Ankuoo REC switch interruttore WiFi da incasso | Istruzioni complete

Ankuoo REC switch interruttore WiFi da incasso | Istruzioni complete

Istruzioni complete interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC switch: installazione come deviatore nel tuo impianto elettrico esistente e controlli le luci con smartphone, Google Home e Alexa.

Esplora anche le alternative Sonoff Mini, Shelly 1, Moes, Sonoff TX e Jinvoo Smart.

Caratteristiche di un interruttore WiFi da incasso

Partiamo dalle caratteristiche di interruttore WiFi da incasso da prendere in considerazione per l’utilizzo all’interno di un impianto elettrico già esistente:

Comando esterno
L'interruttore WiFi da incasso può essere inserito nell'impianto elettrico esistente con interventi limitati
Dimensioni
Compatibili con scatola 503 standard o scatola elettrica di derivazione
Cavo neutro

Necessita' di alimentazione mediante cavo neutro (richiesto cablaggio aggiuntivo)
Contatto pulitoContatto pulito
Uscita comandata separata dall'alimentazione o semplice cavo di fase interrotto
Controllo remoto
mediante smartphone da qualsiasi luogo in cui ti trovi
Collegamento in rete
Direttamente al router WiFi oppure tramite un gateway aggiuntivo (radio/ZigBee)
Sincronizzazione stato
In tempo reale tra interruttore WiFi, smartphone, altoparlante intelligente e carico elettrico
Controllo vocale mediante
Google Home e Alexa. Compatibilità con IFTTT

Le migliori soluzioni di interruttore WiFi da incasso disponibili sul mercato italiano, sono le seguenti:

TipologiaContatto pulito
INTERRUTTORE WIFI DA INCASSO
Sonoff MinieWeLink14,99 EUR
Shelly 115,65 EUR
MoesSmart Life17,99 EUR
Ankuoo REC15,90 EUR
INTERRUTTORE WIFI DA INCASSO TOUCH
Jinvoo SmartSmart Life21,88 EUR
Sonoff TX USeWeLink25,99 EUR
Meross MSS530LIT31,99 EUR

Vi rimando alla lettura delle guide dettagliate su Sonoff Mini, Shelly 1, Jinvoo Smart e Sonoff TX.

Per soluzioni basate sulle lampadine WiFi o Zigbee, potete leggere:

Prima di addentrarci nell’approfondimento di queste soluzioni, dobbiamo pero’ ripassare le basi di un impianto elettrico.

Installazione interruttore WiFi da incasso ad impianto elettrico domestico

Raccomandazioni preliminari:

Collegamento interruttore
  • per ragioni di ovvia sicurezza, prima di effettuare qualsiasi verifica sull’impianto elettrico, va tolta l’alimentazione
  • qualsiasi modifica all’impianto elettrico va effettuato da una impresa autorizzata che dovrà rilasciare e/o aggiornare la documentazione prescritta dalla normativa

Per verificare l’assenza effettiva di tensione e’ bene essere dotati di un cercafase senza contatto oppure un multimetro digitale:

In un impianto elettrico civile si può comandare, da uno o più punti, una lampadina in diverse modalità ed utilizzando diversi componenti (interruttore unipolare, deviatore, invertitore, pulsante con relè):

# Punti
Comando
Tipologia# Interruttori
unipolari
#
Deviatori
#
Invertitori
#
Pulsanti
#
Relè
1Punto luce interrotto1
2Punto luce deviato2
3 o +Punto luce invertito21 o +
MultipliPunto luce a relèMultipli1

Qualunque soluzione di interruttore WiFi da incasso sceglieremo dovremo probabilmente accettare qualche compromesso nel sostituire o integrare i componenti di comando esistenti.

Dimensioni scatola 503 e interruttore WiFi da incasso

Nella stragrande maggioranza dei casi i componenti di comando del nostro impianto elettrico sono montanti su una scatola 503 (3 moduli).

E’ fondamentale porre attenzione agli spazi standard disponibili prima di acquistare un qualsiasi interruttore WiFi da incasso avente ingombri non sempre pensati per lo standard italiano della scatola 503:

Dimensioni scatole elettriche da incasso
Dimensioni scatola 503

E’ ora giunto il momento di tornare alle tipologie di interruttore WiFi da incasso con cui rendere intelligente l’impianto elettrico.

Interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC switch

Si tratta di una delle migliori alternative a Sonoff prima dell’uscita dei prodotti Shelly: un interruttore WiFi da incasso di produzione cinese:

Ankuoo REC WiFi switch

Le principali caratteristiche dell’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC switch sono le seguenti:

Relè WiFi da incasso Ankuoo REC

Aggiungerei anche il supporto completo di Ankuoo REC a Google Home e Alexa.

Attenzione alla potenza massima gestibile dall’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC switch:

  • Corrente massima: 10 Ampere
  • Potenza massima: 2.300 Watt

Per controllare da smartphone l’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC switch potrete utilizzare l’app Ankuoo REC Smart, disponibile sia per Android che iOS.

Le dimensioni dell’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC sono limitate (53 x 49 x 17 mm):

Ankuoo REC WiFi switch

e consentono di incassarlo facilmente direttamente all’interno di una scatola 503.

Come chiaramente indicato sul manuale d’uso in italiano, l’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC, può essere utilizzato indifferentemente come interruttore unipolare, deviatore o invertitore:

Installazione Ankuoo REC

Ovviamente dovremo scegliere lo schema di installazione dell’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC più opportuno a seconda della tipologia di punto luce esistente su cui intervenire.

Istruzioni per punto luce interrotto con interruttore WiFi Ankuoo REC switch

Lo schema di un punto luce interrotto, caratterizzato dalla presenza di un interruttore unipolare sul conduttore di fase del circuito, e’ il seguente:

Schema elettrico punto luce interrotto
Schema elettrico punto luce interrotto

Lo schema di collegamento dell’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC al punto luce interrotto e’ il seguente:

Ankuoo REC WiFi switch

Istruzioni per punto luce deviato con interruttore WiFi Ankuoo REC switch come deviatore

Nel punto luce deviato, il conduttore di fase e’ comandato mediante una coppia di deviatori:

schema elettrico punto luce deviato
Schema elettrico punto luce deviato

Il corrispondente schema di collegamento e’ il seguente:

Ankuoo REC WiFi switch

Istruzioni per punto luce invertito con interruttore WiFi Ankuoo REC come deviatore o invertitore

Consideriamo invece per ultimo il punto luce invertito, caratterizzato da tre o più punti di comando:

schema elettrico punto luce invertito
Schema elettrico punto luce invertito

In questo caso il collegamento diventa il seguente:

Ankuoo REC WiFi switch

In tutti e tre i casi l’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC diventa un elemento di comando aggiuntivo in grado di mostrare sempre lo stato della lampadina collegata.

Vi raccomando di osservare che:

  • e’ necessario il collegamento al cavo neutro
  • il contatto in uscita e’ pulito (quindi si adatta anche a punti luce invertiti)
  • non serve nessun componente esterno aggiuntivo per il funzionamento

Interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC: istruzioni installazione

Vediamo come ho effettuato l’installazione dell’Ankuoo REC che ho acquistato per controllare anche mediante smartphone una lampadina esterna.

Raccomando ancora di spegnere l’alimentazione elettrica generale prima di qualsiasi attivita’.

Ankuoo REC

Il primo passo dell’installazione Ankuoo REC e’ aprire la scatola 503 contenente l’interruttore esistente (quello di destra con un filo nero ed uno marrone):

Si vede subito come manchi il conduttore di neutro sia assente ed abbiamo dunque due opzioni:

  • tirare un cavo neutro dalla scatola di derivazione ed installare l’interruttore WiFi da incasso nella scatola 503 dell’interruttore
  • montarlo direttamente all’interno della scatola di derivazione ove sia disponibile il neutro

Nonostante l’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC ci stia perfettamente all’interno della scatola 503:

Ankuoo REC WiFi switch

Ho deciso di procedere con l’opzione di installazione Ankuoo REC nella scatola di derivazione.

Per identificare il tubo corretto nella scatola di derivazione ho utilizzato una molla tirafili e successivamente, seguendo lo schema riportato in precedenza per il caso di interruttore esistente:

  1. tagliato il ritorno dall’interruttore verso la lampadina esterna
  2. tagliato il cavo di fase che andava direttamente verso la lampadina
  3. collegato il cavo di fase ai morsetti L ed L1 (mediante un ponticello)
  4. collegato ai primi due morsetti del dispositivo partendo da sinistra nell’ordine:
    • il ritorno dall’interruttore tagliato al punto 1
    • il cavo di fase che andava direttamente alla lampadina tagliato al punto 2
  5. derivato un cavo neutro collegandolo al morsetto N
Ankuoo REC WiFi switch

Non appena alimentate nuovamente l’impianto elettrico dovreste udire dei beep provenire dall’interruttore WiFi da incasso: l’installazione Ankuoo REC e’ completa e possiamo passare alla configurazione.

