Sonoff Tasmota firmware: guida completa in italiano

Sonoff Mini e Basic R3 DIY con Tasmota firmware: guida in italiano

Grazie ai modelli Sonoff Mini, Basic ed RF R3 dotati di modalità DIY, l’aggiornamento al firmare Tasmota e’ diventato alla portata di quasi tutti non dovendo fare modifiche sul dispositivo. Scopri come fare grazie alla mia guida completa in italiano.

Leggi anche i miei articoli su Sonoff Basic R3 e Sonoff Mini.

Firmware Tasmota

Tasmota e’ un firmware open-source per dispositivi smart basati sul chip ESP8266 come i popolari interruttori WiFi Sonoff e gli emergenti Shelly.

Il firmware Tasmota, sostituendo quello originale del dispositivo, può essere utilizzato per le motivazioni seguenti:

  • possibilità di gestione totalmente in locale dei dispositivi mediante interfaccia web senza passare, attraverso il collegamento ad internet, da servizi cloud come eWeLink o Shelly Cloud
  • utilizzo di protocolli standard come HTTP ed MQTT
  • disponibilità di funzionalità aggiuntive
  • facilita’ di integrazione con sistemi open-source per la domotica come openHABHome Assistant e Domoticz
  • supporto ad Alexa

Installare il firmware Tasmota su un dispositivo non e’ un’operazione esattamente alla portata di tutti poiché richiede di:

  • disporre di un convertitore da USB TTL per collegare il vostro PC al dispositivo
  • dei pin header da saldare sulla scheda del dispositivo mediante un saldatore elettrico a stagno
  • dei cavallotti / jumper wire Dupont di collegamento
Sonoff firmware Tasmota

Grazie all’uscita dei modelli Sonoff Mini, Sonoff Basic R3 e Sonoff RF R3 e’ possibile installare il firmware Tasmota senza dover fare alcun intervento hardware. Questa procedura non e’ purtroppo applicabile ai modelli precedenti non dotati di modalità DIY.

Questa procedura di aggiornamento a Tasmota ha un rischio: non viene effettuato un backup del firmware ITead originale. Quindi non sarete in grado di tornare alla situazione di fabbrica del vostro Sonoff Mini o Basic R3.

Personalmente ho provveduto all’aggiornamento al firmware Tasmota dei miei esemplari di Sonoff Mini e Sonoff Basic R3.

Sonoff Basic R3 e Mini Tasmota
Sonoff Basic R3 e Sonoff Mini

Come installare il firmware Tasmota su Sonoff Mini e Sonoff Basic R3

Per eseguire l’aggiornamento dei nostri Sonoff Mini o Basic R3 col firmware Tasmota, ci sono innumerevoli passi da seguire in ordine.

Verifica versione firmware device su eWeLink

Preliminarmente verificate mediante l’app eWeLink che la versione del firmware Sonoff del dispositivo sia almeno la 3.1.

Abilitazione modalità DIY

Per primo dobbiamo abilitare la modalità DIY sul nostro Sonoff Basic R3 o Sonoff Mini:

  • aprire l’involucro in plastica del dispositivo
  • identificare sulla scheda i due pin
  • montare il jumper DIY sulla scheda
  • richiudere ed alimentare il dispositivo

Collegamento mediante hotspot WiFi

Verificate che il vostro smartphone sia collegato ad internet e create un hotspot WiFi a 2,4 GHz con nome rete sonoffDiy e password 20170618sn:

Il dispositivo confermerà il collegamento all’hotspot WiFi creato col vostro smartphone passando ad una sequenza di doppi lampeggi veloci del LED blu.

Ora collegate anche il vostro PC Windows al medesimo hotspot WiFi creato sul vostro smartphone:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Sul vostro smartphone Android dovreste vedere due dispositivi collegati all’hotspot WiFi (il PC Windows ed il Sonoff):

Infine verificate mediante una scansione di rete, ad esempio utilizzando un tool come Angry IP Scanner, nome ed indirizzo di rete del dispositivo:

Sonoff Basic R3 DIY REST API

Download e installazione DIY Tool su PC

Ora potete scaricare il software DIY Tool disponibile sul progetto GitHub Sonoff_Devices_DIY_Tools.

Sonoff DIY Tool
Sonoff DIY Tool

Questo programma, eseguito sul vostro PC Windows, si collegherà direttamente al dispositivo tramite l’hotspot WiFi. Eseguendolo compariranno subito in elenco i dispositivi collegati (uno in questo caso):

Sonoff DIY Mode Tool
Sonoff DIY Mode Tool

Avete diverse informazioni e funzioni disponibili lavorando in locale:

  • stato del dispositivo, comportamento all’accensione e configurazione della variazione graduale (inching)
  • accensione/spegnimento
  • impostazione dello stato all’accensione
  • impostazione della variazione graduale
  • informazioni generali ed intensità del segnale WiFi
  • modifica credenziali collegamento WiFi
  • aggiornamento del firmware (firmware flash)

Fate qualche prova per verificare che il Sonoff risponda ai comandi dal vostro PC.

