Vai al contenuto
Home » Domotica Fai da te » Centralina irrigazione WiFi » Irrigazione smart con Home Assistant: guida pratica completa

Irrigazione smart con Home Assistant: guida pratica completa

    Irrigazione smart con Home Assistant: guida pratica completa

    Se il tuo sistema di domotica fai da te preferito è Home Assistant e vuoi gestire anche l’irrigazione in modo intelligente scopri come fare nella mia guida pratica completa all’irrigazione smart con Home Assistant utilizzando soluzioni fai da te con Irrigation Unlimited, HA Irrigation Version2 o HA Smart Irrigation oppure centraline irrigazione WiFi professionali come BHyve, Rainbird o Hunter Hydrawise..

    Irrigazione smart

    Le due tipologie di sistemi di irrigazione principali sono le seguenti:

    Irrigazione a goccia

    Ogni pianta riceverà la quantità d’acqua giusta all’orario opportuno: ideale per piante in vaso su balconi e terrazzi, per aiuole ed anche per l’orto.

    Irrigazione interrata

    E’ il sistema più comodo, invisibile ed efficace per annaffiare il prato ed il giardino, negli orari migliori e con la giusta quantità d’acqua.

    I componenti di un impianto di irrigazione a goccia sono i seguenti:

    Impianto irrigazione a goccia
    Impianto irrigazione a goccia
    • centralina irrigazione a batteria
    • tubo collettore per la linea principale di irrigazione
    • raccordi tra tubi e circuiti di irrigazione
    • tubi capillari per alimentare i gocciolatori
    • gocciolatori

    I componenti di un impianto di irrigazione interrato sono i seguenti:

    Impianto irrigazione smart interrato
    Impianto irrigazione interrato
    • centralina irrigazione a zone
    • elettrovalvole di irrigazione di zona
    • raccordi
    • irrigatori statici pop-up o a turbina
    • valvola di drenaggio
    • sensore pioggia e gelo

    L’utilizzo di una centralina irrigazione automatica ha molti vantaggi per il nostro impianto di irrigazione:

    • possibilità di impostare facilmente orari e tempi di irrigazione
    • comodità di irrigare automaticamente anche quando si è in vacanza
    • configurazione differenziata a seconda della zona di irrigazione nel caso di impianto interrato

    Un programmatore irrigazione tradizionale ha degli evidenti limiti:

    • la programmazione dell’irrigazione è statica e non segue l’andamento stagionale di temperatura ed umidità ambientale
    • non viene tenuto conto delle precipitazioni se non eventualmente interrompere l’irrigazione in corso in base ad un sensore di pioggia esterno
    • è possibile cambiare la programmazione esclusivamente mentre siamo a casa

    Il risultato è che molto spesso la quantità d’acqua fornita potrebbe essere, a seconda dei casi, troppo grande o insufficiente col risultato che piante e prato ne risentano.

    L’evoluzione della tecnologia per rendere più intelligente la nostra casa è stata applicata anche all’irrigazione smart che è riuscita a superare tutti i limiti precedenti ed aggiunto ulteriori funzionalità:

    • gestione remota dell’impianto di irrigazione smart tramite smartphone o PC ovunque vi troviate ed in qualsiasi momento
    • adattamento dell’irrigazione smart in base alle previsioni meteo ed alle caratteristiche di terreno e piante
    • gestione dell’impianto di irrigazione smart condivisa tra più utenti, tipicamente i membri della famiglia
    • report avanzati sul funzionamento del sistema di irrigazione smart
    • comando vocale dell’irrigazione smart tramite Alexa e Google Home
    • integrazione dell’irrigazione con altri dispositivi e servizi smart

    In questo articolo vedremo come realizzare un sistema di irrigazione smart con Home Assistant.

    Per approfondire puoi leggere anche la mia guida all’irrigazione smart.