Istruzioni per la configurazione interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC

Dopo aver installato l’applicazione Ankuoo REC sullo smartphone ed essersi registrati, e’ il momento di associare l’interruttore WiFi da incasso:

L’utilizzo e’ davvero semplice e come si vede c’e’ sincronia perfetta tra lo stato della lampadina e quello riportato sull’app anche quando agiamo mediante l’interruttore esistente:

Oltre al comodo comando remoto mediante smartphone, sull’App Ankuoo REC previste tre modalità di programmazione:

  • crono-programmazione per realizzare un interruttore orario WiFi
  • conto alla rovescia (con risoluzione minima di 1 minuto)
  • antifurto

La modalità di funzionamento dell’Ankuoo REC più interessante e’ senz’altro quella antifurto che consente di simulare la presenza in casa programmando una fascia oraria, selezionabile sui vari giorni della settimana, in cui l’interruttore luce si accende ad orari e durate casuali, una sorta di interruttore orario WiFi randomico:

Notate come tutti gli eventi di accensione e spegnimento sono notificati su smartphone e presenti nello storico.

Ankuoo REC e Google Home: istruzioni

C’e’ il supporto completo Ankuoo REC Google Home; la procedura di associazione del dispositivo e’ la consueta prevista in Google Home:

Potrete comodamente accendere e spegnere le vostri luci dal vostro letto collegate all’interruttore Ankuoo chiedendo aiuto a Google Home !

Ankuoo REC, Alexa e Amazon Echo: istruzioni

L’interruttore WiFi da incasso Ankuoo REC supporta perfettamente anche Alexa ed Amazon Echo.

Le istruzioni di associazione sono le consuete per dispositivi intelligenti:

Pensi che la copertura del segnale WiFi nella tua abitazione non sia sufficiente ? Leggi Quale ripetitore WiFi scegliere per la tua casa intelligente.

Ultimo aggiornamento Amazon Affiliate 2021-07-25 at 11:41

148 pensieri su “Ankuoo REC switch interruttore WiFi da incasso | Istruzioni complete

  1. Andrea

    Ciao, per prima cosa ti ringrazio per l’articolo.
    Ho però un dubbio e ti chiedo aiuto prima di fare “danni”.
    Vorrei installare il REC ANKUOO e ho una catena deviatore / invertitore / deviatore.
    Come nell’esempio che hai riportato opterei per l’installazione in una scatola di derivazione.
    Leggendo la tua guida non mi è però chiaro il quinto punto “derivato un cavo neutro collegandolo al morsetto N”. Da quello che ho capito taglio fase e neutro che vanno verso il lampadario (sono in fondo alla catena).
    Collego la fase che viene dagli interruttori a L e L1 con ponticello.
    Collego il neutro che veniva dagli interruttori tutto a sinistra.
    Il neutro che va verso il lampadario al secondo posto da sinistra.
    Ma sul morsetto N che metto ?
    Grazie anticipatamente per l’aiuto.

  2. Franco

    Ciao,
    ho installato 3 Ankuoo REC che comandano delle luci che funzionano tramite degli alimentatori da 24 volt.
    Questo può portare a qualche problema?
    Attualmente non ho ancora la possibilità di configurare i dispositivi perchè non ho una rete internet nel locale. Ho provato anche ad utilizzare il tethering del cellulare, ma senza successo. E’ possibile che escano dalla fabbrica con impostazioni particolari, tipo un’accensione e spegnimento temporizzato ad intervalli regolari? Perché è quello che sto riscontrando adesso: a luci accese, queste di spengono e si riaccendono subito ogni 5 minuti circa.

    Grazie
    Franco

      1. Franco

        Scusami, forse non sono stato del tutto chiaro. Gli Ankuoo sono collegati alla rete normale e questi invece di essere collegati direttamente con le luci li ho collegati agli alimentatori da 24 volt che comandano a loro volta l’illuminazione a basso voltaggio. Se c’è corrente le luci si accendono con l’interruttore normale, l’unica anomalia riscontrata è quella di uno spegnimento e riaccensione immediata ad intervalli regolari. Volevo sapere se il tutto può essere compatibile e se l’anomalia riscontrata può essere dovuta ad un settaggio di fabbrica che potrà essere gestito con la messa online degli stessi. Purtroppo adesso non ho ancora internet nel locale.

