Vai al contenuto
Home » Informatica » Networking » MikroTik LHG LTE6 kit configurazione ed utilizzo antenna 4G

MikroTik LHG LTE6 kit configurazione ed utilizzo antenna 4G

    Configurazione LTE router Mikrotik LHG LTE6 kit

    Non sei raggiunto dalla fibra in rame FTTC per internet o stufo delle prestazioni estremamente limitate? Scopri come ho risolto praticamente tutti i problemi con l’antenna modem router 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit (ed il nuovo modello MikroTik LHGG LTE6 kit RBLHGGR&R11e-LTE6).

    Se non lo hai ancora fatto, ti raccomando di leggere preliminarmente il mio articolo sul migliore modem router 4G+ con SIM e antenna 4G LTE esterna internet.

    MikroTik LHG LTE6 kit: antenna 4G LTE con modem router 4G+ integrato

    Il modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit è un dispositivo unico che racchiude contemporaneamente:

    Mikrotik LHG LTE6 kit
    Antenna modem router 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit

    Grazie alla sua antenna parabolica ad alto guadagno di dimensioni generose, il modem router 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit è particolarmente adatto per assicurare la connettività internet in località remote con una limitata copertura della rete cellulare a causa della distanza dalla BTS più vicina.

    La presenza di un modem Cat 6 LTE assicura il supporto della carrier aggregation per utilizzare contemporaneamente più bande LTE differenti ed ottenere prestazioni superiori.

    Le caratteristiche fondamentali del modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit sono le seguenti:

    • Guadagno antenna elevato (fino a 17 dBi)
    • Bande 4G LGTE supportate: B1 B2 B3 B5 B7 B8 B12 B17 B20 B25 B26
    • Carrier Aggregation supportate:
      • B1 + B1/B5/B8/B20
      • B3 + B3/B5/B7/B8/B20
      • B7 + B7/B8/B12/B20
    • Velocità massima download 300 Mb/s
    • Slot MicroSIM
    • Collegamento ethernet a 100 Mbit/s
    • Alimentazione mediante PoE ovvero attraverso il collegamento ethernet

    L’unico punto di attenzione dell’modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit e’ che il collegamento ethernet limita la velocità di picco a 100 Mb/s rispetto ai 300 Mb/s teorici assicurati dal Cat 6 LTE: potrebbe essere un non problema per chi si trova in una situazione particolarmente remota.

    Il guadagno dell’antenna esterna parabolica con modem router con SIM 4G LTE Cat 6 integrato MikroTik LHG LTE6 kit e’ particolarmente elevato, ad eccezione della banda B20, anche se confrontato con antenne direzionali:

    • Banda B1: 15,8 dBi
    • Banda B3: 14,8 dBi
    • Banda B7: 17,5 dBi
    • Banda B20: 4,5 dBi

    Tenete conto che è anche uscito il modello superiore di modem router antenna 4G LTE MikroTik LHGG LTE6 kit RBLHGGR&R11e-LTE6.

    MikroTik LHGG LTE6 kit - Versione Gigabit
    Recensione antenna MikroTik LHGG LTE6 kit RBLHGGR&R11e-LTE6

    I due miglioramenti principali introdotti nella nuova antenna modem router 4G LTE MikroTik LHGG LTE6 kit RBLHGGR&R11e-LTE6 sono i seguenti:

    • collegamento mediante ethernet a 1 Gb/s
    • presenza di un dissipatore di calore sul modem
    Antenna esterna parabolica con modem router 4G LTE Cat. 6 integrato MikroTik LHGG LTE6 kit RBLHGGR&R11e-LTE6
    Antenna esterna parabolica con modem router 4G LTE Cat. 6 integrato MikroTik LHGG LTE6 kit

    Unboxing modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit

    La confezione si presenta estremamente professionale privilegiando il cartone riciclabile alla plastica nell’imballaggio:

    All’interno della confezione del modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit sono presenti:

    • antenna parabolica 4G LTE con modem router 4G+ MikroTik
    • alimentatore 24 V 0,38 A
    • iniettore PoE
    • 2 fascette metalliche per il montaggio a palo
    • kit K-LHG per il montaggio
    MIKROTIK ROUTERBOARD LHG LTE6 kit RBLHGR&R11e-LTE6

    L’alimentatore incluso fornisce 24 V DC / 0,38 A tramite l’iniettore PoE; utilizzando un altro alimentatore ed iniettore PoE la tensione ammessa e’ 12 57 V DC.

