Vai al contenuto
Home » Shopping » Consigli utili per scegliere la cappa da cucina

Consigli utili per scegliere la cappa da cucina

    Consigli utili per scegliere la cappa da cucina

    Se si pensa che la propria vecchia cappa vada sostituita o semplicemente non si dispone di questo prodotto è bene ricordare che si tratta di un prodotto da non sottovalutare, in quanto il suo cattivo funzionamento o la sua assenza può comportare un accumulo di cattivi odori e sporcizia.

    La cucina è il luogo della casa che più si vive e condivide con la propria famiglia ed è, quindi, importante prendersene cura, dotandosi di ogni sistema che il progresso ha messo a disposizione. Scegliere il prodotto perfetto per la propria cucina non è affatto semplice, perché proprio grazie al progresso di materiali e tecnologie i modelli fra cui scegliere sono molti e hanno caratteristiche differenti; un esempio di questo puoi trovarlo se scopri i prodotti Vieffetrade, caratterizzati appunto da un’ampia scelta e un’ottima qualità.

    Di seguito alcuni consigli utili per scegliere la cappa da cucina.

    Valuta le tue esigenze specifiche

    Prima di procedere all’acquisto di una delle cappe per la cucina presenti sul mercato è opportuno valutare le proprie esigenze specifiche. È bene considerare, ad esempio, le dimensioni della cucina e il tipo di cottura che di solito si preferisce.

    Se si ha una cucina di piccole dimensioni, si può optare per una cappa da incasso o a parete, in modo da ottimizzare gli spazi. Se si è una persona che trascorre molto tempo ai fornelli e preferisce cotture particolari e lunghe si dovrà riflettere sulla potenza della cappa da acquistare.

    È bene prendersi tutto il ​​tempo necessario per analizzare le proprie abitudini in cucina e le esigenze specifiche della famiglia prima di prendere una decisione definitiva.

    Considera la potenza e l’efficienza

    Potenza ed efficienza sono i primi elementi da prendere in considerazione durante la fase di valutazione. La capacità di estrazione della cappa deve essere tale da gestire efficacemente il volume di fumo e odori prodotti durante la cottura.

    Si consiglia di optare per una cappa che abbia una capacità di estrazione pari o superiore ai metri cubi totali della cucina. È bene anche informarsi, con chi assisterà durante la fase di acquisto, circa la qualità dei filtri, che devono catturare efficacemente i grassi e i residui.

    Concentrati sul design

    Il design non conta meno della funzionalità, soprattutto in cucina. È importante scegliere una cappa che si integri perfettamente nell’ambiente e che rispecchi lo stile della cucina.

    Se si ha una cucina vintage non conviene optare per una cappa dalle linee minimali e moderne, se non si vuole che l’ambiente perda di armonia. Esistono moltissimi modelli fra cui scegliere: cappa a parete, ad incasso, ad isola, sottopensile. Altrettanti sono gli stili: moderno, country, classico, coloniale, retrò, ecc.

    Controlla il livello di rumorosità

    Sarà certamente capitato di trovarsi in una cucina e sentirsi infastidito dal livello di rumorosità della cappa. Questo è senz’altro un fattore da prendere in considerazione, specie se si vive in una piccola abitazione o se si è solito cucinare a tarda notte o molto presto la mattina. Alcune cappe sono dotate di modalità silenziosa o di un sistema di regolazione dell’intensitàdel rumore. Prima di effettuare l’acquisto, quindi, è bene controllare le specifiche del prodotto e scegliere una cappa che offra un buon equilibrio tra prestazioni e tranquillità

    Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    La mia Casa Elettrica

    GRATIS
    VISUALIZZA