    Irrigazione smart con Home Assistant

    Home Assistant è una piattaforma di domotica fai da te sempre più popolare grazie alla possibilità di integrare tantissimi sistemi di produttori differenti e consentendo un livello di personalizzazione molto spinto.

    Nella pratica questo si traduce nella disponibilità di tantissimi componenti di integrazione Home Assistant per svolgere le funzioni più interessanti o gestire determinati dispositivi: questo è vero anche nel caso dell’irrigazione smart.

    Purtroppo muoversi nel mare di questi componenti può non essere esattamente agevole, soprattutto per chi non sia avvezzo al mondo open source e voglia semplicemente controllare il proprio sistema di irrigazione con Home Assistant.

    Prima di scegliere il componente di integrazione Home Assistant per l’irrigazione vi consiglio di prendere in considerazione i seguenti aspetti:

    • compatibilità con la vostra centralina di irrigazione anche nel caso sia totalmente fai da te (Sonoff o Shelly)
    • funzionalità che coprano le vostre necessità
    • facilità di installazione (assolutamente meglio mediante HACS)
    • numero di sviluppatori e frequenza di aggiornamento del componente

    Vi raccomando di non sottovalutare l’ultimo aspetto: in moltissimi casi dietro allo sviluppo ci può essere una singola persona che ha semplicemente messo a disposizione di tutti un proprio progetto personale e che potrebbe non avere il tempo implementare nuove funzionalità o correggere anomalie, magari dovute all’evoluzione della piattaforma di Home Assistant.

    Ho selezionato le seguenti integrazioni Home Assistant per l’irrigazione:

    • Irrigation Unlimited
    • HA Irrigation Version2
    • HA Smart Irrigation: si occupa esclusivamente del calcolo degli orari di funzionamento dell’irrigazione

    Irrigation Unlimited per Home Assistant

    Irrigation Unlimited è un’integrazione Home Assistant in grado di gestire un sistema di irrigazione di qualsiasi dimensione.

    Il componente Home Assistant Irrigation Unlimited è in grado di coprire moltissime esigenze di un sistema di irrigazione:

    • Evitare che tutte le elettrovalvole di zona siano accese contemporaneamente creando problemi per la pressione dell’acqua insufficiente
    • Personalizzare gli orari di irrigazione nel corso della giornata per ciascuna zona
    • Adeguare la programmazione ad eventuali restrizioni nell’utilizzo dell’acquedotto
    • Regolare gli orari di irrigazione in base alle condizioni meteo (passate, correnti o le previsioni)
    • Spegnere una zona o una centralina virtuale per ragioni di manutenzione

    La configurazione del sistema di irrigazione in Home Assistant è davvero molto potente:

    • definizione di una o più centralina virtuale all’interno delle quali configurare le diverse zone
    • sensore master associato alla centralina che ne mostra lo stato corrente (attivo/disattivo) oltre ad altri attributi; il sensore master sarà attivo quando una delle sue zone è attiva
    • configurazione di un tempo di anticipo o di ritardo sull’attivazione e sulla disattivazione del sensore master
    • definizione di un sensore associato a ciascuna zona che, come quello master, mostra lo stato corrente più altri attributi; è possibile attivare e disattivare una zona invocando i metodi del sensore
    • regolazione dei tempi di irrigazione tramite servizi meteo esterni come, ad esempio, OpenWeatherMap e Weather Underground ed all’uso del componente HAsmartirrigation
    • integrazione di sonde e sensori esterni ESPHome per aggiustare l’irrigazione in tempo reale

    Purtroppo la limitata dotazione di Dashboard e Schede già pronte lo rende di efficacia pratica limitata.

    Chiuderei con alcuni punti comunque importanti:

    • la documentazione presente su GitHub, per quanto in lingua inglese, è molto dettagliata e ricca di esempi di configurazione
    • l’installazione di Irrigation Unlimited su Home Assistant può essere effettuate mediante HACS
    • negli ultimi 12 mesi c’è un’attività costante sul repository GitHub

    HA Irrigation Version2 per Home Assistant

    Per quanto HA Irrigation Version2 sia l’unica integrazione Home Assistant per l’irrigazione di cui esista una guida in italiano.

