Sonoff IFTTT eWeLink Stringify | Guida completa in italiano a IFTTT Sonoff

IFTTT Sonoff eWeLink Stringify | Guida completa a Sonoff IFTTT

Vuoi superare i limiti di programmazione Sonoff eWeLink ? Utilizzando Sonoff IFTTT e Stringify puoi realizzare qualsiasi scenario complesso di funzionamento. La mia guida completa in italiano a IFTTT Sonoff.

Guida IFTTT tutorial italiano

IFTTT e’ una piattaforma gratuita che permette, in modo molto semplice, di far interagire tra di loro centinaia di applicazioni e dispositivi tra i più diffusi, come ad esempio:

In IFTTT applicazioni e dispositivi sono chiamati services (servizi): possiamo trovarli attraverso l’apposita pagina di ricerca.

Ho provato a costruire uno schema di massima, nell’esempio IFTTT Sonoff, per far capire come tutte le interazioni avvengano attraverso servizi in cloud che cooperano tra di loro:

IFTTT Sonoff

Questo evidenzia alcuni aspetti importanti:

  • la presenza di una buona connettività internet e’ fondamentale per il buon funzionamento del sistema
  • i tempi di risposta e la disponibilità del sistema complessivo dipende da quelle dei singoli servizi in cloud
  • in termini di sicurezza la gestione del nostro sistema di domotica avviene anche al di fuori della nostra abitazione

La parte più interessante e’ come fare interagire tra di loro applicazioni e dispositivi mediante le cosiddette applets: questo ci può consentire, entro certi limiti, di fare qualsiasi azione in base ad un evento.

La logica di programmazione delle applets e’ infatti del tipo se accade un determinato evento (trigger) esegui una determinata azione (action), ovvero If This, Then That (IFTTT).

Vediamo qualche esempio semplice ma concreto di applets:

  • Quando arrivi a casa accendi le lampadine Philips Hue
  • Manda una notifica di livello basso delle batterie delle telecamere Arlo

Esistono moltissime applets pronte da attivare ma ovviamente potrete creare quelle a voi più utili.

L’aspetto più interessante, oltre all’integrazione di dispositivi ed applicazioni eterogenee, e’ che possiamo realizzare degli scenari di funzionamento non possibili nei dispositivi stessi.

L’app di gestione IFTTT e’ disponibile sia per Android che iOS.

Limitazioni in Sonoff eWeLink

Per la mia esperienza personale i vincoli principali di Sonoff eWeLink sono i seguenti:

  • e’ possibile creare scene Sonoff eWeLink esclusivamente tra due dispositivi differenti per evento ed azione (ad esempio non possiamo creare una scena che coinvolge due canali distinti Sonoff 4CH Pro R2)
  • su Sonoff eWeLink non e’ possibile creare un conto alla rovescia con risoluzione inferiore al minuto come il ritardo configurabile sul Sonoff 4CH Pro R2 e’ limitato a soli 16 secondi

Se ve ne vengono in mente altri commentate l’articolo in modo che possa aggiornarlo.

IFTTT Sonoff

Vediamo ora in dettaglio come funziona il duo Sonoff IFTTT.

La famiglia di dispositivi Sonoff e’ pienamente supportata da IFTTT col servizio denominato eWeLink Smart Home:

eWeLink IFTTT

Fanno eccezione i dispositivi seguenti attualmente non supportati nell’integrazione Sonoff IFTTT: Sonoff iFan02, RF Bridge 433, iFan, Sonoff SC, Sonoff B1.

IFTTT Sonoff installazione e configurazione

Assumo che disponiate già delle vostre credenziali eWeLink, nel caso non sia ancora cosi’ potete leggere eWeLink | Manuale italiano completo.

La procedura di installazione e configurazione iniziale per IFTTT Sonoff e’ la seguente:

  • scaricate sul vostro smartphone l’app IFTTT, disponibile sia per Android che iOS
  • registratevi al servizio IFTTT creando le vostre credenziali di accesso
  • all’interno dell’app IFTTT, collegate il servizio eWeLink Smart Home (utilizzando le vostre credenziali di accesso ad eWeLink)

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ disponibile una serie di applets IFTTT Sonoff già pronte e solo da configurare:

Questo slideshow richiede JavaScript.

