Archivi autore: La mia Casa Elettrica

Sonoff e citofono: apriporta WiFi con smartphone, Alexa e Google Home

Sonoff e citofono: apriporta WiFi con smartphone, Alexa e Google Home

Guida a Sonoff citofono apriporta WiFi per aprire con smartphone, Alexa e Google Home il tuo cancelletto pedonale.

Scopri anche le mie guide su come aprire il cancello con Alexa ed agli apriporta garage WiFi.

Il mio citofono e’ adatto per un apriporta WiFi ?

Il punto di partenza e’ di capire come si possa inserire un Sonoff all’interno dell’impianto esistente quale apriporta WiFi che si affianchi al citofono rendendolo controllabile con Alexa e Google Home.

Nella mia abitazione ho un videocitofono Comelit Genius bianco e nero:

Il cancelletto pedonale esterno e’ dotato di una elettro-serratura Iseo che può essere aperta con la chiave o premendo il primo pulsante del posto interno del citofono:

All’interno del quadro elettrico nel locale tecnico e’ presente il trasformatore di alimentazione:

Sonoff citofono Alexa apriporta WiFi

Ho anche aperto il posto interno del videocitofono per verificare la scheda ed il cablaggio:

Stessa cosa per il posto esterno dove lo spazio a disposizione e’ davvero risicato:

Quindi nel complesso l’impianto del mio citofono Comelit e’ costituito da:

  • posto esterno 4880/81
  • posto interno 5814K
  • trasformatore 1205/B

Recuperando la documentazione disponibile in rete possiamo cercare di ricostruire lo schema dell’impianto:

Sonoff citofono Alexa apriporta WiFi

Si vede chiaramente che:

  1. posto interno ed esterno comunicano tramite un bus (morsetti L – L)
  2. l’elettro-serratura e’ collegata direttamente al posto esterno
  3. nel posto esterno e’ presente un’alimentazione a 13V AC
  4. e’ previsto un pulsante comando apriporta esterno opzionale

Quale modello Sonoff scegliere per rendere il citofono WiFi compatibile Alexa e Google Home

Nel mio caso per inserire un pulsante apriporta WiFi compatibile Alexa e Google Home nell’impianto con citofono e’ necessario utilizzare un interruttore WiFi Sonoff che abbia le seguenti caratteristiche:

  • dimensioni estremamente ridotte tali da poterlo inserire all’interno della scatola del posto esterno
  • tensione di alimentazione compatibile con i 13V AC
  • uscita con contatto pulito

La soluzione perfetta per comandare con la voce da Alexa e Google Home il mio citofono e’ un interruttore WiFi a bassa tensione eWeLink compatibile come descritto in Sonoff contatto pulito:

Sonoff contatto pulito

Schema di collegamento Sonoff citofono per apriporta WiFi compatibile Alexa e Google Home

Possiamo dunque installare il Sonoff all’interno del posto esterno del citofono per usufruire dell’alimentazione a 13V AC e collegare il contatto pulito come se fosse un pulsante comando apriporta esterno seguendo questo schema elettrico:

Sonoff citofono schema di collegamento
Schema di collegamento Sonoff citofono

Configurazione Sonoff apriporta WiFi per citofono con Alexa e Google Home

Una volta effettuato il collegamento elettrico del Sonoff al citofono, e’ necessario seguire la mia guida a eWeLink ed in particolare:

  • installare e configurare su smartphone l’app eWeLink
  • associare il vostro dispositivo Sonoff all’app

Raccomando le seguenti impostazioni su eWeLink:

  • creare un gruppo separato dagli altri per ritrovare il dispositivo con comodità (Cortile)
  • assegnare un nome parlante per il dispositivo (Sonoff cancelletto)
  • impostare il device per comportarsi come un pulsante (impostando la variazione graduale / inching)

A questo punto continuate nella configurazione seguendo la mie guide a Sonoff + Alexa e Sonoff + Google Home.

Poiché i Sonoff vengono riconosciuti su Alexa e Google Home come prese, il comando per aprire il cancelleto pedonale in aggiunta al citofono sarebbe poco intuitivo:

  • “Alexa, accendi Sonoff cancelletto”
  • “Hey Google, accendi Sonoff cancelletto”  “Va bene, accendo Sonoff cancelletto”

Creando una routine personalizzata otterremo un comando vocale intuitivo per aprire il cancello pedonale, in alternativa al citofono, con Alexa e Google Home grazie a Sonoff:

  • “Alexa, apri il cancelletto”  “Sto aprendo il cancelletto mediante Sonoff”
  • “Hey Google, apri il cancelletto”  “Sto aprendo il cancelletto mediante Sonoff”
Potrebbe interessarti anche:
Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: Sonoff, Shelly 1 o Broadlink RM Pro

Aprire il cancello con Alexa: Sonoff, Shelly 1, Broadlink RM Pro

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: utilizza Sonoff, Shelly 1 o Broadlink RM Pro. Guida completa per realizzare un apricancello WiFi fai da te.

Scopri anche la mia guida sugli apriporta garage WiFi ed a Sonoff citofono apriporta WiFi.

Come verificare il proprio cancello automatico per l’utilizzo con un apricancello WiFi

Il punto di partenza e’ di capire quali opzioni, oltre al telecomando radio, possano essere adottate come il comando con un apricancello WiFi.

Il telecomando del mio cancello CAME e’ un TOP-432EV, funzionante a 433 MHz senza rolling code:

Broadlink RM Pro+ telecomando universale WiFi per TV, cancello, condizionatore

Per raggiungere il risultato, non disponendo di documentazione cartacea, ho aperto il quadro comando del mio cancello CAME:

Nel mio caso si riconosce la scheda di comando CAME ZA3:

Accedendo al manuale della scheda di comando CAME ZA3 possiamo trovare quali siano le fonti di alimentazione elettrica e gli ingressi per comandi esterni disponibili:

Nel complesso, per il mio cancello automatico CAME, abbiamo dunque disponibili le seguenti risorse per l’aggiunta di un apricancello WiFi:

  • telecomando radio a 433 MHz senza rolling code
  • alimentazione elettrica a 230V AC oppure 24V AC
  • ingresso per pulsante di apertura mediante contatto pulito normalmente aperto

Ora dovete verificare nel caso del vostro cancello automatico quali opzioni avete disponibili: non dovreste trovarvi in una situazione molto differente.

Come realizzare un apricancello WiFi fai da te

Le principali opzioni per realizzare un apricancello WiFi a basso costo per aprire il cancello con Alexa e Google Home sono le seguenti:

Lo schema logico di funzionamento e’ il seguente:

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: Sonoff, Shelly 1 o Broadlink RM Pro
  1. chiediamo ad Alexa o Google Home, tramite altoparlante intelligente o smartphone di aprire il cancello
  2. il sistema comprende la nostra richiesta e la invia ai servizi in cloud di Amazon o Google attraverso il router WiFi di casa
  3. i servizi in cloud cercano il comando impartito ed il dispositivo (Broadlink RM Pro, Shelly 1Sonoff Basic) su cui eseguirlo sul database dei device di casa registrati e smistano la chiamata ai servizi cloud corrispondenti (Broadlink, Sonoff, Shelly)
  4. i servizi cloud del dispositivo ricevono il comando e lo inviano allo specifico device fisicamente presente in casa
  5. il dispositivo esegue l’azione richiesta (aprire il cancello)

Vi prego di osservare che:

  • la soluzione mediante il telecomando universale Broadlink RM Pro può funzionare esclusivamente il vostro telecomando e’ senza rolling code ma non e’ assolutamente invasiva sul vostro impianto
  • le soluzioni mediante interruttore WiFi Shelly1 o Sonoff richiedono invece collegamenti elettrici alla scheda di controllo del cancello automatico per cui potrebbero non essere alla portata di tutti

Vediamo ora le diverse soluzioni in dettaglio.

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: grazie a Shelly 1

Grazie alla disponibilità di alimentazione 230V AC e di un ingresso per contatto pulito sulla scheda di controllo del cancello, l’interruttore WiFi Shelly 1 si adatta perfettamente ad una installazione direttamente nel quadro di comando:

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: grazie a Shelly 1

Lo schema elettrico di collegamento tra lo Shelly 1 ed il cancello che ho utilizzato e’ il seguente:

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: grazie a Shelly 1
  • uscita scheda cancello neutro (N) cavo blu ingresso Shelly 1 neutro (N)
  • uscita scheda cancello fase (L) cavo nero ingresso Shelly 1 fase (L)
  • uscita Shelly 1 (O) cavo bianco ingresso scheda cancello pulsante di apertura (2)
  • uscita Shelly 1 (I) cavo verde ingresso scheda cancello pulsante di apertura (3)

Una volta effettuato il collegamento elettrico dello Shelly 1 al cancello, e’ necessario effettuare l’associazione del dispositivo mediante l’app Shelly Cloud: per i dettagli vi rimando alla mia guida a Shelly Cloud.

A questo punto continuate nella configurazione seguendo la mia guida a Shelly + Alexa + Google Home.