        Grazie

  3. Fabrizio

    Ciao,
    Ho bisogno di un aiuto ho montato l’ankuuo rec come da schema,credo di aver installato correttamente in quanto emette un cicalino continuo. Dopo ho scaricato l’appuntamento dedicata ma quando va a cercare il Wi-Fi mi restituisce il seguente errore: UNKNOWN SSID”.
    Ho controllato che il mio router trasmetta a 2.4 ghz ed è corretto, forse è qualche abilitazione da fare sul router ma non saprei da cosa possa dipendere.Puoi aiutarmi?
    Grazie
    Saluti Fabrizio

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Fabrizio,
      ti metto l’elenco standard che si applica un po’ a tutti i casi:
      – Identificare l’access point WiFi a cui il device dovrà essere connesso
      – Verificare che sia attiva la banda 2,4 GHz (i 5 GHz non sono supportati)
      – Assicurare che lo smartphone da cui effettuate la procedura di associazione sia collegato al medesimo router WiFi
      – Verificare che il nome e la password WiFi contengano solamente lettere maiuscole (a-z), lettere minuscole (A-Z) o numeri (0-9)
      – Verificare che la password WiFi non superi i 32 caratteri di lunghezza

      1. Fabrizio

        Ciao e grazie per la risposta,
        Ho seguito passo passo la guida,ma il problema sussiste,comunque è corretto che l’ankuoo rec emetta il cicalino giusto?significa che l’installazione è corretta giusto?
        Proverò ancora e ti farò sapere.
        Grazie ancora
        Fabrizio

          1. Fabrizio

            Ciao,
            sto cercando di capire dove sta il problema,premetto che ho messo l’ankuoo rec con 2 deviatori ,ma il problema potrebbe anche essere che magari i collegamenti non siano stati fatti bene?
            Ho collegato il canone neutro su N
            su L la fase e ponticellato con L1
            sul simbolo del carico ci ho messo la lampada
            Su simbolo interruttore ho collegato il deviatore
            Fatto questo ho riacceso la luce ed iniziato il cicalino, quindi presumo che il bel sia sintomo di collegamento corretto e come mi hai detto tu è solo un problema di connessione con il WIFI corretto?
            Grazie ancora
            Fabrizio

  4. Donato

    Ciao premetto che non sono esperto in impiantistica elettrica, ma neanche un po’. Ho letto il tuo articolo ed ho comprato l’Inter wifi Ankuoo rec. intendevo montarlo in una scatola in salone dove ho due pulsanti.
    Il primo legato ad un relè ciclico (che non vedo in cassetta) che mi permette di accendere spegnere due punti luce (dunque piggiando si accende il primo poi solo il secondo poi entrambi poi si spengono) , l’alto pulsante è collegato al,lampadario . Il primo pulsante ha collegato sia la fase che il neutro. Da qui con un ponticello è collegato all’altro pulsante (lampadario) a sua volta collegato anche con altra distinta fase.
    Ho fatto vari collegamenti riuscendo solo a collegare l’interruttore alla rete e a Google home (riesco a dare i comandi di accensione spegnimento) ma le luci non li controllo (rimangono accese) e le pulsantiere neanche funzionano.
    Sicuramente mi sfugge qualche passaggio. Io ho mantenuto i collegamenti delle pulsantiere con unica eccezione del fase che prima arrivava al primo pulsante ove ho invece collegato l’interruttore con un altro cavo. Ho usato I morsetti per collegare i vari fili fase e neutro.
    Posso farcela o chiamò un elettricista ?
    Grazie

  5. fabrizio

    Buongiorno,
    vorrei solo un chiarimento per il collegamento dell’ANKUOO REC con 2 deviatori:
    su N collego il cavo neutro
    su L la fase
    su L1 creo un ponticello con L
    sul simbolo del carico ci collego la lampada
    sul simbolo dell’interruttore ci collego il 1° deviatore
    Ovviamente i collegamenti presenti sul deviatore li lascio così e faccio solo spezzoni di cavo per collegarli all’ankuoo.
    Scusami per le domande forse un pò stupide , ma vorrei capire come fare
    grazie