IFTTT Sonoff: creazione di applet

L’opportunità più interessante e’ quella di creare una nuova applet Sonoff IFTTT che soddisfi le nostre esigenze ed in particolare che possa superare alcune delle limitazioni della sola app Sonoff eWeLink.

Possiamo ora creare la prima applet IFTTT Sonoff per realizzare un comportamento non gestibile mediante scene Sonoff eWeLink: su un Sonoff 4CH Pro R2: se si accende l’uscita tre allora viene accesa l’uscita quattro sul medesimo dispositivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi prego di notare come sia possibile configurare il servizio eWeLink Smart Home come trigger:

Specificare dispositivo, uscita e stato da intercettare

Ed invece quando sia da configurare come action:

Specificare dispositivo, uscita e stato da attivare

Purtroppo in IFTTT non e’ possibile inserire un ritardo nell’esecuzione di un’azione: oltre a Sonoff IFTTT ci serve un altro servizio che lo consenta come Stringify.

Guida Stringify tutorial italiano

Stringify e’ una piattaforma gratuita che permette, come IFTTT, di far interagire tra di loro applicazioni e dispositivi. Le differenza principali sono le seguenti:

  • possibilità di realizzare anche scenari particolarmente complessi
  • maturità inferiore che rende il numero di applicazioni e dispositivi gestibili inferiore

I concetti principali di Stringify sono molto simili a quelli di IFTTT:

  • dispositivi ed applicazioni gestibili sono le Things
  • le azioni complesse eseguite sono i Flows

Per un confronto superficiale vediamo quali delle applicazioni e dispositivi che avevo considerato per IFTTT siano supportate da Stringify:

L’app di gestione Stringify e’ disponibile sia per Android che iOS.

Anche la famiglia di dispositivi Sonoff non e’ al momento supportata direttamente in Stringify, ma per fortuna possiamo sfruttare l’integrazione Sonoff IFTTT e IFTTT Stringify per ottenere quanto desiderato.

Integrazione IFTTT Sonoff Stringify

L’architettura di funzionamento del trio Sonoff IFTTT Stringify e’ la seguente:

Sonoff IFTTT Stringify

Evidenzio ancora una volta che in questa soluzione il funzionamento complessivo dipende da ben tre servizi in cloud.

Sonoff IFTTT Stringify: installazione e configurazione Stringify

Procediamo ora con l’installazione e configurazione iniziale di Stringify, assumendo che abbiate già fatto quanto necessario su IFTTT Sonoff:

  • scaricate sul vostro smartphone l’app Stringify, disponibile sia per Android che iOS
  • iscrivetevi al servizio Stringify creando le vostre credenziali di accesso
  • all’interno di IFTTT, collegate il servizio Stringify (utilizzando le credenziali appena create)

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • all’interno di Stringify, collegate la thing IFTTT (con le rispettive credenziali)

Siamo ora pronti a passare al secondo esempio in cui realizziamo uno scenario di funzionamento non previsto in Sonoff eWeLink: programmare l’uscita R3 di un Sonoff 4CH Pro R2 in modo da rimanere accesa per un tempo determinato (30 secondi nell’esempio). Questo esempio e’ del tutto analogo alla realizzazione di un conto alla rovescia con durata inferiore al minuto. L’ho utilizzato per la gestione Sonoff tapparelle.

Sonoff IFTTT Stringify: creazione flow Stringify

Procediamo creando all’interno di Stringify un flow che, in seguito all’evento di accensione dell’uscita R3 (intercettato da IFTTT) inserisca il ritardo voluto prima di eseguire lo spegnimento dell’uscita R3 stessa (mediante un’azione IFTTT):

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sonoff IFTTT Stringify: creazione applet IFTTT

A questo punto creiamo in IFTTT due applet IFTTT Sonoff che rispettivamente:

  • Quando si accende l’uscita R3 viene eseguito il flow Stringify
  • Su richiesta del flow Stringify viene spenta l’uscita R3

Ed il gioco e’ fatto ed in grado di funzionare indipendentemente dalla modalità con cui comandiamo l’accensione dell’uscita R3 (che sia mediante l’app eWeLink oppure tramite comandi vocali impartiti a Google Home).