Vorrei evidenziare alcune impostazioni che raccomando di effettuare sull’app Shelly Cloud:

  • creare una stanza separata dalle altre per ritrovare il dispositivo con comodità (Cortile)
  • assegnare un nome parlante per il dispositivo (Shelly CAME)
  • impostare il device per comportarsi come un pulsante (impostando un Timer AUTO OFF)

Poiché lo Shelly 1 viene riconosciuto su Alexa e Google Home come presa o lampadina dal nome impostato sull’app Shelly Cloud, il comando per aprire il cancello sarebbe poco intuitivo:

  • “Alexa, accendi Shelly CAME”
  • “Hey Google, accendi Shelly CAME” “Va bene, accendo Shelly CAME”

Creando una routine personalizzata otterremo un comando vocale intuitivo per aprire il cancello con Alexa e Google Home grazie a Shelly 1:

  • “Alexa, apri il cancello” “Sto aprendo il cancello mediante Shelly”
  • “Hey Google, apri il cancello” “Sto aprendo il cancello mediante Shelly”

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home: grazie a Broadlink RM Pro

Il Broadlink RM Pro consente di trasformare lo smartphone in un telecomando TV oppure in un telecomando cancello duplicando le diverse tipologie che utilizziamo nella nostra casa, sia ad infrarossi che radio.

Broadlink RM Pro+ telecomando universale WiFi per TV, cancello, condizionatore

Poiché l’accoppiata Broadlink RM Pro rolling code non e’ supportata, prima di valutare l’acquisto effettivo di questo dispositivo per l’utilizzo come telecomando cancello, porte basculanti per garage, tende motorizzate, raccomando sempre di verificare che il vostro radiocomando abbia:

  • frequenza 433 MHz
  • codice fisso

Per approfondirne le caratteristiche vi rimando alla lettura della mia guida a Broadlink RM Pro.

La prime operazioni da effettuare, come spiegato nella mia guida a IHC for EU, sono:

  • installare e configurare su smartphone l’app Broadlink IHC for EU
  • associare il vostro dispositivo Broadlink RM Pro all’app
  • duplicare il telecomando del cancello

Raccomando di effettuare le impostazioni seguenti su IHC for EU:

  • scegliere come tipologia di dispositivo la lampadina (per non avere problemi nei passi successivi)
  • assegnare un nome parlante per il dispositivo (Broadlink CAME)

Per poter aprire il cancello con Alexa e Google Home, seguite le guide a Broadlink Alexa e Broadlink Google Home per effettuare la configurazione.

Anche in questo caso e’ opportuno creare una routine personalizzata per ottenere un comando vocale intuitivo per aprire il cancello con Alexa e Google Home grazie a Broadlink RM Pro:

  • “Alexa, apri il cancello” “Sto aprendo il cancello mediante Broadlink”
  • “Hey Google, apri il cancello” “Sto aprendo il cancello mediante Broadlink”

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home con Sonoff

L’ultima soluzione che propongo per realizzare un apricancello WiFi per aprire il cancello automatico con Alexa e’ basata sui popolari interruttori WiFi Sonoff: sicuramente la più economica ma anche quella leggermente più complessa in termini di realizzazione.

Grazie alla disponibilità di alimentazione 230V AC o 24V AC e di un ingresso per contatto pulito sulla scheda di controllo del cancello, una delle soluzioni per Sonoff contatto pulito si adatta bene ad una installazione direttamente nel quadro di comando.

Se dobbiamo per forza utilizzare l’alimentazione a 230V AC, lo schema elettrico di collegamento tra un Sonoff Basic, relè ed il cancello automatico che si può utilizzare e’ il seguente:

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home con Sonoff
  • uscita scheda cancello neutro (N) cavo blu ingresso Sonoff Basic neutro (N)
  • uscita scheda cancello fase (L) cavo nero ingresso Sonoff Basic fase (L)
  • uscita Sonoff fase (L cavo rosso zoccolo bobina relè 1
  • uscita Sonoff neutro (N cavo grigio zoccolo bobina relè 2
  • uscita contatto relè 1  cavo bianco ingresso scheda cancello pulsante di apertura (2)
  • uscita contatto relè 2 cavo verde ingresso scheda cancello pulsante di apertura (3)

Potendo utilizzare un’alimentazione a 24V AC come nel mio caso, raccomanderei l’utilizzo di un interruttore WiFi a bassa tensione compatibile eWeLink:

Sonoff contatto pulito

In questo caso lo schema di collegamento tra Sonoff e cancello e’ il seguente:

Aprire il cancello automatico con Alexa e Google Home con Sonoff

Dopo il completamento del collegamento, come spiegato nella mia guida a eWeLink, occorre:

  • installare e configurare su smartphone l’app eWeLink
  • associare il vostro dispositivo Sonoff Basic all’app

Successivamente, seguendo le mie guide a Sonoff Alexa e Sonoff Google Home potrete finalmente aprire il cancello automatico con la voce mediante Sonoff.

Anche in questo caso raccomando la creazione di routine personalizzate per fare in modo che il comando vocale da utilizzare sia intuitivo.

Potrebbe interessarti anche:
Meross App, Alexa, Google Home e IFTTT: guida completa in italiano

Meross App, Alexa, Google Home e IFTTT: guida completa in italiano

Come utilizzare i dispositivi Meross con App, Alexa, Google Home ed IFTTT. Guida completa in italiano per tutta la famiglia di device smart.

Meross App

La gestione da remoto dei dispositivi smart Meross avviene utilizzando l’app omonima per smartphone, disponibile sia per piattaforma iOS che Android.

Le funzionalità di base sono le seguenti:

  • Collegamento dispositivo in rete mediante WiFi a 2,4 GHz
  • Controllo remoto da qualsiasi luogo mediante smartphone
  • Controllo vocale mediante Google Home e Amazon Alexa. Compatibile con IFTTT
  • Sincronizzazione stato del carico elettrico in tempo reale su smartphone
  • Programmazione orari di accensione e spegnimento

La gamma di dispositivi intelligenti compatibili e’ davvero molto ampia:

ModelloUsciteExtra
Interruttore WiFi MSS7101 x 10 AEUR 9,99
Interruttore WiFi da parete MSS530LIT3 x 1,75 AEUR 24,99
Presa WiFi MSS3101 x 16 AEUR 16,89
Presa WiFi MSS310H1 x 16 AEUR 19,99
Ciabatta multipresa Wifi MSS425E3 / 10 A (totali)
4 USB / 4 A (totali)
EUR 28,99
Ciabatta Multipresa WiFi MSS425FEU-X4 / 10 A (totali)
4 USB / 4 A (totali)
EUR 36,99
Lampadina WiFi MSL120810 lm
2.700-6.500 K
9 W
EUR 14,99
Apriporta Garage WiFi MSG100EU1 sensore magnetico
1 contatto pulito
EUR 49,99
Valvola Termostatica WiFi MTS100HEUR 73,99

Registrazione e creazione profilo

La prima operazione da effettuare e’ scaricare l’app, disponibile sia per Android che iOS, sul vostro smartphone. Al primo utilizzo e’ necessario registrare un profilo Meross che vi permetterà di gestire successivamente tutti i dispositivi della famiglia:

Home Page Meross App

Una volta inserite correttamente le credenziali atterrerete alla schermata principale dove sono presenti le seguenti funzionalità:

  • Elenco e gestione dispositivi
  • Elenco e gestione scenari
  • Elenco e gestione routine
  • Gestione impostazioni e profilo utente

Accoppiamento dispositivo

Come già visto in precedenza, la comunicazione tra Meross App ed i dispositivi per recuperarne lo stato ed inviare comandi, avviene attraverso dei server in cloud. Ciascun device e’ a sua volta collegato ad internet attraverso il WiFi di casa.

Per questo motivo per ciascun nuovo device occorre prima di tutto:

  • configurare le credenziali dell’access point WiFi che utilizzeranno
  • accoppiare il dispositivo stesso col nostro profilo memorizzato sui server in cloud

Dopo avere collegato ed alimentato il vostro device potete procedere con l’accoppiamento effettivo del dispositivo e la configurazione del collegamento WiFi nel modo seguente:

  • selezionate la tipologia del dispositivo
  • alimentate il device e verificate che il LED di stato lampeggi lentamente alternando verde ed arancio
  • verificate che lo smartphone si colleghi all’access point WiFi creato dal dispositivo
  • seguite la procedura guidata di accoppiamento del device
  • concludete assegnando al dispositivo il nome che vi fa più comodo

Meross App impostazione dispositivo

Tappando sulla matita del singolo dispositivo dalla schermata dispositivi e’ possibile accedere alla pagina per verificarne e modificarne le impostazioni.

Il primo esempio e’ quello dell’apriporta garage WiFi MSG100:

Il secondo esempio e’ relativo allinterruttore WiFi Smart Switch MSS710:

Per quanto dipendenti dalla modello di dispositivo, ci sono una serie di opzioni di controllo comuni a tutti i device della famiglia:

  • modificare il nome e l’icona del dispositivo
  • attivare/disattivare il LED di stato a bordo del dispositivo (per risparmiare qualche goccia di energia, ma attenzione che perdete la diagnostica dei problemi di connettività)
  • modificare fuso orario e posizione del device

Nel caso del Meross MSG100 e’ possibile visualizzare lo storico delle operazioni effettuate:

Meross App storico operazioni

Scenari Meross App

Mediante gli scenari Meross e’ possibile definire una serie di azioni che vengono svolte su più dispositivi contemporaneamente:

Uno scenario può essere utilizzato all’interno di una routine Meross.

