Ventilazione meccanica controllata opinioni pro e contro VMC decentralizzata

Ventilazione meccanica controllata opinioni pro e contro VMC decentralizzata

La ventilazione meccanica controllata (VMC) controlla l’aerazione casa riducendo le dispersioni termiche e con filtri come rimedi allergia.  La mia esperienza con VMC Italia tra tante opinioni, VMC pro e contro e come una soluzione di VMC decentralizzata come Suedwind Ambientika oppure Vent-Axia Lo-Carbon Tempra sia la più adatta ad una abitazione esistente.

Vuoi misurare la qualità dell’aria nella tua abitazione ? Scegli Awair 2nd Edition misuratore qualità aria, sensore VOC, CO2, polveri sottili. Se necessario potrai usare il Miglior purificatore aria Philips AC1215/10, Levoit o Dyson.

Vorresti pulire la tua casa senza faticare ? Prendi un robot aspirapolvere ed un robot lavavetri.

Ventilazione meccanica controllata e aerazione casa

L’aerazione casa, fondamentale per assicurare un comfort abitativo elevato, rappresenta una una fetta significativa delle perdite termiche della nostra abitazione:

Ventilazione meccanica controllata: opinioni, pro e contro, pareri

La ventilazione meccanica controllata permette di effettuare l’aerazione casa senza dover aprire le finestre riducendo le dispersioni di calore al minimo.

Attraverso un rinnovo continuo dell’aria degli ambienti interni con aria esterna, la VMC assicura l’abbattimento e la diluizione delle sostanze nocive presenti nella vostra abitazione fino ad eliminarle.

Gli impianti di ventilazione meccanica controllata sono spesso dotati di filtri di varia tipologia e grado filtrante che garantiscono anche il blocco delle sostanze inquinanti presenti all’esterno della nostra abitazione, come ad esempio i gas di scarico delle automobili o degli impianti di riscaldamento, polveri e pollini, garantendo una qualità dell’aria eccellente e contribuendo ai rimedi per l’allergia ad acari, polline e graminacee.

Sei vuoi controllare la salubrità dell’aria all’interno della tua abitazione allora leggi Misurare qualità aria casa con sensori qualità aria casa.

Ventilazione meccanica controllata come funziona

Vediamo quali sono le principali tipologie di impianto di ventilazione meccanica controllata disponibili:

  • a semplice flusso: l’aria viziata viene estratta dai locali umidi (bagno, cucina, lavanderia) mentre l’aria di rinnovo, prelevata dall’esterno, viene immessa nei locali adiacenti (soggiorno, salotto). La circolazione interna è garantita dal passaggio dell’aria al di sotto delle porte.
  • con recupero di calore a doppio flusso: l’aria viziata estratta dai locali umidi e l’aria prelevata dall’esterno, preventivamente filtrata, vengono convogliate in un’unità di recupero di calore che assicura il preriscaldamento dell’aria di rinnovo evitando la contaminazione dei due flussi.
Ventilazione meccanica controllata: opinioni, pro e contro, pareri

La tipologia più diffusa è la VMC a doppio flusso che si caratterizza per avere un doppio impianto di ventilazione, formato da canali di distribuzione separati:

Ventilazione meccanica controllata: opinioni, pro e contro, pareri
  • Un condotto controlla e regola l’immissione dell’aria
  • l’altro è dedicato all’aria in estrazione
  • i flussi d’aria nei due condotti sono gestiti da ventilatori elettrici distinti

I vantaggi degli impianti di con recupero di calore a doppio flusso sono molteplici rispetto alla versione mono-flusso. Il principale è la capacità di trattare, filtrare, riscaldare o raffreddare l’aria esterna garantendo l’aerazione casa costante e il recupero di calore dall’aria esausta.

Il recupero di calore permette di sfruttare di tutti i vantaggi della ventilazione, garantendo i bassi consumi energetici dell’edificio. In caso di restauro tale soluzione permetterebbe di ridurre i consumi e di aumentare la classificazione energetica dell’edificio.

VMC decentralizzata per aerazione casa

Per una nuova abitazione ad alta prestazione energetica non ci sono dubbi nel’adottare fin dalla fase di progettazione un sistema di ventilazione meccanica controllata centralizzata: come comportarsi in caso di riqualificazione energetica di una casa già esistente ?