Sonoff IFTTT Stringify: diagnostica

Tramite le notifiche sull’app eWelink potete verificare la sequenza operazioni che occorre, ad esempio in questo caso una accensione / spegnimento tramite Google Home (evidenziato in blu) ed app eWeLink (evidenziato in verde):

In caso di difficoltà potreste aggiungere una notifica di test su Stringify per diagnosticare l’effettiva esecuzione del flow:

Questo slideshow richiede JavaScript.

IFTTT Sonoff Stringify: come non usare eWeLink grazie agli Scene Button

Aggiungo un ulteriore esempio in cui poter bypassare completamente l’app eWeLink su smartphone e comandare direttamente una uscita del device utilizzando uno Scene Button (pulsante) su Stringify.

Procediamo prima creando un flow su Stringify che, in seguito al tap di uno Scene Button, esegue un’action IFTTT:

Passiamo successivamente ad IFTTT creando una applet che, in base all’evento del flow Stringify appena creato, esegue una action di accensione della solita uscita R3:

La comodità e’ che a questo punto possiamo comandare tutto utilizzando solamente l’app Stringify dove possiamo aggiungere lo Scene Button direttamente nella home page:

Data la potenza di Stringify siamo assolutamente in grado di realizzare scenari complessi altrimenti impossibili con Sonoff eWeLink. Mi raccomando comunque di tenere sempre a mente che pilotate degli apparecchi elettrici e quindi cercate di non fare troppi danni con il trio Sonoff IFTTT Stringify !!!

Altri articoli disponibili su Sonoff:

13 pensieri su “IFTTT Sonoff eWeLink Stringify | Guida completa a Sonoff IFTTT

  1. Peppe

    Ciao, ho configurato sonoff 4ch pro r2 per le tapparelle tramite stringify ed ifttt e funziona tutto bene sia dal pulsante fisico del sonoff che da ewelink. Infatti il relè resta eccitato per 30 secondi e poi si spegne. Con google assistant parte il comando ma il relè resta sempre eccitato. E’ strano perchè il flow è correttamente impostato: infatti se ewelink si accende parte il flow su stringify..

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Peppe, come attivi da Google Assistant il canale di Sonoff ? Comunque dovrebbe funzionare perché gli eventi IFTT/Stringify sono indipendenti da chi ha materialmente acceso l’uscita la prima volta (App eWeLink, radicomando, pulsante a bordo device, Google Home).

      Rispondi
  2. Giuseppe Giarratano

    Sono ancora io.
    Purtroppo quella prova l’avevo gia fatta e dopo ore di tentativi e prove ho scoperto che era giusta ma incompleta. Mi spiego meglio
    In questo modo si attiva l’uscita ma il timer della flow che da il tempo non si attiva. Quindi bisogna andare a modificare la/le flow timer create inizialmente ed inserire la think button sopra la prima think ewelink e collegarla al timer insieme alla think ewelink(io per farla ho dovuto cancellarle le think e reinserire tutte altrimenti non permette di collegare), a questo punto bisogna tornare su ifttt e controllare le applets che erano collegate a quella flow appena modificata e sistemare perche il sistema ifttt cambia i collegamenti delle flow alle applets gia esistenti che utilizzavano quella flow.
    Molto intrecciata come spiegazione ma cosi funziona.
    Inoltre una cosa che ho scoperto e che si possono inserire dei widget stringify e ifttt sulla schermata home che sono molto utili.
    Fai pure pulizia dei miei messaggi se credi possano creare incomprensione per gli altri utenti.
    Sono sicuro che tu sappia spiegare quello che ho scritto io molto meglio di me😉
    A presto….

    Rispondi
  3. Giuseppe Giarratano

    Ok grazie!!
    Ma é più corretto creare una flow per ogni applets o meglio una comune per più applets?per esempio, il flow che creo per dare il tempo di discesa puo andare bene anche per quello salita della stessa tapparella e di altre di uguali dimensioni…
    Inoltre vorrei scavalcare ewelink e utilizzare come start le think button scena di stringify ma non ci sto riuscendo, hai una guida per imparare ad usarli e per imparare ad usare anche le think connect flow?
    Mi serve perche vorrei creare uno scenario nel quale faccio una apertura parziale delle tapparelle. ci sono riuscito da ewelink pero solo sprecando 2 uscite fisiche del dispositivo e usandole come logica…
    non so se sono riuscito a spiegarmi

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Giuseppe,

      cominci a fare domande di programmazione avanzata !