Routine Meross App

Mediante le routine Meross e’ possibile effettuare delle azioni sui dispositivi:

  • accensione / spegnimento ad orari programmati, alba e al tramonto con un anticipo o ritardo configurabile di un dispositivo o scenario (più dispositivi)
  • auto-spegnimento con durata programmabile (minimo 1 minuto)

In tutti i casi e’ possibile selezionare i singoli giorni della settimana in cui la routine sara’ attiva.

Attenzione: le routine funzionano solo se il dispositivo Meross e’ collegato ad internet.

Meross e Alexa

Passiamo ora a vedere come, grazie all’utilizzo dei servizi dell’app Meross, potrete comandare con la voce i vostri dispositivi mediante Alexa ed Amazon Echo.

Avendo già configurato il vostro profilo come descritto in precedenza occorre ora installare sull’app Alexa la skill Meross:

Sono supportate le seguenti tipologie di comando vocale:

  • ACCENDERE un dispositivo “Alexa, accendi il [nome_dispositivo]”
  • SPEGNERE un dispositivo “Alexa, spegni il [nome_dispositivo]”
  • Impostare il COLORE (della luce)
    • “Alexa, imposta il [nome dispositivo] su [nome colore]”
    • “Alexa, imposta la camera da letto su rosso”
    • “Alexa, cambia la luce della cucina in blu”
  • Impostare il COLORE DELLA TEMPERATURA
    • “Alexa, imposta il [nome_dispositivo] su [sfumatura_della_luce]”
    • “Alexa, rendi il soggiorno più caldo”
  • Impostare la PERCENTUALE DI LUMINOSITÀ “Alexa, imposta la luminosità di [nome_dispositivo] a [percentuale_scelta]
  • Chiedere la lettura della TEMPERATURA del dispositivo voluto “Alexa, qual è la temperatura di [nome_dispositivo]?”

Potete approfondire ulteriormente leggendo anche la mia guida alle migliori routine Alexa.

Meross e Google Home

Passiamo ora ad approfondire come, sempre grazie ai servizi di Meross App, sia possibile controllare con la voce i vostri dispositivi mediante Google Home.

Il primo passo e’ quello di aggiungere i dispositivi mediante l’app Google Home:

Vediamo qualche esempio di comando vocale:

  • “Hey Google, Attiva/disattiva [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Attiva/disattiva [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Accendi/spegni [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Accendi/spegni [nome dispositivo]”

Direi che siete pronti a comandare con la voce i vostri dispositivi smart Meross mediante il vostro altoparlante intelligente preferito, che sia Alexa o Google Home.

Meross e IFTTT

La procedura di installazione e configurazione iniziale per Meross IFTTT e’ la seguente:

  • scaricate sul vostro smartphone l’app IFTTT, disponibile sia per Android che iOS
  • registratevi al servizio IFTTT creando le vostre credenziali di accesso
  • all’interno dell’app IFTTT, collegate il servizio Meross (utilizzando le vostre credenziali di accesso all’app)

E’ disponibile una serie di applets Meross IFTTT già pronte e solo da configurare:

Nel caso vogliate creare le vostre applet personalizzate, sono disponibili alcuni trigger ed innumerevoli action IFTTT per Meross:

Potrebbe interessarti anche:
Apriporta garage WiFi

Apriporta garage WiFi: Meross MSG100, Eachen, Maxcio | eWeLink o Smart Life

Vuoi controllare il tuo garage con lo smartphone o con la voce mediante Alexa e Google Home potendo verificare che sia effettivamente chiuso ? Guida completa sull’apriporta garage WiFi Meross MSG100 e recensione delle alternative Eachen GD-DC5 Sonoff eWeLink / Smart Life compatibile o Maxcio compatibile Smart Life.

Hai già letto le mie guide a eWeLink e Smart Life ?

Come funziona un apriporta garage WiFi

Le caratteristiche fondamentali che deve avere una soluzione per apriporta garage WiFi sono le seguenti:

  • facilita’ di integrazione nel sistema di automazione garage esistente
  • controllo remoto mediante app su smartphone da qualsiasi luogo in cui ti trovi
  • collegamento in rete semplice mediante il router WiFi di casa
  • sincronizzazione dello stato effettivo di apertura / chiusura del garage sull’app su smartphone
  • controllo vocale mediante Alexa e Google Home; compatibilità con IFTTT

Le funzionalità precedenti spiegano perché l’uso di semplici interruttori WiFi, come Sonoff o Shelly, non sia sufficiente in quanto non dispongono di un ingresso per lo stato (aperto o chiuso) del garage: quante volte sono uscito la sera di casa per controllare se il portone basculante fosse effettivamente chiuso.

La soluzione che indirizza tutte queste necessita’ deve prevedere:

  • un contatto magnetico in ingresso per monitorare in modo certo l’effettiva chiusura del garage
  • un contatto pulito normalmente aperto in uscita da collegare all’ingresso della centralina di controllo del motore.

Lo schema di installazione sara’ quindi simile al seguente:

Schema installazione apriporta garage WiFi
Schema installazione apriporta garage WiFi

Lo schema di collegamento elettrico corrispondente, nel caso più generale di presenza di un pulsante di apertura a muro, e’ il seguente:

Schema elettrico collegamento apriporta garage WiFi
Schema elettrico collegamento apriporta garage WiFi

Verificare la compatibilità col motore del garage

Per poter verificare se il vostro motore e’ adatto occorre cercare la presenza ingresso per un contatto pulito normalmente aperto quale comando per un pulsante oppure un modulo radio esterno.

Vediamolo praticamente nel caso del mio Hormann SupraMatic Serie 3:

Prima di tutto consultiamo la documentazione di prodotto per trovare i morsetti per il collegamento di un pulsante esterno normalmente aperto:

Hormann SupraMatic Serie 3

Per conferma definitiva accedete alla morsettiera e verificate che cortocircuitando gli ingressi identificati in precedenza si produca un impulso di apertura / chiusura del motore del garage.

Nel mio caso, come nella maggior parte dei prodotti presenti sul mercato, e’ possibile adottare un apriporta garage WiFi.

Apriporta garage WiFi Meross MSG100

Questo prodotto e’ della azienda cinese Meross, nota per l’ampia gamma di dispositivi intelligenti di alta qualità:

ModelloUsciteExtra
Interruttore WiFi MSS7101 x 10 AEUR 9,99
Interruttore WiFi da parete MSS530LIT3 x 1,75 AEUR 24,99
Presa WiFi MSS3101 x 16 AEUR 15,99
Presa WiFi MSS310H1 x 16 AEUR 19,99
Ciabatta multipresa Wifi MSS425E3 / 10 A (totali)
4 USB / 4 A (totali)
EUR 28,99
Ciabatta Multipresa WiFi MSS425FEU-X4 / 10 A (totali)
4 USB / 4 A (totali)
EUR 36,99
Lampadina WiFi MSL120810 lm
2.700-6.500 K
9 W
EUR 14,99
Apriporta Garage WiFi MSG100EU1 sensore magnetico
1 contatto pulito
EUR 49,99
Valvola Termostatica WiFi MTS100HEUR 73,99

Il Meross MG100 e’ compatibile con l’app Meross, disponibile per Android ed iOS, che gestisce l’intero ecosistema di dispositivi intelligenti Meross.

Apriporta garage WiFi Meross

Sul sito del produttore e’ presente una pagina che vi consente di verificare la compatibilità del vostro motore per portone sezionale col Meross MSG100. Ad esempio il mio Hormann SupraMatic Serie 3 risulta essere compatibile:

Apriporta Garage WiFi Meross MSG100

Nel caso il vostro motore non fosse presente potete comunque fare la verifica descritta in precedenza.

Unboxing apriporta garage WiFi Meross MSG100

Partiamo dalla confezione del Meross MSG100 che si presenta estremamente curata rispetto alla media dei produttori cinesi.

Al suo interno troviamo:

  • apriporta garage WiFi Meross MSG100
  • alimentatore USB con relativo cavetto
  • contatto magnetico con cavo
Apriporta garage WiFi Meross MSG100

Osservando il Meross MSG100 dall’alto possiamo osservare:

  • LED di stato
  • pulsante per aprire / chiudere oppure per effettuare il factory reset
  • ingresso alimentazione USB (Power)
  • ingresso contatto magnetico (Sensor)
  • uscita con contatto pulito per motore garage (Signal Control Cable)
Apriporta garage WiFi Meross MSG100

Come si vede dalla foto, le dimensioni sono piuttosto contenute: 98 mm x 47 mm x 23 mm.

Visto che c’ero ne ho anche aperto il Meross MSG100 per poi apprezzare pulizia e qualità della scheda:

Installazione Meross MSG100

Prima di procedere materialmente all’installazione del Meross MSG100, occorre preliminarmente:

  • verificare la buona copertura del segnale WiFi
  • identificare il miglior punto dove installare il contatto magnetico tenendo conto del cablaggio per arrivare all’apriporta garage WiFi, al motore ed all’alimentazione
Installazione apriporta garage WiFi Meross MSG100

Nel mio caso ho deciso di mettere il contatto magnetico in alto al centro per sfruttare il binario dove scorre il portone per cablare il cavo di collegamento fino al motore stesso mediante fascette con supporti adesivi:

Come vedete il risultato dimostra le mie doti meccaniche particolarmente eccellenti.