    Aprendo la scatola del modem router 4G LTE antenna MikroTik possiamo osservare la scheda madre LHGR-LTE di ottima fattura col modem integrato R11e-LTE6:

    Montaggio e configurazione iniziale modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit

    Per quanto possiate seguire nel dettaglio la documentazione ufficiale, ho provato a sintetizzare le operazioni iniziali da seguire per effettuare il montaggio e la configurazione del modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit sono le seguenti:

    • Montare le varie parti in plastica che costituiscono il corpo dell’antenna MikroTik e fissarle alla parabola
    • Sollevare il coperchio che proteggere la porta Ethernet e lo slot per la MicroSIM
    • Inserire la scheda SIM nello slot, con il chip rivolto verso l’alto e spingerla fino in fondo (magari aiutandosi con l’unghia)
    • Collegare una estremità del cavo Ethernet all’antenna MikroTik
    • Alimentare l’iniettore PoE e collegare l’altra estremità del cavo Ethernet che arriva dall’antenna MikroTik
    • Collegare l’estremità dati dell’iniettore PoE al vostro computer
    • Aprire nel browser https://192.168.88.1 per accedere all’interfaccia web di amministrazione; di default si accede al menu’ Quick Set
    • Utilizzare come nome utente admin, non c’è password iniziale
    configurazione iniziale Mikrotik LHG LTE6 kit
    • Utilizzare l’opzione Controlla aggiornamento per aggiornare il dispositivo all’ultima versione (deve esserci una connessione internet attiva)
    configurazione iniziale Mikrotik LHG LTE6 kit

    Per quanto riguarda il montaggio potete farlo sia a palo che a muro. Questo e’ il risultato del mio montaggio:

    Configurazione modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit

    Al primo utilizzo e’ necessario impostare i parametri della connessione 4G LTE del proprio operatore affiche’ la connessione internet possa funzionare.

    Occorre passare al menu’ avanzato WebFig dov’è possibile accedere a tutte le impostazioni del sistema:

    Configurazione LTE router Mikrotik LHG LTE6 kit

    Cliccando sull’interfaccia LTE accediamo a tutti i dati e le configurazioni di interesse:

    Vi prego di notare le funzionalità maggiormente utili nella paziente, molto paziente, fase di configurazione e puntamento dell’antenna MikroTik verso la BTS migliore:

    Quick Setup – LTE – Status

    In una sola schermata potete monitorare:

    • operatore dati
    • valore in tempo reale del SINR (SIgnal to Noise Ratio): qualità segnale ricevuto (dB)
    • grafico dell’andamento del RSRP (Reference Signals Received Power): potenza (dBm) segnale utile ricevuto

    Variando azimuth ed elevazione dell’antenna MikroTik identificherete la direzione ottimale per ottenere i valori massimi.

    Configurazione LTE router Mikrotik LHG LTE6 kit

    WebFig – Interface <lte1> – General

    In questa sezione potete scegliere su quali bande far lavorare il vostro router LTE MikroTik:

    Nella schermata di esempio ho forzato a lavorare esclusivamente sulle bande LTE B1, B3, B7 e B20. Potreste raffinare ulteriormente la lista per non lasciare al modem la libertà di scegliere.

    WebFig – Interface <lte1> – Cellular

    In questa schermata potete vede i dati correnti della connessione alle BTS del vostro operatore ed in particolare se sia attiva la carrier aggregation:

    Nella schermata di esempio e’ attivo un canale in banda B7 in carrier aggregation con un altro canale in banda B3.

    Dal menu’ LTE del modem router 4G LTE MikroTik potete anche accedere alle seguenti funzionalità:

    WebFig – Interface <lte1> – LTE Scanner

    Consente di vedere gli operatori disponibili:

    menu' LTE del router Mikrotik LHG LTE6 kit

    WebFig – Interface <lte1> – LTE Cell Monitor

    Consente di vedere i dati relativi alla qualità del collegamento sulle varie bande disponibili:

    menu' LTE del router Mikrotik LHG LTE6 kit

    Test ed ottimizzazione connessione 4G+ con antenna modem router LTE MikroTik LHG LTE6 kit

    Prima di procedere al collegamento con l’impianto WiFi di casa esistente, oltre all’inevitabile configurazione relativa al proprio operatore ed al puntamento alla BTS utilizzando le funzionalità descritte in precedenza, ho effettuato una serie di test col modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit per vedere il comportamento sulle varie bande disponibili e sulla carrier aggregation.