    Le caratteristiche ed i punti di attenzione più importanti sono i seguenti:

    • contiene Dashboard e Schede complete già pronte all’uso
    • tutta la configurazione dell’irrigazione avviene tramite web dashboard Home assistant
    • la documentazione è davvero sommaria per dirla con un eufemismo; sulla community Home Assistant esiste comunque il thread My Garden Irrigation particolarmente attivo
    • l’installazione può essere effettuata solo manualmente (ho comunque descritto una procedura facilmente ripetibile)
    • il repository GitHub è un progetto personale riversato l’ultima volta nel luglio del 2021

    Ritengo questa la soluzione di gestione irrigazione su Home Assistant in grado di coprire le esigenze della maggior parte delle persone.

    HA Smart Irrigation per Home Assistant

    HA Smart Irrigation è un’integrazione Home Assistant che non è progettata per pilotare direttamente un sistema di irrigazione ma bensì per calcolare gli orari di irrigazione ottimali in base al meteo.

    Questo componente Home Assistant calcola il tempo di funzionamento del sistema di irrigazione per compensare l’umidità persa per evaporazione e traspirazione come rappresentato nel diagramma seguente:

    Evapotraspirazione
    Evapotraspirazione

    Il componente HA Smart Irrigation tiene conto delle precipitazioni ed adatta di conseguenza il tempo di irrigazione.

    Aggiungendo più istanze di questo componente su Home Assistant è possibile supportare più zone di irrigazione poiché ciascuna potrà avere la propria configurazione personalizzata.

    Integrazioni Home Assistant per centraline di irrigazione WiFi “professionali”

    Se non vi sentite sufficientemente coraggiosi col fai da te hardware, esistono innumerevoli centraline di irrigazione WiFi già pronte e di ottima qualità che possono comunque essere gestite anche tramite Home Assistant.

    Cito quindi per completezza i seguenti componenti di integrazione Home Assistant per chi ha deciso di scegliere una centralina di irrigazione WiFi “professionale”:

    • Rain Bird: integrazione nativa Home Assistant per le centraline irrigazione WiFi Rain Bird
    • Hunter Hydrawise: integrazione nativa Home Assistant per le centraline irrigazione WiFi Hunter Hydrawise
    • bhyve-home-assistant: componente Home Assistant per la famiglia di centraline di irrigazione WiFi Orbit B Hyve
    • HASS Open Sprinkler: componente Home Assistant per la centraline irrigazione smart Open Sprinkler
    • LinkTap: integrazione delle centraline irrigazione con Home Assistant mediante MQTT

    PS ho volutamente forzato l’uso del termine “professionale” molto in voga per identificare le pompe di calore di marchi europei in contrasto con quelle giapponesi senza che ci sia un reale grande divario di qualità o funzionalità.

    Irrigazione fai da te su Home Assistant con interruttori smart Sonoff o Shelly

    Completata la lunga rassegna di opzioni disponibili per rendere smart il nostro impianto di irrigazione tramite Home Assistant ci concentriamo finalmente sulla soluzione fai da te che ho scelto e che potrebbe essere alla portata di tantissimi.

    Dal punto di vista dei componenti hardware il sistema di irrigazione smart fai da te potrebbe essere costituito da:

    • una elettrovalvola 24 V AC per ciascuna zona di irrigazione
    • un trasformatore 230 / 24 V AC per alimentare le elettrovalvole
    • un interruttore smart con contatto pulito; è necessaria una uscita distinta per ciascuna zona controllata
    • Raspberry Pi su cui installare Home Assistant ed il componente preferito



    Prendendo in considerazione le super popolari famiglie di interruttori smart Sonoff e Shelly abbiamo queste opzioni con contatto pulito adatte a pilotare direttamente elettrovalvole di irrigazione 24 V AC:

    • Shelly 1 Plus, o il “vecchio” Shelly 1, con un canale in grado di comandare direttamente una zona
    • Shelly Pro 2: con due canali in grado di comandare direttamente fino a due zone
    • Sonoff 4CH Pro R3: con quattro canali in grado di comandare direttamente fino a quattro zone

    Per i dettagli potete fare riferimento alle mie due guide complete Sonoff irrigazione e Shelly irrigazione, di cui riporto gli schemi di collegamento per completezza:

    Schema collegamento Shelly Plus 1 con elettrovalvola irrigazione 24VAC
    Schema collegamento Shelly Pro 2 con elettrovalvola irrigazione 24VAC

    Concentriamoci ora sulla parte software per trasformare Home Assistant in una centralina di irrigazione smart.

    E’ importante ricordarsi di disattivare eventuali accensioni e spegnimenti automatici mediante le app di gestione originali (come eWeLink per Sonoff oppure Shelly Cloud) per non avere sorprese sulla programmazione dell’irrigazione che potrebbe rispondere a due logiche differenti.

    Se non ne disponete ancora, raccomando di installare Home Assistant su un Raspberry Pi dedicato alla domotica, potete fare riferimento a queste due mie guide:

    A questo punto occorre configurare le piattaforme Sonoff e Shelly su Home Assistant; per approfondire potete eventualmente leggere la mia guida a Sonoff eWeLink su Home Assistant. Ci potrebbero ovviamente essere altre infinite variazioni possibili nella configurazione, ad esempio mediante MQTT oppure firmware alternativi come Tasmota o ESPHome.

    Nel mio esempio continuerò assumendo di avere configurato su Home Assistant gli interruttori smart che comandano direttamente le elettrovalvole delle varie zone del mio sistema di irrigazione:

    • uno Shelly 1 Plus per comandare una prima zona (switch denominato Orto con ID entità switch.orto)
    • due canali di un Sonoff 4CH Pro R3 per comandare altre due zone di irrigazione (switch denominati Aiuole e Giardino con ID entità rispettivamente switch.aiuole e switch.giardino)

    Per comodità ho disposto i tre switch su una plancia di Home Assistant da dove potrei già gestire le cose manualmente:

    Irrigazione fai da te su Home Assistant con interruttori smart Sonoff o Shelly
    Irrigazione fai da te su Home Assistant con interruttori smart Sonoff o Shelly
    Irrigazione fai da te su Home Assistant con interruttori smart Sonoff o Shelly
    Irrigazione fai da te su Home Assistant con interruttori smart Sonoff o Shelly

    Come già detto in precedenza, potete arrivare ad una configurazione simile in tantissimi modi differenti grazie all’estrema flessibilità di Home Assistant nell’integrare e gestire dispositivi.

    Siamo finalmente pronti alla parte più succosa: installare e configurare su Home Assistant i componenti per gestire il nostro sistema di irrigazione a zone.

    Irrigazione Smart su Home Assistant con Irrigation Unlimited

    Partiamo dalla prima soluzione di gestione dell’irrigazione su Home Assistant: Irrigation Unlimited completa e valida ma probabilmente meno pronta all’uso.

    Installazione Irrigation Unlimited su Home Assistant

    Andate sulla scheda HACS Home Assistant Community Store e cliccate su Integrazioni:

    Irrigazione Home Assistant

    Cliccate ora su Esplora e Scarica Repository nell’interfaccia di Home Assistant, selezionate Irrigation Unlimited e confermate il download:

    Irrigazione Home Assistant

    A questo punto dovete riavviare Home Assistant affinché il nuovo repository Irrigation Unlimited diventi visibile:

    Configurazione Irrigation Unlimited su Home Assistant

    La configurazione del nostro sistema di irrigazione basato su Irrigation Unlimited deve essere effettuata mediante il file configuration.yaml di Home Assistant. Trovate il percorso dove editare il file cliccando su Impostazioni – Informazioni:

    • Il modello concettuale di un sistema di irrigazione viene rappresentato mediante una struttura ad albero con una centralina che comprende una o più zone ciascuna delle quali a sua volta include uno più programmi di irrigazione
    • nella configurazione di centralina e zona deve essere specificata un’entità (switch o light) che corrisponde materialmente all’elettrovalvola da comandare
    • Irrigation Unlimited creerà a sua volta un’entità Home Assistant di tipo binary_sensor per ciascuna centralina e zona configurata per rappresentarne lo stato e con degli attributi relativi alla programmazione prevista

    E’ comunque più facile prendere in considerazione un esempio in cui abbiamo definito:

    • una centralina (sezione controllers) di nome Centralina Irrigazione Smart
    • tre zone distinte (Zona Irrigazione Aiuole, Zona Irrigazione Giardino, Zona Irrigazione Orto) a cui corrispondono le tre entità switch che comandando materialmente le elettrovalvole di irrigazione definite in precedenza (sezione zones)
    • un unico ciclo di irrigazione unico (Irrigazione Alba) che prevede, ogni giorno con avvio 30 minuti prima dell’alba, l’attivazione in sequenza delle tre zone ciascuna delle quali con una propria durata (sezione sequences)
    # Irrigation Unlimited
    # Ciclo di irrigazione per 10 minuti da eseguire 30 minuti prima dell'alba
    irrigation_unlimited:
      controllers:
        name: "Centralina Irrigazione Smart"
        zones:
          - name: "Zona Irrigazione Aiuole"
            entity_id: "switch.aiuole"
          - name: "Zona Irrigazione Giardino"
            entity_id: "switch.giardino"
          - name: "Zona Irrigazione Orto"
            entity_id: "switch.orto"
        sequences:
          - delay: "00:01"
            schedules:
              - name: "Irrigazione Alba"
                time:
                  sun: "sunrise"
                  before: "00:30"
            zones:
              - zone_id: 1
                duration: "00:10"
              - zone_id: 2
                duration: "00:05"
              - zone_id: 3
                duration: "00:15"

    Una volta modificato il file dovrete prima verificarne la validità cliccando su Strumenti per sviluppatoriYAMLConvalida della configurazioneVerifica Configurazione:

    E poi riavviare nuovamente Home Assistant per recepire la nuova configurazione. Per verifica potrete trovare tutte le nuove entità di sensore binario create:

    Irrigazione Smart su Home Assistant con Irrigation Unlimited

    Potete sbizzarrirvi con le configurazioni leggendo la documentazione del componente Irrigation Unlimited dove sono presenti davvero tantissimi esempi delle moltissime configurazioni fattibili su Home Assistant.

    La difficoltà principale è che modificare configurazione e programmazione dell’impianto di irrigazione richiede di modificare manualmente il file di configurazione di Home Assistant.

    Visualizzazione e gestione Irrigation Unlimited su Home Assistant

    Per rendere il nostro sistema di irrigazione su Home Assistant dobbiamo anche avere la possibilità di visualizzare stato e storico dei cicli di irrigazione oltre a poter effettuare azioni manuali tramite interfaccia Web.

    Per fare tutto questo basta configurare alcune Schede di Home Assistant che ho distribuito su diverse Viste di una Plancia dedicata all’irrigazione.

    E’ necessario installare tramite HACSFrontend diversi template Lovelace, in particolare:

    Visualizzazione stato centralina irrigazione

    Per ottenere una dashboard Home Assistant dedicata all’irrigazione ho seguito le indicazioni installando prima il il template Lovelace HTML Jinja2 tramite HACSFrontend grazie al quale ho creato una Scheda di tipo Manuale inserendo poi questo codice per avere questo risultato finale:

    Irrigazione Smart su Home Assistant con Irrigation Unlimited

    Avete comunque la possibilità di personalizzare all’infinito le dashboard Home Assistant facendo riferimento a tutte le entità che rappresentano il funzionamento della centralina irrigazione virtuale.