Lato motore avevo anche l’alimentazione per cui ho effettuato facilmente i collegamenti col Meross MSG100 fissando i cavi in abbondanza mediante fascette:

Nel caso abbiate dei problemi di copertura WiFi del vostro garage vi suggerisco la lettura della mia guida a ripetitore WiFi e router mesh.

Configurazione app con Meross MSG100

La configurazione del Meross MSG100 si effetta tramite l’app Meross: vi rimando pertanto alla lettura della mia guida a Meross app per i dettagli.

Il risultato e’ finalmente quanto desideravo per poter gestire il mio garage in modo davvero smart grazie allo stato in tempo reale sull’app Meross:

Il risultato di funzionamento e’ davvero eccellente come si vede in questo video:

Vorrei evidenziare le impostazioni specifiche del dispositivo Meross MSG100 disponibili che sono davvero interessanti ed utili:

  • codice PIN opzionale, per apertura e chiusura, al fine di aumentare la sicurezza con comando vocale tramite Alexa e Google Home
Apriporta garage WiFi: Meross MSG100
  • notifica in app di apertura, chiusura e garage aperto oltre un certo tempo
  • azione in caso di garage aperto di notte
Apriporta garage WiFi: Meross MSG100

Meross MSG100 con Alexa e Google Home

Per la configurazione iniziale di Alexa e Google Home vi rimando alla guida su app Meross, Alexa e Google Home.

Notate che in entrambi i casi il Meross MSG100 viene riconosciuto come un dispositivo di tipologia serratura:

Apriporta garage WiFi: Meross MSG100

Ritengo davvero eccezionalmente comodo poter verificare tramite Google Home lo stato corrente del nostro garage: “Hey Google, il garage e’ chiuso ?”.

Apriporta garage WiFi Eachen GD-DC5 compatibile Sonoff eWeLink e Smart Life

Prodotto dalla Eachen e venduto in Italia con diversi marchi commerciali, l’Eachen GD-DC5 e’ disponibile in due versioni: una compatibile Sonoff eWeLink e l’altra Smart Life.

Apriporta garage WiFi Eachen compatibile eWeLink e Smart Life

WiFi Garage door opener Maxcio compatibile Smart Life

Questa ultima alternativa e’ compatibile con l’ecosistema Smart Life.

Potrebbe interessarti anche:
Programmare telecomando Sonoff

Programmare telecomando Sonoff: come fare la programmazione

Vuoi controllare i tuoi interruttori WiFi Sonoff anche mediante un telecomando e non sai come effettuare la programmazione ? Guida completa per programmare un telecomando con Sonoff.

Se non lo hai ancora fatto leggi Sonoff 4CH Pro R2 e guida ad eWeLink.

Interruttori WiFi Sonoff

Nella famiglia Sonoff ci sono diversi modelli di interruttori WiFi tra cui scegliere in base a:

  • numero di carichi elettrici controllabili indipendentemente
  • potenza elettrica massima degli apparecchi elettrici comandati
  • possibilità di aggiungere un sensore esterno di temperatura ed umidità
  • misura dell’energia elettrica consumata dal carico elettrico controllato
  • utilizzo di un telecomando radio tradizionale per comandare i carichi elettrici, oltre allo smartphone
ModelloConnettivitàUsciteExtra
Sonoff BasicBasic R2110 AEUR 4,73
Basic R3110 ADIYEUR 8,99
BASICZBR3110 ADIY
Sonoff MiniMini110 ADIYEUR 6,79
Sonoff RFRF110 AEUR 12,99
RF R3110 ADIYEUR 13,99
Sonoff DualPow R2116 AEUR 17,89
Sonoff THTH10 / TH16110 / 16 AEUR 16,99
Sonoff DualDual216 AEUR 16,60
Sonoff 4CH Pro4CH Pro R2410 AContatto pulitoEUR 32,99
TX T01-32 AEUR 21,99
TX T1/T2/T31-32 AEUR 24,99

Come si vede i modelli che supportano l’utilizzo di un telecomando radio a 433 MHz sono i seguenti:

A cui aggiungere anche:

Telecomando per Sonoff

Ci sono diversi modelli di telecomando per Sonoff disponibili:

  • telecomando a 4 pulsanti stile portachiavi
  • telecomando a 8 pulsanti con base RM433 (adatto anche al montaggio a parete)
  • telecomando a 1 / 2 / 3 pulsanti per montaggio a parete

Programmare un telecomando con Sonoff RF

Per programmare un telecomando col Sonoff RF la procedura da seguire e’ la seguente:

  • premete il pulsante sul Sonoff RF per circa 3 secondi fino a quando il LED rosso non lampeggia una volta
  • premete il pulsante sul telecomando per completare la programmazione del Sonoff RF

Un singolo Sonoff RF può essere programmato con 14 telecomandi distinti, l’eventuale programmazione del quindicesimo sovrascriverà il primo.

Per cancellare la programmazione del telecomando su un Sonoff RF procedete nel modo seguente:

  • premete il pulsante sul Sonoff RF per circa 5 secondi fino a quando il LED rosso non lampeggia due volte
  • premete il pulsante sul telecomando per completare la cancellazione della programmazione del Sonoff RF

Programmazione di un telecomando col Sonoff 4CH Pro R2

Per programmare un telecomando col Sonoff 4CH Pro R2 la procedura e’ la seguente:

  • premere due volte in sequenza veloce il pulsante a bordo del dispositivo Sonoff corrispondente al canale che si intendere programmare sul telecomando
  • premere sul telecomando il pulsante che volete programmare per quel canale del Sonoff: il LED di stato corrispondente lampeggerà 4 volte con colore verde
  • se la programmazione del telecomando e’ andata a buon fine sul Sonoff il LED di stato sul diventerà di colore rosso
  • premendo il pulsante sul telecomando potrete verificare il corretto funzionamento

Attenzione: con ciascun canale del Sonoff 4CH Pro R2 potete programmare un solo pulsante sul telecomando.

Questo breve video illustra chiaramente la sequenza di passi da seguire:

Per cancellare la programmazione del telecomando occorre tenere premuto il pulsante S5 sulla scheda del Sonoff 4CH Pro R2 fino a quando i 4 LED di stato si accendono e poi spengono.

Puoi approfondire leggendo la mia guida a Sonoff 4CH Pro R2.

Programmazione di un telecomando col Sonoff TX

Nel caso del Sonoff TX la programmazione di un telecomando può essere effettuata nella modalità seguente per ciascun pulsante:

  • premete il pulsante sul Sonoff TX fino a quando non sentite un suono
  • premete il pulsante corrispondente sul telecomando
  • un nuovo suono conferma l’avvenuta programmazione

Per cancellare l’associazione del telecomando dal Sonoff TX

  • premete il pulsante sul Sonoff TX fino a quando non sentite due suoni
  • premete un pulsante qualsiasi sul telecomando
  • un nuovo suono conferma l’avvenuta cancellazione della programmazione

Questo breve video illustra i passi da seguire per la programmazione di un telecomando col Sonoff TX:

Puoi approfondire leggendo la mia guida a Sonoff TX.

Telecomando Sonoff RM433 con base

Come visto nel filmato precedente, ho acquistato un Sonoff RM433 con base:

Sonoff RM433 con base

All’interno della confezione sono disponibili viti ed adesivi per il montaggio a parete ed il telecomando Sonoff RM433 viene venduto con una batteria 27A 12V in dotazione:

Il risultato estetico può essere davvero eccellente.

Potrebbe interessarti anche:
Sonoff ZigBee

Sonoff ZigBee BASICZBR3: compatibile Amazon Echo Plus e Show

Sonoff ha appena annunciato il nuovo modello di interruttore WiFi BASICZBR3 compatibile ZigBee. Scopri come si potrà usare direttamente con Alexa grazie ad Amazon Echo Plus e Amazon Echo Show.

Leggi anche il mio articolo su lampadine WiFi e ZigBee e Philips Hue.

Interruttori WiFi Sonoff

Nella famiglia Sonoff ci sono diversi modelli di interruttori WiFi tra cui scegliere in base a:

  • numero di carichi elettrici controllabili indipendentemente
  • potenza elettrica massima degli apparecchi elettrici comandati
  • possibilità di aggiungere un sensore esterno di temperatura ed umidità
  • misura dell’energia elettrica consumata dal carico elettrico controllato
  • utilizzo di un telecomando radio tradizionale per comandare i carichi elettrici, oltre allo smartphone
ModelloConnettivitàUsciteExtra
Sonoff BasicBasic R2110 AEUR 5,19
Basic R3110 ADIYEUR 8,99
BASICZBR3110 ADIY
Sonoff MiniMini110 ADIYEUR 6,79
Sonoff RFRF110 AEUR 12,99
RF R3110 ADIYEUR 13,99
Sonoff DualPow R2116 AEUR 17,89
Sonoff THTH10 / TH16110 / 16 AEUR 16,99
Sonoff DualDual216 AEUR 16,60
Sonoff 4CH Pro4CH Pro R2410 AContatto pulitoEUR 32,99
TX T01-32 AEUR 21,99
TX T1/T2/T31-32 AEUR 24,99

Tutti i dispositivi smart Itead permettono di controllare i nostri elettrodomestici di casa mediante collegamento WiFi. I dati sono scambiati dal device con l’app eWeLink sul vostro smartphone attraverso l’uso di un server in cloud (su Amazon AWS):

Interruttore WiFi Sonoff TH10A e presa S20 Smart Socket

Scopriamo ora la novità della compatibilità ZigBee.