Possiamo dunque ora comodamente caricare un firmware sul dispositivo dal nostro PC Windows senza dover fare collegamenti fisici !

Download firmware Tasmota da GitHub

Il passo seguente e’ quello di scaricare da GitHub il file corretto contenente il firmware Tasmota. E’ molto importante che scegliate quello corretto, perché in caso di corruzione del dispositivo l’unica strada sara’ quella di utilizzare un collegamento fisico dal PC.

La versione di firmare Tasmota da utilizzare e’ quella per Sonoff col supporto della modalità DIY che si trova su https://github.com/arendst/Tasmota/wiki/Sonoff-DIY:

Tasmota Sonoff DIY
Tasmota Sonoff DIY

Il file binario pre-compilato per il caricamento iniziale del firmware Tasmota su Sonoff Basic R3 e Sonoff Mini deve avere una dimensione compatibile con la memoria libera sul dispositivo col firmware originale ITead ! Potete utilizzare ad esempio tasmota-wifiman.bin.

NON utilizzare il file binario pre-compilato tasmota-minimal perché non consente di modificare alcuna impostazione.

Trovate i file binari pre-compilati relativi all’ultima versione pronti pronti per il download in:

Caricamento firmware Tasmota su device Sonoff Mini e Basic R3

Possiamo ora tornare al DIY Tool e cliccare su Firmware flash in alto a destra ottenendo questa finestra:

Selezionate il dispositivo mediante Flash device list ed il file col firmware scaricato in precedenza mediante Import firmware:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Siete finalmente pronti a premere OK ed incrociare le dita:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Nel caso la procedura di caricamento del firmware rimanga bloccata allo 0%, vuol dire che il device non riesce a collegarsi ai server in cloud. Verificate che il vostro smartphone abbia la connessione internet attiva e che quindi la condivida sull’hotspot WiFi creato in precedenza.

Nel caso sia andato tutto correttamente otterrete questa finestra di conferma:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Il vostro Sonoff Mini o Basic R3 ora e’ dotato di firmware Tasmota ! La conferma e’ data dalla comparsa di un nuovo hotspot WiFi creato dal vostro dispositivo Sonoff Tasmota:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Per concludere l’operazione:

  • potete chiudere disattivare l’hotspot WiFi e chiudere tutte le finestre sul PC
  • spegnete il dispositivo Sonoff Mini o Basic R3 e rimuovete il jumper DIY perché potrebbe interferire con funzioni di Tasmota che utilizzano la GPIO16

Nel caso la barra di Progress non si muova dallo 0% vi preoccupate, le cause potrebbero essere due:

  • Il vostro smartphone con l’hotspot WiFi non e’ connesso ad internet
  • Il vostro PC per qualche ragione ignota non e’ in grado di far eseguire il comando

Io ho riscontrato il secondo problema che ho risolto semplicemente ripetendo l’operazione da un portatile diverso dal mio.

Configurazione Sonoff Mini e Basic R3 post aggiornamento firmware a Tasmota

Collegate il vostro PC all’hotspot WiFi, senza password, creato dal vostro Sonoff Mini o Basic R3 con Tasmota ed il browser verrà rediretto automaticamente alla pagina di configurazione dove specificare le credenziali del router WiFi di casa:

Ora e’ necessario cancellare qualsiasi contenuto della memoria flash del vostro Sonoff Mini o Basic R3 con Tasmota, mantenendo la configurazione WiFi, mediante il comando Reset 5 eseguito dalla console:

Sonoff Tasmota firmware italiano

Ora potete procedere effettuando la prima installazione sul vostro Sonoff Mini o Basic R3 della versione di firmware Tasmota che vi interessa, nel mio caso quella in lingua italiana, avendo pero’ l’accortezza di scaricare il binario prima sul PC da https://github.com/arendst/Tasmota/releases o http://thehackbox.org/tasmota/:

Sonoff Tasmota

E poi caricare il file mediante l’interfaccia web di Tasmota del Sonoff Mini o Basic R3:

NON effettuate il primo upgrade mediante OTA: in molti casi il dispositivo diventa irraggiungibile e diventa necessario l’aggiornamento mediante il collegamento via cavo.

Negli upgrade successivi procedete pure mediante l’aggiornamento da webserver (via OTA).

