircolo di 7W per un tempo di X minuti.
    Vorrei usare lo Shelly per comandare il relè temporizzato.
    E’ possibile attivare lo Shelly anche con un pulsante che verrebbe collegato al morsetto SW?
    Il Wi-fi direct dello Shelly ha un range di operatività di quanti metri?

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Marco,

      la mia raccomandazione e’ di sostituire il relè esistente con lo Shelly 1 su cui impostare la temporizzazione, con cui poter utilizzare anche un pulsante esterno.

      In questo modo avresti anche il vantaggio di conoscere lo stato corrente della pompa,

      Rispondi
  5. claudio sala

    Ciao

    Posso fare funzionare lo shelly a 48V DC, sia come input/output linea che come interruttori?
    Ho una serie di led con a valle di un trasformatore e due piccoli deviatori per comandare, ma non voglio, per come sono disposti, fare passare la 220V nei deviatori

    Claudio

    Rispondi
  6. Luca

    Ciao,
    grazie per la tua spiegazione, ma volevo chiederti, se volessi raggiungere ishelly 1 da browser da altro pc non in rete locale, ci riesco solo se abilito la porta 80. Se cambio porta abilitandola dal router non lo riesco a raggiungere lo shelly, quindi ti chiedo se è possibile cambiare la porta allo shelly.
    Attendo una tua risposta.
    Grazie

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Luca,
      puoi raggiungere un qualsiasi Shelly se collegato alla medesima rete locale digiti nel browser il suo indirizzo IP (quindi in http sulla porta 80).
      L’unica configurazione possibile e’ mettere una protezione sull’accesso mediante username e password.

      Rispondi
  7. Sergio

    ciao, ho una domanda su shelly 1 : se lo utilizzo come pulsante per aprire/chiudere il garage posso tramite l’app verificare lo stato della porta magari con un contatto magnetico di aperto/chiuso ?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.