Sonoff: domotica ZigBee vs domotica WiFi

ZigBee e WiFi sono due standard per la trasmissione wireless di dati tra dispositivi a breve distanza nati con obiettivi differenti:

  • lo standard WiFi nasce per fornire l’accesso ad internet ad elevata velocità ad una piccola area mediante il collegamento di tutti i nodi ad un dispositivo centrale (rete a stella)
  • la tecnologia ZigBee e’ stata invece progettata per trasportare piccole quantità di dati, consumare una potenza bassissima e connettere tra di loro tutti i nodi (rete mesh) con protocollo comunque a produttori hardware differenti

Sulla carta ZigBee delle due e’ la tecnologia nata per l’Internet Of Things, ovvero la domotica nel caso residenziale.

Nella pratica in questi anni nella domotica fai da te a basso si sono pero’ affermati i dispositivi smart basati sulla connettività WiFi per i motivi seguenti:

  • i dispositivi ZigBee necessitano di un gateway addizionale tra la rete ZigBee ed internet
  • i dispositivi ZigBee hanno generalmente un costo maggiore
  • la compatibilità tra dispositivi ZigBee di produttori diversi non e’ nella pratica sempre assicurata

Un profondo cambio della situazione e’ coinciso con il lancio di Amazon Echo Plus: un altoparlante intelligente dotato di Alexa ma anche in grado di fungere anche da hub ZigBee.

ITead promettere di cambiare ulteriormente gli equilibri introducendo il primo interruttore smart ZigBee compatibile Sonoff BASICZBR3 con la promessa di un costo equivalente agli interruttori intelligenti WiFi.

Ho creato un paio di schemi per illustrare i due differenti scenari con Sonoff di domotica WiFi e domotica ZigBee basata su Amazon Echo Plus:

Alexa ed Amazon Echo potrebbe davvero affermarsi ulteriormente come l’ecosistema di riferimento per tutti i dispositivi intelligenti per la nostra casa.

Principali hub ZigBee

Come dicevamo in precedenza il mercato dei dispositivi ZigBee si presenta frammentato e con una compatibilità delle volte limitata.

I gateway ZigBee parte di soluzioni verticali come Philips Hue, Osram Smart+, Trust ed Innr non possono essere nemmeno presi in considerazione.

Acquista su Amazon.it

Rimangono i migliori prodotti nati con l’obiettivo di essere il centro stella universale della nostra casa domotica, magari unendo anche un altoparlante intelligente:

DI fatto in Italia solo Amazon Echo Plus e Amazon Echo Show sono distribuiti e supportati. Quindi vincere potrebbe essere anche troppo facile.

Sonoff BASICZBR3 ZigBee compatibile

Il nuovo Sonoff BASICZBR3 ZigBee compatibile ha un aspetto esteriore del tutto in linea con i fratelli di terza generazione come il Sonoff Basic R3:

Sonoff ZigBee BASICZBR3
Sonoff ZigBee BASICZBR3

Le caratteristiche principali dell’interruttore smart ZigBee Sonoff BASICZBR3 sono le seguenti:

  • connettività di rete Zigbee: IEEE 802.15.4 2,4 GHz
  • compatibile con Alexa e Samsung SmartThing
  • 1 canale di uscita
  • tensione alimentazione / uscita: 230 V AC
  • corrente massima: 10 A

Attualmente sul sito ITead il Sonoff Basic R3 e’ in vendita a 4,17 Euro contro i 7,31 Euro per un Sonoff BASICZBR3.

Sul mercato cominciano a comparire alcuni interruttori ZigBee di produzione cinese dal costo limitato. Meglio correre.

Potrebbe interessarti anche:
Sonoff contatto pulito WiFi: guida completa in italiano con schema

Sonoff contatto pulito WiFi: guida completa in italiano con schema

La mia guida a Sonoff contatto pulito WiFi completa di schema di collegamento con relè esterno che non richiede di modifiche complesse e rischiose del tuo dispositivo.

Nel caso non lo avessi ancora fatto, leggi anche le mie guide a Sonoff Basic ed eWeLink App.

Cos’è un contatto pulito e dove si utilizza

Un contatto pulito è un contatto non sotto tensione, tipicamente quello di un relè, utilizzato laddove sia necessario interfacciare due circuiti con alimentazioni differenti.

Un esempio e’ l’uscita di un relè Finder 26.01 perché elettricamente isolata dall’alimentazione, mentre il Finder 27.01 non lo e’ perché un morsetto d’uscita e’ collegato direttamente ad uno dell’alimentazione:

Un secondo esempio e’ quello costituito da un termostato per caldaia che generalmente dispone in uscita di un contatto pulito per pilotare il consenso della caldaia come illustrato nello schema seguente:

Per approfondire leggi schema elettrico collegamento termostato caldaia e Sonoff TH16 termostato caldaia.

Un terzo esempio e’ l’ingresso utilizzabile come pulsante di comando esterno per il motore di un portone sezionale da garage:

Hormann SupraMatic Serie 3

Scopri anche le migliori soluzioni che consentono di conoscere anche lo stato di apertura / chiusura leggendo la mia guida all’apriporta garage WiFi MEROSS MSG100 .

Gamma Sonoff vs contatto pulito con schema

Tutta la gamma di interruttori WiFi Sonoff, ad eccezione del modello a 4 canali d’uscita Sonoff 4CH PRO R2, prevede uno schema elettrico di collegamento in cui i cavi di neutro sono comuni tra ingresso ed uscita mentre il contatto di uscita non fa altro che interrompere la fase dell’ingresso come in un interruttore unipolare: disponiamo dunque di un interruttore WiFi comandato mediante l’app eWeLink ma non di un contatto pulito come si vede nello schema seguente:

Sonoff interruttore WiFi

Utilizzando l’opzione inching o variazione graduale dell’app eWeLink e’ possibile utilizzarli come pulsante WiFi temporizzato con un ritardo tra accensione e spegnimento automatico tra 0,5 secondi ed ora:

Sonoff pulsante WiFi temporizzato

Come anticipato, fa eccezione il Sonoff 4CH PRO R2 le cui quattro uscite sono di fatto un deviatore WiFi che può essere utilizzato direttamente anche come contatto pulito:

Sonoff deviatore WiFi

Nel caso ci serva una singola uscita isolata dall’alimentazione le opzioni sono le seguenti:

  1. intervenire sul dispositivo Sonoff, tagliando piste e saldando, che sconsiglio caldamente e non supporto perché non alla portata di tutti e quindi pericolosa
  2. aggiungere, in modo non invasivo, un relè esterno
  3. acquistare uno Shelly 1 oppure un Ankuoo REC
  4. acquistare un interruttore WiFi compatibile eWeLink con contatto pulito

Sonoff contatto pulito schema con relè esterno

Questa schema per Sonoff contatto pulito, prevede l’aggiunta di un relè esterno che sfrutta l’uscita in corrente alternata seguendo lo schema elettrico di collegamento seguente:

Come potete vedere il contatto ottenuto e’ elettricamente isolato.

Ci sono tante configurazioni di contatto disponibili nei relè: vi suggerisco di leggere Tipologie di funzionamento.

A seconda della tipologia di relè utilizzato potrete ottenere la tipologia di comando che vi interessa, ad esempio con un relè monostabile SPDT (singolo polo, doppio contatto) lo trasformerete in Sonoff deviatore WiFi.

Sonoff contatto pulito – lista della spesa

Per chiarezza la lista del materiale aggiuntivo che ho utilizzato per la modifica del Sonoff:

  • Relè monostabile Finder 40.52 monostabile 8A DPDT (doppio polo doppio contatto)
  • Zoccolo Finder 95.75 (per montaggio su binario in quadro elettrico)

Possiamo ora effettuare i collegamenti tra il Sonoff, zocccolo Finder 95.75 e carico da controllare nella modalità seguente (utilizzando il contatto NA normalmente aperto):

  • uscita Sonoff fase (L zoccolo Finder COIL A1
  • uscita Sonoff neutro (N  zoccolo Finder COIL A2
  • zoccolo Finder COM 11 ingresso carico 1
  • zoccolo Finder NO 14 ingresso carico 2

Ovviamente potete selezionare un relè di marca e modello differente (ho preso quanto trovavo a pronta mano in un magazzino di materiale elettrico vicino a casa). Le caratteristiche di quello da me utilizzato sono le seguenti:

  • Tensione bobina: 230 V
  • Configurazione contatto: DPDT (doppio polo, doppio contatto)
  • Corrente di commutazione: 8 A (massima corrente nel carico pilotato, corrispondente a circa 1,84 kVA)
  • Resistenza bobina: 28 kΩ (quindi consumo a contatto chiuso di 1,9 W)
  • Potenza di commutazione massima 2 kVA (massima potenza nel carico pilotato)

Interruttore WiFi compatibile eWeLink con contatto pulito

Sono anche disponibili degli ottimi interruttori WiFi dotati di contatto pulito compatibili con eWeLink alimentati in bassa tensione sia alternata che continua:

Le caratteristiche di questi interruttori WiFi sono le seguenti:

  • tensione di alimentazione: 7V – 32V AC/DC
  • piena compatibilità con eWeLink
  • 1/2/4 canali di uscita con corrente massima 10A

Ecco il dettaglio del modello di interruttore WiFi ad 1 canale:

Sonoff contatto pulito

Possono essere una soluzione molto comoda quando abbiate un punto senza alimentazione 230V AC come nel caso di:

  • cancello automatico dove spesso si una una bassa tensione alternata (es. 24V AC)
  • citofono, apriporta o elettro-serratura con bassa tensione continua (es. 33V DC)

Unboxing interruttore WiFi compatibile eWeLink con contatto pulito

La confezione del modello ad 1 canale EACHEN ST-DC1 che ho acquistato, contiene la scheda ed un manualetto in lingua inglese:

Sonoff contatto pulito
EACHEN ST-DC1

Vediamo in dettaglio l’ottima fattura del dispositivo EACHEN ST-DC1:

Scopri come l’ho utilizzata nella mia guida a Sonoff citofono.