Come potete vedere sui miei Sonoff Mini e Basic R3 sono felicemente alla versione Tasmota 8.1 (Doris):

Sonoff Tasmota

L’ultima operazione da effettuare e’ quella di applicare al vostro Sonoff Mini o Basic R3 il template Tasmota più opportuno per associare tra di loro funzioni, componenti e PIN GPIO:

GPIOComponente
Tasmota
Funzione
Sonoff Mini
Funzione
Sonoff Basic R3
0Button1 (17)Pulsante Pulsante
4Switch1 (9)S1/S2
12Relay1 (21)L Out L Out
13LED1 (56)LED di stato LED di stato
Sonoff Mini Tasmota template

Per applicare il template Tasmota al vostro Sonoff Mini o Basic R3 e’ sufficiente:

  • copiare la stringa del template del dispositivo dall’archivio template Tasmota
  • incollare nel campo Modello della pagina di Configurazione Extra, settando il flag Attivare e poi chiudere con Salva
Potrebbe interessarti anche:

14 pensieri su “Sonoff Mini e Basic R3 DIY con Tasmota firmware: guida in italiano

  1. Maurizio

    Ciao, sono riuscito a portare a termine la “conversione” su due Sonoff Mini ma in modo diverso da quanto hai scritto e volevo capire se mi è andata bene oppure c’è qualcosa da correggere nella descrizione. Al punto “Configurazione Sonoff Mini e Basic R3 post aggiornamento firmware a Tasmota” dopo aver messo SSID e PWD il Sonoff non si aggancia alla rete di casa se non con il ponticello DIY inserito, ho provato varie volte ma ritornava sempre alla schermata di immissione dati. Solo con il ponticello poi si aggancia alla wifi e tramite pc riesco a fare il Reset 5, etc,etc .
    Dato che lo devo usare come interruttore wifi nella scatola di derivazione, mi interessava la possibilità della programmazione OTA in caso di necessità, posso lasciare il ponticello inserito ?
    In ogni caso la tua guida mi è stata di grande aiuto, grazie

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Maurizio,

      grazie della segnalazione. Lascialo pure, nella guida originale si raccomanda “remove DIY jumper as it is no longer needed and might interfere with future Tasmota features that use GPIO16”.

  2. riccardo

    salve, io sto provando a flashare ma non si muove dallo 0%.
    ho provato sia dal pc fisso connesso via cavo al router e con dongle wifi per creare l’hotspot, sia da portatile con l’hotspot del cellulare android, in ame due i casi miocrea un file log praticamente vuoto e unfile itead.bin, ma la barra non si muove dallo 0.
    che posso fare?

    1. riccardo

      aggiornamento, sono riuscito riprovando con il portatile ed è andato a buon fine.
      dopo essere entrato nella pagina di configurazione e definito il ssid e la password wifi, si è riavviato ma non ho piu modo di accedfervi.
      ora vedo una rete nascosta e nulla più
      che fare?
      come iniziale ho usato tasmota-wingman.bin
      ciao grazie

    2. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Riccardo,

      nel caso la procedura di caricamento del firmware rimanga bloccata allo 0%, vuol dire che il device non riesce a collegarsi ai server in cloud. Verifica che il tuo smartphone abbia la connessione internet attiva e che quindi la condivida sull’hotspot WiFi creato in precedenza.

  3. fabrizio

    ciao, ho seguito la procedura, ma al momento di fare l’upgrade OTA con la versione tasmota-IT.bin, da un errore e non effettua l’update.
    Avevo letto che la dimensione massima è 500k e quindi tutti i bin superiori non possono essere flashati.
    Peccato perchè avrei bisogno della sezione Configurazione Domoticz, che non c’è nel bin della guida

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Fabrizio,

      seguendo la mia procedura sono regolarmente alla versione 8.

      Sicuro di avere:
      1) svuotato la memoria
      2) effettuato il primo aggiornamento successivo caricando il file binario pre-compilato e non via OTA

  4. Filippo

    Ho provato a flashare il firmware tasmota seguendo la guida, al link segnalato però non ho trovato il firmware sonoff-basic.bin segnalato in guida ma ho utilizzato il tasmota-minimal.bin, che pesa meno di 500 kb. Tutto è andato a buon fine, ma ora il sonoff mini crea un AP con rete ascosta, collegandosi ad esso il ping di 192.168.4.1 va a buon fine ma non carica pagine web di configurazione. Che prove posso fare? Grazie

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Filippo,

      purtroppo i firmware pre-compilati cambiano con le versioni. Ho aggiornato quello raccomandato ora.
      Mi spiace, ma prima di avventurarti in una scelta alternativa avresti dovuto leggere la pagina linkata con le release dov’è scritto chiaramente:

      tasmota-minimal.bin = The Minimal version allows intermediate OTA uploads to support larger versions and does NOT change any persistent parameter. This version should NOT be used for initial installation.

      Temo sia necessario procedere all’aggiornamento del firmware via cavo, in rete non ho trovato nulla.

  5. Mimmo

    Tutto bene fino al reset 5 che sembra lo abbia briccato. Non risponde più a nulla cosa posso fare?

    1. leo

      anche a me il reset 5 non ha sortito i risultati scritti nella guida ma bensi ha resettato anche la configurazione wifi.Basta riconnettersi alla rete creata dal MINI e reimpostare il wifi…dopo non so mi sono fermato lì con la release basic in inglese..l’upgrade in IT mi fallisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.