    Sfruttando la possibilità di abilitare singolarmente le bande LTE del modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit, ho provato tutte le combinazioni supportate dal router e dall’operatore della BTS ottenendo questi risultati:

    BandaRSRP
    (dBm)
    RSRQ
    (DB)
    SINR
    (DB)
    PING
    (MS)
    DOWNLOAD
    (MBIT/S)
    UPLOAD
    (MBIT/S)
    B1-61-8.522214219
    B3-61-1020194541
    B7-63-922293136
    B20-51-1010272318
    B1 + B20-61-1022255119
    B7 + B3-61-921255332
    B3 + B20-62-11,515221940
    B7 + B20-64-1116262032

    I valori di performance sono stati misurati mediando diverse sessioni di Speedtest con risultati variabili.

    Sono ragionevolmente sicuro che i limiti superiori possano dipendere anche dal fatto che la BTS utilizzata non sia collegata in fibra ottica e dal livello di utilizzo complessivo da parte degli utenti.

    E’ comunque evidente come la carrier aggregation porti inequivocabili benefici anche se non bisogna aspettarsi comunque magie.

    In base ai vostri risultati specifici potrete decidere se abilitare esclusivamente la coppia di bande che vi porta il risultato migliore mediante la carrier aggregation: in alternative lasciatele tutte abilitate e lasciate decidere al modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit.

    Configurazione FRITZ!Box con modem router 4G LTE antenna MikroTik LHG LTE6 kit

    L’ultimo passo per completare il lavoro e’ quello di collegare il vostro modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit con il vostro impianto WiFi di casa esistente effettuando gli opportuni cambi di configurazione.

    Nel mio caso l’impianto WiFi esistente e’ quello che descrivevo nel mio articolo FRITZ Box: modem, router e ripetitore WiFi mesh per la mia casa domotica, costituito dai seguenti componenti:

    • FRITZ!Box 7530: modem router collegato in FTTC col doppino in rame e nodo master della rete mesh
    • FRITZ!WLAN Repeater 1160: collegato via WiFi al router master mesh
    • FRITZ!WLAN Repeater 1750E: collegato via Ethernet al router master mesh
    • FRITZ!Box 4040: : collegato via Ethernet al router master mesh

    La configurazione finale dell’impianto WiFi di casa diventa questa:

    L’unica attività necessaria e’ quella di configurare il FRITZ!Box 7530 per l’utilizzo con un altro router. In particolare, come consigliato da AVM, occorre configurare il FRITZ!Box come client IP.

    In questa situazione:

    • il firewall del FRITZ!Box è disattivato
    • i computer, gli smartphone e gli altri dispositivi collegati al FRITZ!Box ricevono le loro impostazioni IP dal router esterno (il modem router antenna 4G LTE MikroTik LHG LTE6 kit nel mio caso)
    • tutti i dispositivi possono comunicare fra di loro senza limitazioni, indipendentemente dal fatto che siano collegati al FRITZ!Box oppure all’altro router
    • Il parental control, il contatore online, l’accesso ospite, le connessioni VPN, così come tutte le funzioni che necessitano di un indirizzo IP pubblico (ad esempio, abilitazioni porte) non sono disponibili

    Per farlo basta andare sul menu Rete Locale > Mesh > Impostazioni della rete Mesh:

    • Attivare nella sezione Modalità nella rete locale l’opzione Client IP
    • Attivare l’opzione via LAN

    A questo punto si puo’ applicare la nuova configurazione e:

    • Scollegare il doppino telefonico dal FRITZ!Box
    • Collegare la porta LAN 1 del FRITZ!Box al cavo di rete Ethernet che scende dal modem router antenna LTE MikroTik LHG LTE6 kit

    Nella mia esperienza pratica ho riscontrato che il cambio di indirizzi di rete non e’ piaciuto ai vari elementi, per cui mi e’ stato necessario riassociare alla rete mesh i vari nodi.