Potrebbe interessarti anche:
Shelly con Alexa e Google Home: controllare Shelly 1 e 2.5 con la voce

Shelly con Alexa e Google Home: controllare Shelly 1 e 2.5 con la voce

Vuoi controllare i tuoi interruttori WiFi Shelly 1 e 2.5 con la voce ? Scopri la mia guida completa in italiano a Shelly Cloud con Alexa e Google Home.

Interruttori WiFi Shelly

Gli interruttori WiFi Shelly, controllabili da remoto mediante smartphone con l’App Shelly Cloud, disponibile sia per Android che iOS, sono sempre più diffusi nella domotica WiFi in Italia e dotati di molte funzionalità:

WiFi
WiFi

Collegamento in rete mediante WiFi a 2,4 GHz

 Controllo remoto
Controllo remoto

Accensione e spegnimento da qualsiasi luogo mediante smartphone di un carico elettrico

  Condivisione
Condivisione

Controllo e stato con altre persone

Programmazione oraria
Programmazione oraria

Programmazione orari di accensione e spegnimento

Controllo vocale
Controllo vocale

Mediante Google Home e Alexa.

Sistema aperto
Sistema aperto

API per integrazione con qualsiasi sistema di automazione

Shelly 1 vs Shelly 1PM vs Shelly 2.5

Ti raccomando la lettura preliminare delle mie guide su Shelly 1, Shelly 2.5 tapparelle e Shelly Cloud app.

Shelly Cloud con Alexa

Partiamo scoprendo come, grazie all’utilizzo dei servizi dell’app Shelly Cloud, potrete comandare con la voce i vostri Shelly 1 e Shelly 2.5 mediante Alexa ed Amazon Echo.

Assumendo che abbiate già configurato il vostro profilo Shelly Cloud, l’operazione preliminare e’ per Shelly Alexa e’ quella di installare sull’app Alexa la skill per Shelly Cloud:

A questo punto può essere fatta la ricerca dei dispositivi Shelly su Alexa:

Notate che la tipologia di dispositivo riconosciuto su Alexa, presa o luci, dipende dalla configurazione fatta su Shelly Cloud:

Sono supportate le seguenti tipologie di comando vocale:

  • ACCENDERE un dispositivo “Alexa, accendi il [nome_dispositivo]”
  • SPEGNERE un dispositivo “Alexa, spegni il [nome_dispositivo]”
  • Impostare il COLORE (della luce)
    • “Alexa, imposta il [nome dispositivo] su [nome colore]”
    • “Alexa, imposta la camera da letto su rosso”
    • “Alexa, cambia la luce della cucina in blu”
  • Impostare il COLORE DELLA TEMPERATURA
    • “Alexa, imposta il [nome_dispositivo] su [sfumatura_della_luce]”
    • “Alexa, rendi il soggiorno più caldo”
  • Impostare la PERCENTUALE DI LUMINOSITÀ “Alexa, imposta la luminosità di [nome_dispositivo] a [percentuale_scelta]
  • Chiedere la lettura della TEMPERATURA del dispositivo voluto “Alexa, qual è la temperatura di [nome_dispositivo]?”

Potete approfondire ulteriormente leggendo anche la mia guida alle migliori routine Alexa.

Shelly Cloud con Google Home

Siamo ora pronti ad approfondire come, sempre grazie ai servizi di Shelly Cloud, sia possibile controllare con la voce i vostri Shelly 1 e Shelly 2.5 mediante Google Home.

Il primo passo e’ quello di aggiungere Shelly Smart Home mediante l’app Google Home:

Anche nel caso di Google Home la tipologia di dispositivo rilevato dipende dalla configurazione fatta su Shelly Cloud:

Vediamo qualche esempio di comando vocale:

  • “Hey Google, Attiva/disattiva [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Attiva/disattiva [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Accendi/spegni [nome dispositivo]”
  • “Hey Google, Accendi/spegni [nome dispositivo]”

Direi che siete pronti a comandare con la voce i vostri dispositivi smart Shelly mediante il vostro altoparlante intelligente preferito, che sia Alexa o Google Home.

Potrebbe interessarti anche:
Sonoff TX

Sonoff TX interruttori WiFi touch | Guida con schema di collegamento

Sonoff TX: scopri le caratteristiche ed i segreti della nuova serie del migliore deviatoreinterruttore WiFi da incasso per scatola 503 disponibile in Italia. Guida installazione e collegamento anche per Alexa e Google Home.

Puoi anche approfondire come realizzare l’illuminazione wireless utilizzando delle lampadine WiFi.

Caratteristiche di un interruttore WiFi

Partiamo dalle caratteristiche di un interruttore WiFi da incasso:

  1. controllo remoto mediante smartphone ed integrazione con AlexaGoogle Home
  2. semplicità collegamento: il sistema deve richiedere interventi limitati all’impianto elettrico esistente
  3. sincronizzazione stato tra smartphone e lampadina: sull’app di controllo deve sempre vedersi lo stato effettivo della lampadina indipendentemente da chi abbia determinato l’ultima variazione (smartphoneAlexa / Google Homeinterruttore WiFi incasso oppure tradizionale)
  4. dimensioni: deve avere ingombri tali da poter essere montato all’interno di una scatola 503 (il formato di scatola elettrica da incasso di gran lunga più diffuso in Italia)

Gli elementi chiave che determinano la semplicità di collegamento sono:

  • necessita’ di collegamento al cavo neutro
    • tale conduttore non e’ normalmente disponibile nella scatola 503 da incasso (dove sono presenti l’interruttore unipolare / deviatore / invertitore)
    • potrebbe essere necessario fare del cablaggio aggiuntivo per portare il cavo neutro all’interno della scatola 503 dove montare l’interruttore WiFi da incasso
    • Sonoff TX necessitano del cavo neutro per poter funzionare
  • tipologia di contatto in uscita
    • può essere disponibile solamente il conduttore di fase interrotto (adatto solo punto luce interrotto) come nei Sonoff TX
    • alternativamente potremmo disporre di un vero e proprio contatto pulito (adatto a tutte le tipologie di impianto) come negli Shelly 1 ed Ankuoo REC
  • bisogno di componenti aggiuntivi da installare (in particolare un gateway centrale di collegamento ad internet)

ITEAD Sonoff

Per cominciare, nel caso non lo avessi ancora fatto, potresti leggere il mio articolo introduttivo sul Sonoff Basic o sul nuovo Sonoff Mini.

Le funzionalità principali comuni a tutta la famiglia di questi interruttori intelligenti sono le seguenti:

Collegamento dispositivo in rete mediante WiFi a 2,4 GHzControllo remoto da qualsiasi luogo mediante smartphone di qualsiasi carico elettrico
Controllo via LAN in caso di assenza di connessione internetControllo vocale mediante Google Home e Amazon Alexa. Compatibile con IFTTT
Sincronizzazione stato del carico elettrico in tempo reale su smartphoneProgrammazione orari di accensione e spegnimento
Condivisione controllo e stato con altre personeUna scena esegue automaticamente un'azione su più dispositivi in base ad un evento (tap su app, una soglia su un dato misurato, lo stato di un altro dispositivo)

E l’ampia gamma di modelli disponibili:

ModelloConnettivitàUsciteExtra
Sonoff BasicBasic R2110 AEUR 5,49
Basic R3110 ADIYEUR 8,99
BASICZBR3110 ADIY
Sonoff MiniMini110 ADIYEUR 6,79
Sonoff RFRF110 AEUR 12,99
RF R3110 ADIYEUR 13,99
Sonoff DualPow R2116 AEUR 17,89
Sonoff THTH10 / TH16110 / 16 AEUR 16,99
Sonoff DualDual216 AEUR 16,60
Sonoff 4CH Pro4CH Pro R2410 AContatto pulitoEUR 32,99
TX T01-32 AEUR 21,99
TX T1/T2/T31-32 AEUR 24,99

Sonoff TX interruttori WiFi touch da incasso

I modelli di deviatore e interruttore WiFi touch da incasso ITEAD che possono essere installati anche in una scatola 503, sono quelli della nuova serie Sonoff TX che prende il posto dei precedenti Sonoff Touch US e Sonoff T1 US:

I Sonoff TX si collegano, tramite il WiFi della vostra casa, al cloud e abilitando il controllo mediante smartphone con l’app eWeLink:

Sonoff TX eWeLink

Per approfondire puoi leggere la mia guida a eWeLink.