  6. Federica

    Ciao, ho acquistato un sonoff t1 per comandare 3 punti luce diversi (luce cancello, luce giardino e luce soggiorno) però queste luci le posso comandare da altre stanze.
    Su ogni pulsante (luce cancello, luce giardino e luce soggiorno) ho un filo nero che va da un pulsante all’altro con un ponticello e in più ho 2 coppie di fili ciascuno perché si collegano (credo) ad altri pulsanti che comandano la stesse luci da altre stanze…
    Quindi ricapitolando ho 3 fili infilati in ogni pulsante un nero e due marroni sul primo, sul secondo uno nero (ponticello) e due grigi e sul terzo uno nero (ponticello) e due marroni.
    Sul sonoff ci sono solo 5 entrate… Messa la N (filo blu) e la L (filo nero) rimangono L1 L2 e L3… Ma mi avanzano 3 fili! Come devo fare?

  7. Marco C

    Piccola recensione, consigli e/o considerazioni su ANKUOO REC.
    L’ho installato ieri sera, come da schema proposto sia su questo blog (grazie La mia Casa Elettrica) che sul libretto di istruzioni dell’Ankuoo Rec.
    La mia configurazione è: deviatore/invertitore/deviatore. L’ho inserito nel cassetto di derivazione ovviamente più vicino al deviatore di “uscita” che va verso le luci.
    Configurato con alexa ed inserito nella routine tutto bene ma… c’è un ma…
    Partiamo dalla caratteristica che può considerarsi più problematica, ovvero: se avete nei deviatori la famosa spia luminosa che si accende quando le luci sono spente (e mi riferisco a quella di tipo vecchio e non a led) sappiate che interferisce sul circuito di ingresso del modulo proprio come farebbe su certe lampade a led. Interferisce nel senso che non è più possibile comandare le lampade dai deviatori/invertitori perchè la resistenza di questa lampada inibisce il circuito di ingresso creando una sorta di interruttore sempre chiuso. Di fatto il circuito di ingresso non sente le variazione dei deviatori fra acceso o spento.
    Ne consegue che occorre levare tutte le lampadine spia presenti nel circuito di comando.
    Altra particolarità di questo modulo è che se viene accesa la luce da un qualsiasi deviatore, ci sarà un piccolo ritardo sull’accensione delle lampade (sentirete anche il relè scattare con qualche millisecondo di ritardo). Questo è sempre dovuto al fatto che il modulo deve in qualche modo “elaborare” la variazione in ingresso dei deviatori e succesivamente trasferire il consenso al resto del circuito (logiche). Comunque non è un ritardo fastidioso, ma c’è…
    Saluti

    1. La mia Casa Elettrica Autore articolo

      Ciao Marco,

      Grazie per il contributo.

      Aggiungo una considerazione: i piccoli ritardi sono dovuti con la domotica WiFi via Cloud.
      Mai scordatelo, soprattutto quando mettiamo in fila magari tre servizi in Cloud (ad esempio Ankuoo, IFTTT, Google Assitant): sia i tempi di risposta che la disponibilità potrebbero dare sorprese.
      Magari con carichi che devono funzionare in modo critico (ad esempio un respiratore portatile per un lungo degente).
      Nella stragrande maggioranza degli impieghi residenziali invece non fanno altro che portare la magia in casa !

  8. fabrizio scagnoli

    come faccio ad installare in un nuovo impianto i touch della livolo in modo da far accendere/spegnere una luce da più punti dal touch???
    grazie mille

  9. Francesco

    Ciao,
    scusa ma ho un’altra domanda.
    Nell’installazione dell’ankuoo REC nella scatola di derivazione scrivi:
    “tagliato il cavo di fase che andava verso l’interruttore (nero) collegandolo ai morsetti L ed L1”.

    Ma in questo modo, l’interruttore fisico l’hai tagliato fuori dal circuito – e quindi non è più utilizzabile? La luce sarà quindi controllabule solo via app?

    Ciao e grazie per la tua pazienza… 🙂
    Francesco

    1. Marco C

      Il cavo di fase che va tagliato è quello che va verso le lampade e NON quello di fase che alimenta la catena del circuito di deviatori/invertitori/deviatori. Un capo del filo (quello proveniente dall’ultimo deviatore) va collegato sul morsetto dove c’è il simbolo di interruttore aperto.
      L’altro capo (quello che va verso le lampade) va collegato al morsetto dove c’è il simbolo di lampade o della piccola sinusoide “barrata”.
      Spero sia chiaro.
      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.