      Sinceramente mi terrei flow distinti (per semplicità) per poter configurare tempi differenti che tengano conto delle necessita’ della singola tapparella.

      Ho aggiornato l’articolo aggiungendo l’esempio in cui uno Scene Button di Stringify fa accendere un’uscita sul device.

      Nuovo paragrafo “IFTTT Sonoff Stringify: come non usare eWeLink grazie agli Scene Button”

      Rispondi
  4. Giuseppe Giarratano

    Ciao..
    Io ho comprato due 4ch pro e ho provato a programmare e simulare il funzionamento delle tapparelle verificando con i led il corretto funzionamento…
    Purtroppo ho notato che il tempo impostato su stringify é sempre in ritardo di 5/8 secondi anche se imposto un tempo basso tipo 5 seconfi, inoltre ho creato delle scene tapparelle su / giu / stop su ewelink ed ho notato che per quanto io abbia fatto piu prove di programmazione delle flows ( una flow comune per tutte le applets e poi pensando che fosse per colpa della flow che si sovraccaricava ho rifatto tutto con flows singole per ogni coppia di contatti che mi fanno tapp “su” e “giu”)ho notato che i contatti alla fine del timer cambiano di stato con tempi diversi anche di 4 5 secondi pur aver creato flows con stesso timer e avvolte restano su on tutti o anche solo 1 su 4….😔
    Mi piace pensare di aver sbagliato qualcosa perche il sistema mi piace molto e ci trovo delle potenzialità!!!
    Premetto che non mi aspetto da questo prodotto l’affidabilità di un sistema domotico di marchio visto anche la differenza di prezzo ma, volevo chiederti,hai un consiglio per risolvere questo problema di ritardi?

    Rispondi
    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Giuseppe, purtroppo questa soluzione integra ben 3 servizi in cloud (IFTT+eWeLink+Stringify) tra di loro e quindi un po’ di latenza non mi stupisce come già scrivevo.

      Rispondi
  5. astrecicliano

    Sì, da quello che ho provato puoi ritardare il tempo di spegnimento di oltre 4 secondi (4CH Pro) e più di 16 secondi (4CH ProR2) con i comandi che appaiono in questa guida. Solo il trucco che se si utilizza un’altra applet IFTTT (ad esempio, un altro comando vocale diverso), non è possibile utilizzare l’applet Stringify con il ritardo di spegnimento. Ma che tu lo usi direttamente nell’applicazione ewelink o se usi comandi vocali diretti da Google Home (es. “Ok google, alzati i bui”), non avrai problemi a spegnerlo automaticamente nei tempi previsti (di solito circa secondi in più rispetto a te, ma la cosa buona è che il motore si spegne, ovviamente …). (tradotto con google traduttore)

    Rispondi
  6. Giovanni

    Avrei una domanda riguardo la programmazione delle tapparelle che hanno una discesa ed una salita superiore a 16 secondi con il sonoff 4ch pro.
    Da quello che leggo, mi sembra di capire che dovrei settare i due canali che utilizzerò per salita e discesa sul sonoff come fossero degli interruttori che quindi si accendono e rimangono accesi. A questo punto tramite IFTTT e Stringify andargli a dare il comando di off dopo il tempo necessario?
    E’ corretta la mia interpretazione?
    Grazie

    Rispondi
  7. astrecicliano

    Dear Emiliano!… thank you very much for your manual!!!… its great!!!… sadly its in italian, but i’m spanish and with the google translator I could understand it…

    With the integration of IFTTT with Stringify, finally my 4CH Pro R2 can off after 30 seconds !!! or more!!!!…. its great for some devices like blind motors… and I link with google home without problem, except for one question… I can use this applet if other applets was used… (for example, THIS: google assistant, THEN: ewelink)… but with de app of ewelink or with the direct commands of google home, goes on…

    Thanks again!!!

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.