Un’abitazione ristrutturata e’ sicuramente in grado di migliorare il comfort abitativo, grazie all’isolamento delle pareti esterne tramite cappotto termico, la sostituzione del sistema di riscaldamento con uno nuovo ad alta efficienza energetica e l’installazione di nuove porte e finestre.

Per elevate ulteriormente il piacere di abitare nella vostra casa ristrutturata assicurando una corretta ed efficiente aerazione casa è importante prevedere un sistema di VMC decentralizzata.

In un impianto di questo tipo le unità di VMC decentralizzata sono ideate per la ventilazione di singole stanze. L’installazione risulta quindi molto semplificata richiedendo soltanto una presa di alimentazione e un foro nel muro esterno, senza nessuna canalizzazione.

Ventilazione meccanica controllata per riqualificazioni energetiche

Una unita’ VMC decentralizzata potrebbe essere un’ottima idea per gestire un problema di umidità o muffa localizzato in una o più stanze (ad esempio per i bagni o nel caso non possiate intervenire sui ponti termici mediante il cappotto).

L’aerazione casa necessaria per una stanza di 25 m² di un appartamento e’ di circa 30 m³/ora (ricambio del 50% del volume d’aria ogni ora).

Per facilitarvi ho identificato alcune soluzioni di VMC decentralizzata con recupero di calore che potrebbero fare al caso vostro come alternativa molto più efficiente di un semplice estrattore per bagno.

Più avanti approfondiremo la VMC decentralizzata con recupero di calore Suedwind Ambientika e Vent-Axia Lo-Carbon Tempra.

VMC Italia LET 50-25 DC per aerazione casa

Ma passiamo ora al mio caso specifico con dei dati reali per non limitarci alle opinioni.

Nella mia casa elettrica ho un impianto basato su una unita’ trattamento aria compatta VMC Italia LET 50-25 DC che e’ in grado di garantire:

  • ventilazione meccanica controllata con recupero di calore ad alta efficienza
    • scambiatore in polipropilene in controcorrente con efficienza > 90%)
    • Ventilatori brushless ad altissima efficienza e bassa rumorosità; conformi Erp2015
  • filtrazione con filtri F7 a bassa perdita di carico
  • de-umidificazione estiva mediante aumento della portata d’aria con ricircolo parziale aria ambiente e funzionamento del circuito frigorifero
  • integrazione riscaldamento/raffrescamento opzionale mediante batteria idronica

In questo articolo ci concentriamo esclusivamente sul funzionamento in ventilazione e filtrazione che sono accessi sostanzialmente sempre e ci assicurano la qualità dell’aria.

Le considerazioni fatte sono valide per macchine di ventilazione meccanica controllata di altri produttori come ad esempio  Hoval, Zehnder e Vortice od anche della grande distribuzione Leroy Merlin. Ovviamente le gamme di accessori e prezzi saranno alquanto differenti.

Ventilazione meccanica controllata con recupero di calore

Uno schema semplificato di riferimento per la mia unita’ VMC Italia LET e’ il seguente:

Ventilazione meccanica controllata VMC Italia

In cui si vedono chiaramente i flussi d’aria in rinnovo ed espulsione che si incrociano nel recuperatore di calore ad alta efficienza.

Il recupero di calore in inverno non fa altro che consentire all’aria fredda che entra dall’esterno di estrarre quasi tutto il calore dall’aria calda interna in espulsione.

Tutto questo e’ ovviamente infinitamente più efficiente e confortevole della tradizionale apertura invernale delle finestre.

Ventilazione meccanica controllata regolazione

Le regolazioni possibili sulla mia VMC Italia LET sono le seguenti:

Ventilazione meccanica controllata VMC Italia

In particolare:

  • Set Rinnovo definisce la velocità del ventilatore di mandata
  • Set Espulsione definisce velocità del ventilatore in estrazione

Su modelli più evoluti, oltre alla regolazione della portata d’aria in percentuale, possiamo anche disporre di:

  • regolazione dell’umidità relativa, che l’apparecchio mantiene constante
  • regolazione delle portata d’aria in base alla concentrazione di CO₂ presente in ambiente
  • funzione party: portata aumentata in presenza di tante persone nell’abitazione
  • funzione assenza: portata al minimo in assenza prolungata di persone

Ventilazione meccanica controllata benefici e aerazione casa

La configurazione ottimale deve perseguire gli obiettivi seguenti:

  1. garantire una piacevole sensazione di aria costantemente fresca in casa
  2. assicurare uniformità di temperatura ed umidità in tutta la casa
  3. minimizzare i consumi elettrici
  4. limitare le escursioni dell’umidità interna, sia estive che invernali
  5. minimizzare il “rumore” dovuto ai flussi d’aria nel sistema di distribuzione

I primi due punti (a e b) sono sono ovviamente la “base” della ventilazione meccanica controllata con recupero di calore e li vivo con grande soddisfazione.

Gli altri obiettivi sono un po’ una sfida perché in competizione tra di loro:

  • alzando la velocità di estrazione
    • aerazione casa migliore (aria fresca)
    • consumo + elettricità col ventilatore
    • scambio + calore tra interno ed esterno e quindi consumo di + per riscaldare/raffreddare
  • la variazione della velocità di mandata e’ invece più connessa al comfort percepito

Ventilazione meccanica controllata ottimizzazione

La normativa di legge prevede che il 50% del volume d’aria venga ricambiato ogni ora.

Nel mio caso vorrebbe dire che le portate d’aria dovrebbero essere di 260 m³/h.

Nella pratica si può usare una stima basata sul numero di persone presenti con un contributo di 30 m³/h per persona.

In questo caso arriverei a 4 x 30 = 120 m³/h.

Siccome sono un po’ taccagno utilizzerò questa valutazione.

La mia unita’ ha una portata massima di 250 m³/h. La regolazione iniziale dei ventilatori dovrebbe essere quindi pari a 120 / 250 = 48 %.

Ma come regolare mandata ed estrazione ? In funzione del rapporto tra le due portate si può ottenere un locale leggermente pressurizzato o de-pressurizzato:

Ventilazione meccanica controllata VMC Italia
Tutto questo e’ particolarmente rilevante in casi particolari come una sala chirurgica.

Per la nostra casa può bastare che i due flussi effettivi si bilancino. Per fare la regolazione ci si può avvalere di un anemometro messo sulla porta di casa aperta a filo.

Molto più semplicemente si può ricorrere ad un accendino e regolare fino a quando la fiamma non viene più mossa dallo spiffero d’aria che passa attraverso la porta socchiusa.

E’ quanto ho fatto io in pratica ed e’ sorprendente vedere gli effetti anche di una variazione minima sul flusso d’aria netto alla nostra porta !

Il risultato a cui sono arrivato e’ il seguente:

  • Set Rinnovo (ventilatore mandata) = 38 %
  • Set Espulsione (ventilatore in estrazione) = 40 %

Ventilazione meccanica controllata: filtri aria e aerazione casa

L’ impiego dei filtri nell’aerazione casa è importante perché garantisce un maggior grado di comfort grazie all’abbassamento del grado di contaminazione anche di acari, graminacee e polline che provocano allergia.

Le particelle che contribuiscono alla contaminazione sono particelle fini e la loro filtrazione richiede filtri ad alta efficacia.

La ricerca medica ha dimostrato che le particelle disperse nell’aria e che possono raggiungere i polmoni sono quelle di dimensioni di 0,3 micron mentre quelle di dimensioni maggiori si fermano nelle vie aeree superiori:

Ventilazione meccanica controllata

Giusto per comprendere concretamente rispetto a quello di cui si sente parlare sui media in corrispondenza dei blocchi del traffico:

  • il PM10 sono particelle inquinanti di 10 μm
  • il PM2.5 sono particelle inquinanti di 2,5 μm

La normativa EN779 classifica i filtri in base a:

  • Classe G3 → M5: capacita’ percentuale media (Arrestanza) di trattenere la polvere
  • Classe M6 → F9: capacita’ percentuale media e minima (Efficienza) di catturare un aerosol (particelle da 0,4 μm)
Ventilazione meccanica controllata

Questo vuol dire che la mia VMC Italia LET, dotata di filtri F7, ha un’efficienza media tra 60% ed 80% assicurando un’efficienza minima del 35%. Non male visto che aria tira in Val Padana !

E non scordate che i filtri possono diventare uno dei rimedi allergia: acari, polline e graminacee saranno un ricordo all’interno della vostra casa con aria pulita senza aprire le finestre.