La potenza gestibile per ciascuna uscita e’ perfettamente compatibile con qualsiasi tipo di lampadina tradizionale o con le lampadine LED:

  • Corrente massima: 2 Ampere
  • Potenza massima: 400 Watt

Il supporto agli altoparlanti intelligenti Alexa e Google Home e’ assicurato dall’app eWeLink. Per approfondire puoi leggere le mie guide a Sonoff Google Home e Sonoff Alexa.

Gamma di modelli Sonoff TX

Le principali differenze nella gamma degli interruttori WiFi touch da incasso Sonoff TX sono le seguenti:

  • dimensioni e fattore di forma per Stati Uniti (US), Europa (EU) e Gran Bretagna (UK)
  • controllo mediante radiocomando opzionale a 433 MHz
  • colore: bianco o nero
  • serigrafia: con bordo o senza
  • numero di contatti d’uscita tra 1 e 3

Il formato corretto per la scatola 503 italiana e’ sorprendentemente quello dei Sonoff TX US.

Sonoff TX US

MODELLO 1 CANALE2 CANALI3 CANALI
T0T0US1C
EUR 18,99
T0US2C
EUR 20,99
T0US3C
EUR 21,99
T2 T2US1C
EUR 21,99
T2US2C
EUR 23,49
T2US3C
EUR 24,99
T3 T3US1C
EUR 22,49
T3US2C
EUR 23,49
T3US3C
EUR 24,99

Sonoff TX EU

MODELLO 1 CANALE2 CANALI3 CANALI
T0T0EU1C
EUR 20,84
T0EU2C
EUR 23,03
T0EU3C
EUR 24,72
T1 T1EU1C
EUR 24,73
T1EU2C
EUR 26,03
T1EU3C
EUR 27,49
T2 T2EU1C
EUR 25,56
T2EU2C
EUR 27,35
T2EU3C
EUR 27,66
T3 T3EU1C
EUR 25,69
T3EU2C
EUR 27,17
T3EU3C
EUR 28,98

Unboxing Sonoff TX US T0

Partiamo dal contenuto della confezione:

Eliminando la pellicola protettiva possiamo apprezzare la bellezza dell’interruttore WiFi touch in cui e’ rimasto in serigrafia esclusivamente il nome del produttore rendendolo adatto a qualsiasi ambiente della nostra abitazione:

E’ interessante osservare i particolari seguenti:

  • presenza di un copri-morsetti isolante
  • presenza di un pulsante di reset sul bordo

Rimuovendo il coperchio in vetro con l’aiuto di un cacciavite piccolo piatto possiamo vedere i fori per l’installazione ed il pulsante di reset:

Interruttore WiFi touch da incasso Sonoff TX US e scatola 503

Come anticipato il formato compatibile con le misure della scatola 503 e’ il Sonoff TX US:

Guardate il confronto fotografico delle misure con le placche per scatola 503 BTicino Living del mio impianto elettrico:

Schema elettrico e collegamento Sonoff TX

Il Sonoff TX prevede:

  • un cavo di fase (L in) ed un cavo neutro di ingresso (N in) che fungono anche da alimentazione del dispositivo
  • da uno a tre cavi di fase di uscita (Out), essendo il neutro in comune con l’ingresso
Sonoff TX interruttore WiFi

Questi schema evidenziano che il dispositivo:

  • ha la necessita’ di essere collegato col cavo neutro: se non fate questo collegamento non può funzionare correttamente
  • può essere utilizzato direttamente al posto di un interruttore unipolare non disponendo in uscita di un contatto pulito

Se ti servisse un contatto pulito, leggi la mia guida a Sonoff contatto pulito.

Il cavo neutro, obbligatorio per il corretto funzionamento, non e’ normalmente disponibile nella scatola 503 da incasso dove sono presenti l’interruttore unipolare / deviatore / invertitore da sostituire: potete agevolmente prelevarlo dalla scatola di derivazione più vicina.

Sonoff TX come interruttore, deviatore o invertitore

E’ possibile utilizzare l’interruttore WiFi touch da incasso Sonoff TX per realizzare un punto luce comandato da più punti sostituendo ciascun elemento di comando dell’impianto elettrico tradizionale (interruttore, pulsante, deviatore ed invertitore) con un corrispondente interruttore WiFi da incasso Sonoff.

Tutto questo e’ reso possibile dalle scene disponibili all’interno dell’app eWeLink che consentono di legare via software ciascun interruttore WiFi da incasso rendendolo di fatto, a seconda delle necessita’, un elemento di comando tradizionale (interruttore, pulsante, deviatore ed invertitore).

Se voleste intervenire su un impianto elettrico esistente in modo ibrido, ovvero mescolando interruttori smart con comandi tradizionali, vi rimando invece alla lettura dei miei articoli su Shelly 1 e  Ankuoo REC.

Vediamo ora come fare in pratica negli scenari di utilizzo con un punto luce tradizionale già esistente.

Sonoff TX collegamento come interruttore

Lo schema elettrico di un punto luce interrotto e’ il seguente:

Schema elettrico punto luce interrotto
Schema elettrico punto luce interrotto

A cui corrisponde lo schema di collegamento già visto in precedenza:

Sonoff TX interruttore WiFi

Ricordo nuovamente la necessita’ di collegamento col cavo neutro per il corretto funzionamento.

Sonoff TX collegamento come deviatore

Lo schema elettrico di un punto luce deviato tradizionale e’ il seguente:

schema elettrico punto luce deviato
Schema elettrico punto luce deviato

Il punto luce deviato realizzato utilizzando due dispositivi prevede lo schema seguente:

Sonoff TX schema elettrico collegamento di collegamento deviatore

Dallo schema di collegamento del Sonoff TX come deviatore potete notare:

  • ciascun interruttore WiFi da incasso ha sostituito ogni deviatore
  • ciascun interruttore WiFi da incasso e’ alimentato mediante cavo neutro (blu) e di fase (nero)
  • all’uscita dell’interruttore WiFi da incasso master (a destra nello schema) e’ collegato il cavo di fase (marrone) della lampadina
  • non vi e’ nulla collegato direttamente all’interruttore slave (a sinistra nello schema)

Il passo successivo e’ quello di creare sull’app eWeLink una coppia di scene per ciascun interruttore touch WiFi in modo che all’accensione del primo si accenda il secondo e viceversa:

In questo modo la lampadina si accenderà e spegnerà secondo il device master ma a sua volta in due interruttori WiFi saranno sempre sincronizzati tra di loro.

Ricordo nuovamente che anche nel caso di funzionamento come deviatore, e’ assolutamente fondamentale il collegamento al cavo neutro di ciascun interruttore WiFi da incasso Sonoff.

Sonoff TX collegamento come deviatore ed invertitore

Volendo estendere al punto luce invertito (comandato da tre punti):

schema elettrico punto luce invertito
Schema elettrico punto luce invertito

Basta aggiungere un ulteriore dispositivo collegato come slave.

Anche in questo caso tutti i dispositivi devono essere assolutamente collegati anche col cavo neutro.

Le scene da creare sull’app eWeLink in questo caso diventano sei aggiungendo l’ulteriore coppia di sincronizzazioni tra device.

Un punto di attenzione: le scene sono eseguite grazie al cloud di Itead. In caso di sua indisponibilità o problemi con la connessione internet la soluzione non funzionerebbe temporaneamente.

Installazione nel mio caso

Dopo avere scollegato l’alimentazione elettrica, ho provveduto a scollegare il Sonoff Touch precedente che fungeva da deviatore slave collegando il nuovo Sonoff TX US T0:

A questo punto basta avvitare il dispositivo al telaio della scatola 503 e montare il coperchio in vetro:

Il risultato ottenuto e’ davvero notevole. Ripristinando l’alimentazione elettrica siamo pronti per la configurazione software:

Configurazione eWeLink, Google Home e Alexa

Dopo aver completato l’installazione e collegamento elettrico, potete passare all’associazione dell’interruttore WiFi tramite la configurazione dell’app eWeLink seguendo la procedura comune a tutta la famiglia Sonoff che potete trovare descritta in dettaglio nella mia guida a eWeLink.

Se saltate questa parte l’interruttore non sara’ gestibile da remoto ed il LED blu continuerà a lampeggiare segnalando l’anomalia.

Per completezza vi riporto comunque le schermate eWeLink di gestione specifiche degli interruttori WiFi da incasso Sonoff:

Vi prego di notare che e’ supportato l’inching (variazione graduale) software (temporizzazione) a livello di singolo canale: questo consente di utilizzare ciascuna uscita come un pulsante temporizzato indipendente:

Sonoff TX Inching variazione graduale

Ovviamente c’e’ il pieno supporto a Google Home ed Alexa per potere comandare l’accensione e spegnimento anche mediante la voce: potete leggere rispettivamente le mie guide a Sonoff Google HomeSonoff Alexa.