    Il risultato sul FRITZ!Box 7530 e’ il seguente:

    Come vedete ora è il modem router antenna 4G LTE MikroTik a fungere da DHCP server per tutti dispositivi di casa:

    Mikrotik LHG LTE6 DHCP Server
    Modem router 4G LTE antenna MikroTik DHCP Server

    Per concludere metto a confrontare le prestazioni del WiFi in casa prima e dopo l’esecuzione dell’operazione contro il digital divide:

    Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

    Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2022-11-23 at 20:38

    38 commenti su “MikroTik LHG LTE6 kit configurazione ed utilizzo antenna 4G”

    1. Grazie della guida. Volevo sapere se sull’antenna mikrotik è possibile forzare e fissare la connessione ad un’antenna, visto che in zona ne ho tre.
      Grazie

    2. Ciao, Volevo farti una domanda, ho l’antenna MikroTik LHG LTE6 montata da più di un anno, collegata al router Tp-link archer c6gigabite devo dire che funziona benissimo, unico problema è che da circa una quindicina di giorni perdo la connessione la notte, e la mattina puntualmente verso le 8,00 torna a funzionare.
      secondo te cosa potrebbe essere?
      Saluti
      Roberto

      1. Ciao Roberto,

        hai guardato la diagnostica del router?

        Secondo me la notte il tuo operatore ha cominciato a spegne alcune delle bande della BTS a cui sei collegato per risparmiare energia elettrica.

        1. Ciao, grazie per la risposta, io ora sono sulla band 7,mi avevano detto che le bande da poter provare sono: 7-3-20 che dici, potrei provare a cambiare band?
          Grazie in anticipo
          Roberto

          1. Ciao Roberto,

            le bande sono sicuramente quelle, bisognerebbe fare qualche prova per vedere quale o quali vengano spente di notte.
            In un forum (Risparmio energetico su rete unica) pare che WindTre spenga la B7 ma ci potrebbe essere “algoritmi” variabili per zona e BTS.
            Anche da capire se sia uno spegnimento statico oppure dinamico (solo se non ci sia traffico da nessun cliente).

            1. Ciao, grazie per le risposte, sono proprio sfortunato, ieri per intervento sulla linea elettrica hanno tolto la corrente per circa 7 ore, tornata non riesco più ad avere connessione, ho staccato più volte la spina dell’antenna e del router ma niente,sono entrato con il cellulare nell’applicazione Microtik che mi aveva fatto scaricare il tecnico ( ora è a casa fisso sul letto per un ictus) nella prima schermata mi dice che la sim non è inserita, se clicco sopra mi chiede una password, premetto che sono stato 3 volte nel tetto e la schedina è inserita correttamente, secondo te cosa può essere successo? Sto andando nei pazzi…

        2. confermo: è assolutamente quello il problema. Ho avuto un problema identico nelgi ultimi 10 giorni con Vodafone, mostrando i dati delle celle a cui mi agganciavo nella varie fasce orarie il tecnico mi ha confermato la cosa (telefonando anche ai suoi referenti e riportandola nel verbale d’intervento). lo stesso tecnico tempo fa lavorava per wind e mi ha confermato che Vodafone fino a poco fa questa cosa non la faceva ed ero uno dei primi casi che gli capitavano, mentre wind -ne era certo- la fa da anni (non so altri operatori come si comportano)….

      2. la colpa è certamente del tuo provider 4G: purtroppo alcuni hanno la PESSIMA abitudine di spegnere le celle o disattivare alcune bande di notte (nonostante noi si paghi per un servizio h24); wind ha questa cattiva abitudine da anni e da poco in certe zone anche Vodafone ha iniziato a fare lo scherzetto: proprio negli ultimi 15 giorni nella mia zona, dove di giorno viaggio a oltre 200 Mbps sul cellulare e 100 Mbps sulla connessione di casa (limitata a 100 Mbps per ragioni tecniche), ho avuto proprio una problematica IDENTICA: rete lentissima (20 Mbps) sul telefono e completamente assente sulla connessione di casa di notte, dalle 00.30 alle 7 del mattino, precisi come un orologio svizzero. Ho iniziato a monitorare a quali celle mi agganciavo nelle diverse fasce orarie e ho notato che di giorno c’erano 4 celle disponibili con le bande 1, 3, 7 e 20, mentre nella fascia oraria notturna 00.30-7 le celle disponibili erano solo e sempre una e sempre solo con banda 20. Ovviamente il call center del provider in questione (nel mio caso Vodafone) non era minimemente in grado di comprendere la questione, intervenuto il tecnico gli ho mostrato i dati e ha immediatamente compreso e confermato la problematica. Il problema nella mia zona è stato parzialmente ridotto poiche (forse anche in seguito ad un guasto che ha interessato il comparto voce) l’operatore ha ricominciato a tenere accese due celle con banda 3 col risultato che nella fascia notturna non si viaggia più come di giorno, fino a 15 giorni fa, ma comunque si è ristabilita una velocità tra i 60 ed i 100 Mbps.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    La mia Casa Elettrica

    GRATIS
    VISUALIZZA