I filtri ma anche tubazioni e diffusori, richiedono una manutenzione nel tempo per essere mantenuti puliti ed efficaci.

Quindi se non sostituite periodicamente i filtri, indicativamente ogni 6 mesi, potreste perderne tutti i vantaggi.

Nel caso non ve la sentiate di sostenere il costo di un impianto di ventilazione meccanica controllata con filtrazione in una casa esistente, potete prendere in considerazione l’acquisto di un depuratore aria casa più economico ma comunque efficace:

Per approfondire leggi Depuratore aria casa: Philips Honeywell Levoit Winix miglior purificatore.

Ventilazione meccanica controllata: qualità aria

Volete sapere che risultati ho raggiunto a casa mia ?

Ci sono diverso opzioni smart per poter misurare la qualità dell’aria nella nostra abitazione: poiché devo combattere sempre contro il peso in eccesso, sono dotato di una bilancia smart Withings Smart Body Analyzer (ora Nokia) che misura anche la temperatura e la qualità dell’aria in casa.

Per quanto non confrontabile con una misura di natura professionale, questa bilancia dispone anche della misura della concentrazione di anidride carbonica (CO2).

Se volete potete approfondire l’argomento in Misurare qualità aria casa con sensori qualità aria casa. Ho selezionato alcune opzioni che ritengo molto valide per misurare la qualità dell’aria all’interno della vostra abitazione:

Lo sapevi che puoi utilizzare come misuratore qualità aria anche la stazione meteo Netatmo ?

Per non limitarci alle opinioni, torniamo ai i valori misurati negli ultimi giorni mentre scrivo l’articolo:

Ventilazione meccanica controllata
Viaggiamo con una concentrazione che fluttua, corrispondentemente al numero di persone presenti in casa, tra 500 e 900 ppm di CO2.

Secondo uno studio di Pettenkofer le persone che si trovano in stanze con una concentrazione di CO2 al di sotto dello 0,1% (1.000 ppm) si sentono a loro agio, mentre si sentono chiaramente a disagio in stanze con concentrazioni al di sopra dello 0,2% (2.000 ppm).

In Germania viene fissato come valore limite per gli spazi abitativi lo 0,15% (1.500 ppm) di CO2.

Direi che i risultati raggiunti nella mia casa dotata di VMC Italia LET sono eccellenti !

Ventilazione meccanica controllata consumi elettrici

Il primo passo e’ quello di disporre di un Misuratore consumi elettrici wireless o con presa ?

I consumi elettrici sono davvero irrisori, come desumibile dai dati in Tempo Reale sul mio cruscotto online:

Ventilazione meccanica controllata

Parliamo di soli 0,9 kWh/giorno, ovvero come una lampadina da 38 W sempre accesa !

Se volete approfondire come un impianto di ventilazione meccanica controllata influenzi le escursioni dell’umidità interna in estate ed inverno, dovete assolutamente leggere Ventilazione meccanica controllata e umidità: no muffa ma attenzione !

Spero di avervi aiutato a districarvi tra le opinioni sulla ventilazione meccanica controllata, VMC decentralizzata ed a comprendere i VMC pro e contro: ora sono certo che la adotterete per l’aerazione casa sia che stiate costruendo la vostra nuova abitazione oppure siate in procinto di riqualificazione energetica sul vostro edificio esistente.

Approfondiamo ora due modelli di VMC puntuale: Vent-Axia Lo-Carbon Tempra e Suedwind Ambientika.

VMC decentralizzata Vent-Axia Lo-Carbon Tempra

La prima VMC decentralizzata che ritengo meriti recensire e’ la Vent-Axia Lo-Carbon Tempra:

Vent-Axia Lo-Carbon Tempra

Si tratta di una unita’ VMC decentralizzata con recuperatore di calore progettata per essere montata in cucine, bagni o locali di servizio tramite un foro da 100 mm.