Sonoff TX e radiocomando

Nel caso del Sonoff TX T1, T2 e T3 potete associare i telecomandi radio a 433 MHz nella modalità seguente per ciascun pulsante:

  • premete il pulsante che volete configurare sul dispositivo fino a quando non sentite un suono
  • premete il pulsante corrispondente sul telecomando e sentite un nuovo suono come conferma dell’avvenuto apprendimento

Per cancellare l’associazione del telecomando:

  • premete il pulsante sul Sonoff TX fino a quando non sentite due suoni
  • premete il pulsante corrispondente sul telecomando e sentite un nuovo suono come conferma dell’avvenuta cancellazione

Nella gamma di prodotti ITEAD sono presenti dei telecomando radio 433 MHz a batteria per l’installazione a muro che vi consentono di accendere e spegnere le luci anche in assenza momentanea del collegamento ad internet:

Puoi approfondire ulteriormente leggendo la mia guida a come programmare Sonoff telecomando.

Sonoff TX vs Sonoff Touch e T1

Le principali differenze rispetto alla generazione precedente Sonoff Touch e T1 sono le seguenti:

  • estetica migliorata grazie scomparsa della serigrafia dei pulsanti in favore della sola retroilluminazione
  • disponibilità del colore nero
  • luminosità notturna pulsanti touch ridotta
  • utilizzo frequenza 433 MHz per radiocomando per tutti i modelli

Potete apprezzarlo concretamente nelle foto seguenti:

Ed anche in questo breve video in notturna:

Potrebbe interessarti anche:
Sonoff Mini vs Shelly 1

Sonoff Mini vs Shelly 1: quale interruttore WiFi da incasso scegliere ?

Indeciso se scegliere un interruttore WiFi da incasso Sonoff Mini vs Shelly 1 ? Li ho messi entrambi alla prova: la mia opinione per aiutarti a decidere quale faccia al tuo caso.

Leggi direttamente le mie guide a Sonoff Mini e Shelly 1.

Caratteristiche di un interruttore WiFi da incasso

Partiamo dalle caratteristiche di interruttore WiFi da incasso da prendere in considerazione per l’utilizzo all’interno di un impianto elettrico già esistente:

Comando esterno
L'interruttore WiFi da incasso può essere inserito nell'impianto elettrico esistente con interventi limitati
Dimensioni
Compatibili con scatola 503 standard o scatola elettrica di derivazione
Cavo neutro

Necessita' di alimentazione mediante cavo neutro (richiesto cablaggio aggiuntivo)
Contatto pulitoContatto pulito
Uscita comandata separata dall'alimentazione o semplice cavo di fase interrotto
Controllo remoto
mediante smartphone da qualsiasi luogo in cui ti trovi
Collegamento in rete
Direttamente al router WiFi oppure tramite un gateway aggiuntivo (radio/ZigBee)
Sincronizzazione stato
In tempo reale tra interruttore WiFi, smartphone, altoparlante intelligente e carico elettrico
Controllo vocale mediante
Google Home e Alexa. Compatibilità con IFTTT

Le migliori soluzioni di interruttore WiFi da incasso disponibili sul mercato italiano, sono le seguenti:

TipologiaContatto pulito
INTERRUTTORE WIFI DA INCASSO
Sonoff Mini   eWeLinkEUR 11,90
Shelly 1    EUR 20,50
Ankuoo REC    EUR 23,00
INTERRUTTORE WIFI DA INCASSO TOUCH
Jinvoo Smart  Smart LifeEUR 17,88
Sonoff TX US  eWeLinkEUR 18,99
Meross MSS530LIT  EUR 24,99

Abbiamo gli elementi generali per cominciare un confronto dettagliato Sonoff Mini vs Shelly 1.

Vi rimando comunque alla lettura delle guide dettagliate su Sonoff Mini, Shelly 1, Ankuoo REC, Jinvoo Smart e Sonoff TX.

Sonoff Mini vs Shelly 1: quale interruttore WiFi da incasso scegliere ?

Sonoff e’ il marchio, affermatosi in tutto il mondo, dell’azienda cinese ITead mentre Shelly e’ il brand della start-up bulgara ALLTERCO che si sta a sua volta affermando molto rapidamente grazie alla rapidità nell’innovazione di prodotto.

Avendo in mente un utilizzatore medio interessato alla domotica WiFi fai da te, ho provato a sintetizzare nella tabella seguente le principali differenze tra i due prodotti:

 Sonoff MiniShelly 1
Sonoff MiniShelly 1
EUR 11,90EUR 20,50
Alimentazione100-240V AC110-265V AC
12V / 24–48V DC
Carico massimo10 A / 2,3 kW16 A / 3,5 kW
Dimensioni43 mm x 43 mm x 20 mm41 mm x 36 mm x 17 mm
Interruttore/deviatore esterno  
Contatto pulito 
AppeWeLink
Funzionamento senza Cloud 
IntegrazioniAlexa
Google Home
IFTTT
Alexa
Google Home
Accesso PIN GPIO 

Per i dettagli vi rimando alle mie guide a Sonoff Mini e Shelly 1.

Sonoff Mini vs Shelly 1: carico massimo ed alimentazione

Il primo parametro di un interruttore WiFi e’ la massima corrente elettrica che può essere assorbita dal carico controllato per rimanere in sicurezza:

Nella maggior parte degli utilizzi potrebbe non fare la differenza, ma sicuramente meglio disporre di una capacita’ maggiore. Col fratello maggiore Shelly 1PM, disponendo della misura della potenza elettrica assorbita, e’ possibile configurare una soglia massima di sicurezza sul carico.

Lo Shelly 1 ha un ulteriore vantaggio per determinati scenari di installazione: potete alimentarlo anche con corrente continua.

Sonoff Mini vs Shelly 1: dimensioni

Le dimensioni di un interruttore WiFi da incasso sono fondamentali per poter effettuare l’installazione direttamente dentro una scatola 503 oppure una scatola di derivazione.

Le misure sono sostanzialmente equivalenti per quanto lo Shelly 1 sia quello più miniaturizzato in assoluto e con la sua forma e’ in grado di stare comodamente anche in una scatola tonda:

Dimensioni Shelly 1

Sonoff Mini vs Shelly 1: contatto pulito ed integrazione con impianto elettrico esistente

Quando cominciano a confrontare le modalità integrazione e collegamento con un impianto elettrico esistente, emergono le differenze che rendono lo Shelly 1 più semplice e flessibile nell’installazione:

  • lo Shelly 1 ha un’uscita come contatto pulito mentre il Sonoff Mini interrompe la fase di alimentazione
  • nel Sonoff Mini i comandi esterni devono essere privi di tensione, lo Shelly 1 puo’ essere collegato direttamente ad un punto luce esistente
  • il software Sonoff gestisce come ingresso esclusivamente interruttori, deviatori e invertitori mentre quello Shelly anche i pulsanti

Tutto risulta più chiaro mettendo a confronto gli schemi di collegamento elettrico nei vari tipi di punto luce.

Punto luce interrotto

Punto luce deviato

Punto luce a relè

App Sonoff eWeLink vs Shelly Cloud

Il primo aspetto che evidenzierei e’ che l’app eWeLink e’ un ecosistema aperto a diversi produttori hardware mentre Shelly Cloud e’ chiuso ai soli prodotti della ALLTERCO.

Dall’uso effettivo ritengo che le principali differenze, in favore di Shelly Cloud siano le seguenti:

  • ampia gamma di parametri configurabili, per quanto ogni tanto ci si possa perdere
  • scene più potenti, in particolare la possibilità di inserire ritardi tra azioni differenti

Preferisco di eWeLink invece:

  • velocità e stabilita’ maggiore nell’utilizzo quotidiano
  • funzionalità di variazione graduale (inching) semplice ed intuitiva per ritardi programmabili
  • supporto di IFTTT

Potete apprezzarlo in questo breve video comparativo:

Per i dettagli vi rimando alle mie guide a eWeLink, Shelly Cloud app e Sonoff IFTTT.

Nell’utilizzo mediante comandi vocali con gli altoparlanti intelligenti Alexa e Google Home non ci sono differenze apprezzabili.

Sonoff Mini vs Shelly 1: firmware e funzionamento senza internet

Come già evidenziato, il firmware Shelly e’ molto ricco di opzioni possibili tra i quali la possibilità di controllare lo Shelly 1 anche direttamente mediante un browser senza la necessita’ di collegamento ad internet col cloud.

Il Sonoff Mini prevede una modalità LAN che pero’ e’ esclusivamente un tampone in caso di problematiche nel collegamento.

Sonoff Mini vs Shelly 1: conclusioni

Come visto, nel complesso Shelly 1 ha diversi aspetti miglior rispetto al Sonoff Mini ed ha certamente una velocità di innovazione maggiore, anche se sicuramente parliamo di volumi di dispositivi sul mercato molto diversi.

Personalmente ritengo pero’ per la maggioranza degli utenti ordinari la differenza non sia sostanziale quando quella nel prezzo a favore dei prodotti Sonoff: per questo motivo li userei entrambi a seconda dell’esigenza.

Se sei un utente avanzato (diciamo smanettone) a cui piacciono i firmware, temono la sicurezza del cloud oppure vuoi fare un’intero impianto elettrico forse meglio spingersi verso Shelly per quanto ad un costo complessivo maggiore.

Conclusione: il vero vincitore sei tu che sei riuscito a leggere per intero questo articolo !

Potrebbe interessarti anche: