UPS per telecamere, router, videosorveglianza | Gruppo di continuità

Gruppo di continuità per telecamere, router, videosorveglianza | UPS

Grazie ad un gruppo di continuità o UPS per telecamere, router, videosorveglianza e stufe a pellet puoi assicurare che la tua casa intelligente continui a funzionare anche in assenza di energia elettrica. Scopri il modello più adatto alle tue esigenze di gruppo di continuità tra APC, Tecnoware e Trust. Come effettuare il calcolo UPS per videosorveglianza.

Scopri anche gli altri articoli sulla sicurezza.

Gruppo di continuità o UPS per telecamere, router, videosorveglianza, stufe a pellet

Che cosa succede nella nostra abitazione in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica ?

UPS Gruppo di continuità interruzione energia elettrica

La risposta tradizionale e’ facile: aspettiamo che il distributore di energia elettrica ripari il guasto. Sperando che il frigorifero non si scongeli.

Con la diffusione sempre maggiore della domotica fai da te, la nostra casa diventa sempre più intelligente grazie a dei dispositivi che per il loro pieno funzionamento richiedono:

  • alimentazione elettrica
  • connettività internet

Per comprenderlo appieno, partiamo dallo schema di funzionamento delle telecamere Arlo:

Le caratteristiche salienti e comuni a tutte le soluzioni di domotica fai da te sono le seguenti:

  • il singolo dispositivi intelligenti ha la sua fonte di alimentazione ed e’ connesso in modalità wireless verso dei servizi in cloud
  • può essere presente un hub proprietario, con la sua fonte di alimentazione, a cui si collegano direttamente i dispositivi
  • il modem router, a sua volta con la sua alimentazione, assicura il collegamento verso i servizi in cloud
  • il nostro smartphone gestisce i dispositivi mediante il proprio collegamento ad internet

Possiamo rappresentare il tutto con questo schema generale di un sistema di videosorveglianza ibrido con diverse tipologie di telecamere (icona rossa ove non sia presente una batteria interna):

Per garantire il funzionamento in caso di assenza dell’energia elettrica del nostro sistema di videosorveglianza, possiamo utilizzare come fonte alternativa per telecamere e router un gruppo di continuità o UPS.

Scopri le telecamere Arlo e le telecamere WiFi a batteria.

Un secondo esempio e’ costituito dal sistema di allarme iSmartAlarm:

iSmartAlarm componenti del sistema

In questo caso per garantire il funzionamento completo in caso di assenza dell’energia elettrica del nostro sistema di allarme, possiamo utilizzare come fonte alternativa per telecamere, stazione base, sirena aggiuntiva e router un gruppo di continuità o UPS.

Potete approfondire leggendo Miglior antifurto smart Alexa: iSmartAlarm, EzViz o Somfy Protect.

UPS o gruppo di continuità per caldaia o stufe a pellet

Un altro esempio in cui potrebbe essere necessario disporre di una fonte alternativa di alimentazione elettrica e’ la caldaia o stufe a pellet.

In caso anche di piccole interruzioni sulla rete elettrica la nostra caldaia o stufe a pellet, incluse le pompe di circolazione, potrebbe spegnersi oppure subire danneggiamenti nella scheda elettronica.

Anche in questo caso la soluzione sarebbe un gruppo di continuità per caldaia o stufe a pellet.

Potrebbe interessarti anche la mia guida a quale stufa a pellet scegliere ? Stufe a pellet 5 stelle.

Come funziona un gruppo di continuità o UPS

Un gruppo di continuità o UPS e’ un dispositivo per mantenere costantemente alimentati elettricamente in corrente alternata degli apparecchi elettrici.

L’UPS e’ costituito da tre componenti principali:

  • un primo convertitore alternata/continua (convertitore AC) che, grazie a un raddrizzatore e ad un filtro, converte la tensione alternata della rete elettrica in tensione continua
  • una o più batterie in cui viene immagazzinata l’energia fornita dal primo convertitore
  • un secondo convertitore continua/alternata (convertitore CA o inverter) che, prelevando energia dal raddrizzatore o dalle batterie in caso di mancanza di rete elettrica, fornisce corrente al carico collegato
Schema a blocchi UPS
Schema a blocchi UPS

Tipi di UPS

In commercio sono disponibili quattro tipologie di gruppo di continuità:

  • Gruppo di continuità standby: In condizioni normali, la tensione della linea d’alimentazione primaria passa attraverso il filtro. In caso di mancanza rete, l’UPS preleva l’energia dalla batteria ed alimenta il carico attraverso l’inverter.
    Il tempo di trasferimento e l’assenza di uno stabilizzatore di tensione in linea, possono causare problemi di funzionamento ai moderni impianti ed alle utenze più sofisticate e in caso di zone con alimentazione critica; pertanto non ne si consiglia l’utilizzo per la protezione di sistemi professionali e/o in zone con alimentazione critica.
UPS standby
UPS standby
  • Gruppo di continuità line interactive: grazie all’interazione con la rete, viene garantita un’elevata protezione ed un condizionamento costante della linea d’alimentazione primaria. Il tempo di trasferimento può ridursi fino a 2 millisecondi.
UPS Line Interactive
UPS Line Interactive
  • Gruppo di continuità online a doppia conversione: la tensione/corrente alternata in ingresso è convertita in continua dal raddrizzatore. Parte di questa carica le batterie mentre, la restante, viene totalmente rigenerata e va ad alimentare le utenze in maniera ideale. Questa tecnologia assicura il trasferimento al funzionamento in batteria e viceversa senza alcuna soluzione di continuità.
UPS Online a doppia conversione
UPS Online a doppia conversione
  • Gruppo di continuità online a conversione delta: l’inverter è sempre attivo e stabilizza costantemente la tensione. La frequenza, invece, dipende totalmente da quella in ingresso. Non presentano alcun tempo d’intervento ed effettuano una buona stabilizzazione della tensione.
UPS Online a conversione delta
UPS Online a conversione delta