La Vent-Axia Lo-Carbon Tempra e’ disponibile in tre modelli:

  • con interruttore a cordicella
  • con cordicella e timer
  • con cordicella, timer e umidostato

Le prestazioni della Vent-Axia Lo-Carbon Tempra sono le seguenti:

  • funzionamento continuo con portata di 6 l/s oppure 9 l/s
  • modalità boost con portata di 15 l/s
  • recuperatore di calore con efficienza fino al 78%
  • motori consumo ridotto (3,2 W)
  • rumorosità estremamente ridotta (20 dB)

Per  l’installazione della Vent-Axia Lo-Carbon Tempra e’ necessario, come già detto, un foro da 100 mm su muri con uno spessore massimo fino a 320 mm oppure 460 mm (sono modelli differenti).

La Vent-Axia Lo-Carbon Tempra e’ un prodotto semplice con un eccellente rapporto tra prestazioni e prezzo.

VMC decentralizzata Suedwind Ambientika

Passiamo ora al secondo tra i prodotti migliori disponibili sul mercato che ho deciso di recensire: la Suedwind Ambientika. Si tratta di una VMC decentralizzata con recuperatore di calore che unisce tecnologie avanzate ad una facilita’ di installazione che la rende davvero alla portata di tutti.

Suedwind Ambientika

Essendo una VMC puntuale, la Suedwind Ambientika e’ ideale per le ristrutturazioni in cui il miglioramento dell’isolamento termico può introdurre problemi di umidità all’interno dell’abitazione.

Vediamo le molte caratteristiche della Suedwind Ambientika:


Wireless
Collegamento opzionale via cavo o wireless (fino a 16 unità Suedwind Ambientika)

Telecomando
Telecomando incluso. Panello remoto o interruttore murale opzionale

Sensori umidità e CO2
Umidostato contro la muffa. Sensore CO2 opzionale



Controllo
Regolazione del funzionamento in base ad umidità e CO2

Serranda motorizzata
Serranda motorizzata per isolamento termico ed acustico a VMC spenta

Modo auto
Regolazione automatica per un comfort ideale



Pulizia facilitata
Smontaggio facilitato Suedwind Ambientika per manutenzione e pulizia rapida. Sensore filtro sporco

Installazione semplice
Installazione fai da te in massimo un’ora

Rendimento elevato
Rendimento termico recuperatore di calore 93 %



Sensore crepuscolare
Sensore crepuscolare per abbassare la velocità di notte

Consumi ridotti
Il motore brushless e la modalità automatica della Suedwind Ambientika permettono di ridurre i consumi elettrici al minimo

Filtro pollini
Filtro F5 contro i pollini opzionale



Free-cooling
In estate nelle ore notturne più fresche viene escluso il recupero di calore per offrire una temperatura più confortevole nell’abitazione

Silenziosità
Il ventilatore brushless riduce la rumorosità a soli 18 dB

Isolamento acustico
I rumori esterni non entrano all’interno

Sono disponibili tre modelli di Suedwind Ambientika:

Ambientika SoloAmbientika AdvancedAmbientika Wireless
Ambientika SoloAmbientika AdvancedAmbientika Wireless
- lavora in autonomia
- non necessita di regolazioni
- telecomando
- set filtri G3
- sensore umidità
- sensore crepuscolare
- diverse impostazioni e programmi
- collegabile via cavo con altri apparecchi (fino a 15)
- telecomando
- set filtri G3
- sensore umidità
- sensore crepuscolare
- diverse impostazioni e programmi
- collegabile via radio con altri apparecchi (fino a 15)
EUR 309,00EUR 389,00EUR 439,00

VMC decentralizzata Suedwind Ambientika costruzione e funzionamento

La VMC decentralizzata Suedwind Ambientika è costituita da:

  • una unità principale di funzionamento con attacco a parete che andrà posta all’interno del locale
  • un tubo da incasso contenente lo scambiatore ceramico ed i filtri
  • un convogliatore esterno con attacco a parete
Suedwind Ambientika

Lo scambiatore di calore ceramico della Suedwind Ambientika opera nella modalità seguente:

  • durante l’estrazione d’aria proveniente dal locale il calore viene accumulato
  • durante la fase di immissione di aria dall’esterno, lo scambiatore cede all’aria fredda in ingresso il calore immagazzinato
Potrebbe interessarti anche:

32 pensieri su “Ventilazione meccanica controllata opinioni pro e contro VMC decentralizzata

  1. Enzo

    Ciao,
    secondo tua conoscenza / esperienza, cosa verrebbe a costare al”incirca un impianto di VMC con recupero di calore e deumidificatore su di una casa a 2 piani con superficie calpestabile totale di circa 280 mq ?
    Casa da costruire da zero.
    A fronte del costo dell’impianto, considerando che la costruzione è nuova e quindi non agevolata da incentivi, lo consiglieresti ?