    Storico irrigazione

    Utilizzando il template Lovelace Mini Graph Card, che si può installare tramite HACSFrontend, potremo creare una Scheda di tipo Manuale in cui inserire questo altro codice per ottenere questa rappresentazione dello storico dell’irrigazione su Home Assistant:

    Irrigazione Smart su Home Assistant con Irrigation Unlimited

    Attivazione e disattivazione manuale

    Possiamo anche creare una scheda su Home Assistant per l’attivazione manuale di un ciclo di irrigazione della durata desiderata.

    Occorre installare tramite HACS i template Lovelace paper-buttons-row e time-picker-card e poi utilizzare questo codice in una Scheda di tipo Manuale.

    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2

    Prendiamo ora in considerazione la seconda alternativa per gestire tramite Home Assistant il nostro impianto di irrigazione fai da te: HA Irrigation Version2.

    Requisiti preliminari

    Per consentire il funzionamento di HA Irrigation Version2 c’è una lista davvero lunga di componenti che devono essere configurati e presenti sul vostro ambiente Home Assistant:

    Tutti i componenti e template aggiuntivi possono essere installati mediante HACS: prendetevi il tempo e la pazienza necessaria perché questa operazione potrebbe essere un po’ laboriosa.

    Installazione HA Irrigation Version2 su Home Assistant

    Purtroppo in questo caso l’installazione è un processo integralmente manuale. Posizionatevi nella directory dove si trova il file di configurazione configuration.yaml che potete trovare cliccando su ImpostazioniInformazioni:

    Entrate sul sistema con l’utente applicativo di Home Assistant e posizionatevi nella directory identificata in precedenza:

    sudo -u homeassistant -H -s
    cd /home/homeassistant/.homeassistant

    Clonate il repository in una directory temporanea di appoggio:

    git clone https://github.com/kloggy/HA-Irrigation-Version2 temp

    Se non esistenti, create le due directory lovelace e garden_irrigation in cui copiare le corrispondenti cartelle presenti nel clone del repository (che potete poi cancellare):

    mkdir lovelace
    cp -avr temp/lovelace/* lovelace
    mkdir garden_irrigation
    cp -avr temp/'Garden Irrigation'/* garden_irrigation
    rm -rf temp

    Configurazione HA Irrigation Version2 su Home Assistant

    Per concludere la configurazione è necessario aggiungere questa sezione al file configuration.yaml di Home Assistant affinché la directory garden_irrigation creata in precedenza, contenente le librerie applicative di HA Irrigation Version2, sia accessibile:

    homeassistant:
      packages: !include_dir_named garden_irrigation

    Creiamo ora un file smart_irrigation.yaml dove definire una vista Home Assistant, dedicata alla gestione del nostro impianto di irrigazione, che utilizza quanto già presente nel custom component:

    title: Irrigazione Smart
    views:
      - !include lovelace/view_garden_irrigation.yaml

    Torniamo quindi a modificare il file configuration.yaml per:

    • abilitare i due custom component installati in precedenza
    • definire una Dashboard in modalità yaml lasciando tutto il resto in modalità storage
    • definire un sensore con ora e data
    • definire il sensore sun2
    browser_mod:
    lovelace_gen:
    
    lovelace:
      mode: storage
      dashboards:
        irrigazione-smart:
          mode: yaml
          title: Irrigazione Smart
          icon: mdi:flower
          show_in_sidebar: true
          filename: smart_irrigation.yaml
    sensor:
      - platform: time_date
        display_options:
          - 'time'
          - 'date'
      - platform: sun2
        monitored_conditions:
          - sunrise
          - sunset
          - sun_phase
    binary_sensor:
      - platform: sun2
        monitored_conditions:
          - elevation

    Per completare la configurazione dell’aspetto possiamo anche aggiungere i due font previsti andando su ImpostazioniPlanceRisorse ed aggiungere i due CSS:

    • https://fonts.googleapis.com/css?family=Oswald
    • https://fonts.googleapis.com/css?family=Dosis

    Andrà poi scelto il font preferito nella voce User Interface Font all’interno della scheda delle impostazioni generali.