Possiamo confrontare i tipi di UPS in base ai tempi di risposta ed al grado di protezione assicurato:

Tipi di UPS

Per l’applicazione domestica il corretto rapporto tra prestazioni e prezzo e’ dato dagli UPS standby e line interactive.

Potenza ed autonomia di un gruppo di continuità o UPS

Un UPS può sostenere un carico limitati. La potenza massima viene indicata in vari modi:

  • Watt
  • Voltampere (VA)

Dove il valore più corretto per valutare la reale potenza del gruppo di continuità è il primo (Watt).

Il secondo valore (VA) può essere utile a descrivere la potenza ma è più soggetto a manipolazione per mascherare la potenza reale.

I costruttori di UPS forniscono il valore del cosφ di uscita che è in grado di fornirci la reale potenza.

Ad esempio 5 kVA di potenza a cosφ = 0,8 ci possono fornire 4 kW di potenza reale.

L’autonomia dell’UPS e’ il tempo in cui e’ in grado di alimentare alla massima potenza il carico elettrico collegato. L’autonomia standard e’ di 10 minuti.

Ovviamente l’autonomia effettiva dipende dal carico collegato come si vede in questo esempio relativo al gruppo di continuità APC Back-UPS 700 VA:

Autonomia gruppo di continuità UPS

Questo vuol dire che se vi servisse un’autonomia maggiore basta scegliere un gruppo di continuità di potenza superiore a quella effettivamente necessaria. Nel prossimo paragrafo vedremo un paio di esempi di calcolo UPS per videosorveglianza e per stufa a pellet.

Esempi calcolo gruppo di continuità o UPS per telecamere, router, videosorveglianza, stufe a pellet

Vediamo ora paio di casi concreti.

Partiamo con il calcolo UPS per un sistema videosorveglianza costituito da:

  • 5 telecamere WiFi Victure per interno: potenza massima assorbita 5 W
  • 4 telecamere WiFi SV3C per esterno: potenza massima assorbita 12 W
  • modem router TP-Link Archer VR400: potenza massima 18 W

Quindi in totale la potenza massima assorbita e’ di 91 W corrispondenti a circa 114 VA come risultato del calcolo UPS per videosorveglianza. In base all’autonomia di interesse sceglierete il modello più adatto di gruppo di continuità o UPS per telecamere.

Il secondo esempio e’ quello di un gruppo di continuità per stufa a pellet.

Prendiamo come esempio la Pellet Air 11 della Thermorossi sul cui manuale e’ indicato un consumo elettrico massimo di 270 W, corrispondenti a 338 VA. In base all’autonomia sceglierete il gruppo di continuità per stufa a pellet più adatto.

Miglior gruppo di continuità o UPS per telecamere, router, videosorveglianza, stufa a pellet

Siamo finalmente pronti a vede quali sono i migliori modelli disponibili sul mercato tra cui scegliere il vostro nuovo UPS per telecamere o gruppo di continuità per stufa a pellet.

Una dei marchi di riferimento e’ sicuramente APC by Schneider Electric con due linee di prodotto adatte alle nostre esigenze.

Sono ottime alternative anche i prodotti di Tecnoware e Trust.

Gruppo di continuità APC by Schneider Electric

Il gruppo di continuità APC Back UPS ES hanno le caratteristiche seguenti:

  • UPS di tipo standby
  • potenza fino a 700 VA
  • fino a 8 prese Schuko in uscita
Gruppo di continuità APC Back UPS ES

Il gruppo di continuità APC Back UPS BX hanno le caratteristiche seguenti:

  • UPS di tipo line interactive
  • potenza fino a 1.400 VA
  • fino a 6 prese IEC o 4 prese Schuko in uscita
APC Back UPS BX

Gruppi di continuità Tecnoware

La Tecnoware e’ un’azienda italiana specializzata in UPS:

La linea di prodotto più interessante e’ quella dei Tecnoware ERA Plus:

  • UPS di tipo line interactive
  • potenza fino a 2.600 VA
  • fino a 6 prese IEC o 2 prese Schuko in uscita

Gruppi di continuità Trust

Fa al caso nostro il gruppo di continuità della serie Trust Oxxtron:

  • UPS di tipo line interactive
  • potenza fino a 1.500 VA
  • fino a 4 prese IEC o 2 prese Schuko in uscita
Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.