  2. stefania

    ciao,grazie delle info preziose;
    una domanda , io vorrei installare una vmc per stanza (50 mq. in tutto di appartamento bilocale p., terreno) ; ho senitito parlare della prana , che è l’unica che non ha filtri …
    tu hai esperienze con questa marca=? cos ane pensi della loro teoria sul rame utilizzato al posto dei filtri?
    grazie
    ciao

  3. Anna

    Ciao, io ho installato sistema di vmc viessmann vitovent 200c per una casa di 195 mq ma nelle camere durante la notte per sentire aria respirabile devo metterlo al massimo della ventilazione pertanto penso che sia sottodimensionato
    . Ho una bocchetta di mandata in tutte le stanze, ib salotto ce ne sono due e una di aspirazione in cucina e uba in ciascuno dei due bagni più in lavanderia. Che cosa posso fare?

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Anna,

      come scrivevo nell’articolo, la normativa di legge prevede che il 50% del volume d’aria venga ricambiato ogni ora.

      Non conosco la forma della tua casa, ma potrebbe voler dire che la portata d’aria dovrebbero essere di 195 x 2,70 x 50% = 260 m³/h.

      La Vitovent 200C ha una portata fino a 200 m³/h. Quindi ti confermo che e’ quasi sicuramente sottodimensionata.

      Purtroppo non vedo molte alternative a farla andare al massimo regime. Oppure sostituirla con un modello dal dimensionamento corretto (verificando se l’impianto di distribuzione vada bene).

  4. FABIO DAVIDDI

    Ciao io ho appena acquistato lo zehnder confoair70 avendo una mansarda con cappotto e finestre 3 vetri. Non riuscivo a fare una cosa centralizzata ma questo vmc mi semprava ottimo lo farò lavorare su 2 stanze.Come ti sembra?
    Grazie.
    Saluti Fabio

  5. Nicola

    La VMC mi interessa moltissimo, e la trovo ottima
    Chiedo se è utile per aspirare ed espellere anche il Radon
    Grazie

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Nicola,

      assolutamente si’ perché garantisce il ricambio dell’aria interna, inquinata da radon dal sottosuolo, con l’aria esterna.

      Le raccomandazioni sono:
      1) mantenere una leggera sovrappressione per ridurre ulteriormente le infiltrazioni di radon
      2) installare il sistema al piano inferiore

  6. max

    ciao, grazie per il tuo articolo molto interessante. Volevo sapere un paio di cose e spero che tu mi possa aiutare. Ho appena comprato un immobile di 140 mq. da risrtrutturare al primo piano di una strada mediamente trafficata in una zona centrale di Milano. Avendo due bimbi piccoli il mio obiettivo sarebbe avere una casa libera (il più possibile) da scarico di auto/inquinamento di aria “padana”. Siccome la maggior parte dei siti parlano di questi impianti come adatti a situazioni di umidità o per rinfrescare e scaldare ambienti, volevo chiederti se sono adatti al mio prossimo uso o se esiste in commercio qualcos’altro che fa per me. E poi, visto gli ambienti (3 camere sala cucina 2 bagni), quali sarebbero le marche e gli impianti più adatti?
    Grazie per l’attenzione

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Max, la risposta dipende da quanto sei disposto a spendere e quando puoi toccare l’abitazione.
      Tieni conto che non ci sono bacchette magiche per eliminare tutti gli inquinanti prodotti dai gas di scarico, sia particelle sottili che gas veri e propri, soprattutto perché essendo un’abitazione vecchia sarebbe comunque “permeabile” all’aria.
      Hai sicuramente necessita’ di purificare l’aria mediante dei filtri che pero’ insistono al massimo sulle polveri sottili non sui gas.
      Questo può essere abbinato (o meno) ad un sistema di ricambio automatico dell’aria (VMC).
      Le soluzioni citate nell’articolo sono sicuramente valide ma ricorda che non risolvi il problema dei gas ma solo delle polveri/particelle sottili.
      Se hai problemi di salubrità (umidità) VMC con i filtri altrimenti un purificatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.