    Se volete anche usufruire della regolazione automatica dell’irrigazione in base alla pioggia ed alla temperatura è necessario configurare l’integrazione nativa OpenWeatherMap inserendo la vostra chiave di accesso al servizio omonimo.

    Per farlo dovete andare su Impostazioni – Dispositivi e servizi – Aggiungi Integrazione scegliendo OpenWeatherMap ed inserendo i vostri dati.

    Tenendo conto che una nuova chiave OpenWeatherMap non è disponibile per l’accesso immediatamente ma solo dopo qualche ora.

    Ponete anche attenzione alla frequenza di aggiornamento dei dati perché se utilizzate il servizio anche con altre applicazioni potreste superare il numero massimo di chiamate giornaliere comprese.

    Per gestire l’evento di pioggia in corso serve invece un sensore effettivo esterno configurato.

    Riavviate Home Assistant per concludere l’operazione di configurazione; se tutto è andato correttamente dovreste trovarvi questa dashboard:

    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2

    Programmazione dell’irrigazione

    Ora potete definire il numero di zone e gli switch corrispondenti alle rispettive elettrovalvole:

    • sulla terza scheda cliccate su General e poi Number Of Zones inserendo il numero di zone nel pop-pup
    • nella scheda centrale potete definire tra cicli di irrigazione distinti (2 automatici e 1 manuale) a cui assegnare un nome (Name)
    • cliccate poi su ciascuna zona nella scheda centrale per definirne nome (Zone Name), elettrovalvola (Switch Name) e durata dell’irrigazione (Duration)
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2

    Potete utilizzare la programmazione manuale per fare un rapido test del sistema di irrigazione sia lato Home Assistant che interruttore smart che comanda fisicamente le elettrovalvole:

    Ovviamente quella di gran lunga più utile è la programmazione automatica dell’irrigazione dov’è possibile specificare orario e giorni della settimana.

    La possibilità che rende veramente smart l’irrigazione con Home Assistant è la possibilità di:

    • legare l’orario di irrigazione ad alba e tramonto a cui applicare un ritardo o un anticipo
    • aggiustare automaticamente la programmazione in base a pioggia e temperatura

    Personalmente ho creato due cicli da eseguire rispettivamente mezz’ora prima e mezz’ora dopo l’alba in modo da ottimizzare l’utilizzo dell’acqua e ridurre lo shock termico:

    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2

    Regolazione automatica irrigazione in base al meteo

    L’algoritmo di aggiustamento della durata dell’irrigazione in base al meteo funziona nel modo seguente:

    • il tempo viene ridotto in base alla differenza tra la pioggia caduta negli ultimi giorni ed una soglia configurabile; se viene raggiunta tale soglia l’irrigazione viene sospesa
    • la durata viene aumentata o ridotta proporzionalmente alla differenza tra temperatura media degli ultimi giorni ed una soglia impostabile
    • vengono calcolati automaticamente dei moltiplicatori distinti per pioggia e temperatura
    • il numero di giorni su cui calcolare i moltiplicatori è impostabile fino a 4
    • è possibile configurare i sensori Home Assistant utilizzati come sorgente dati meteo; attenzione che lo storico è inizialmente vuoto “falsando” il corretto aggiustamento della durata dei cicli di irrigazione
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2
    Irrigazione Smart su Home Assistant con HA Irrigation Version2

    Leggi tutti i miei articoli su Centralina irrigazione WiFi:

    Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

    Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2022-11-23 at 20:38

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    La mia Casa Elettrica

    GRATIS
    VISUALIZZA